Mondiale Supermoto: Hermunen e il nostro Borella Campioni 2013

Il finlandese della TM controlla la situazione e si aggiudica il titolo della S1. Vittoria e titolo per Edgardo Borella nella classe ES2

Mondiale supermoto: hermunen e il nostro borella campioni 2013

Il Mondiale Supermoto 2013 si è concluso in Francia, a Rivesaltes, davanti a migliaia di tifosi ansioni di conoscere i nuovi Campioni 2013. Con una gara corsa in difesa vinta dall’idolo di casa Adrien Chareyre, Mauno Hermunen ha conquistato il suo primo titolo di Campione del Mondo Supermoto nella classe S1, mentre il nostro Edgardo Borella ha compiuto un autentico capolavoro vincendo la gara e aggiudicandosi il titolo di Campione Europeo Supermoto

 

HERMUNEN CAMPIONE PRUDENTE
Nonostante la pole position del sabato lasciasse presagire una gara da protagonista, questa volta Mauno Hermunen ha preferito usare più la testa e meno il gas per raggiungere il massimo traguardo. Così, alla fine di due manche sottotono che lo vedono finire al quinto e ottavo posto, il finlandese può scaricare tutta la tensione festeggiando il suo primo titolo mondiale. Una scelta saggia per il giovane pilota della TM che in gara 1 è anche finito gambe all’aria nella parte offroad dopo un contatto con Thierry Van Den Bosch. In gara 2 invece si è limitato a mantenere l’ottava posizione cercando di evitare ogni possibile errore o contatto che gli avrebbe compromesso il risultato. La gara è stata un testa a testa tra i fratelli Chareyre che si sono spartiti le vittorie di manche, con la vittoria assoluta andata ad Adrien. Podio tutto francese con Thomas Chareyre al posto d’onore e Sylvain Bidart al terzo posto. Quarto posto per Ivan Lazzarini che ha fatto due gare concrete, raggiungendo la quarta posizione in entrambe le gare e chiudendo con la stessa posizione in classifica generale. Buon sesto posto per Andrea Occhini e la sua Suzuki.

 

BORELLA CAMPIONE!
Grande impresa di Edgardo Borella. Il piacentino della Yamaha con un primo e secondo di manche si aggiudica il GP e diventa Campione Europeo Supermoto! Alla vigilia erano ben cinque i piloti in lizza per il titolo ma Edgardo ha avuto la meglio su tutti dimostrando grande sangue freddo nella fase più delicata dell’intera stagione. Il giovane, classe 1991, non si è infatti lasciato intimorire dalla vittoria in gara 1 del suo rivale più pericoloso per il titolo Devon Vermeulen, finendogli subito dietro. In gara 2 poi, Borella ha messo tutti in riga andando a conquistare il suo primo titolo europeo Supermoto.

 

CLASSIFICHE

S1 Race 1: 1. Thomas Chareyre (FRA-TM) 18:54.571; 2. Adrien Chareyre (FRA-Aprilia) +0:01.991; 3. Sylvain Bidart (FRA-Honda) +0:03.251; 4. Ivan Lazzarini (ITA-Honda) +0:03.496; 5. Mauno Hermunen (FIN-TM) +0:18.265; 6. Aurelien Grelier (FRA-Yamaha) +0:23.540; 7. Andrea Occhini (ITA-Suzuki) +0:23.647; 8. Petr Vorlicek (CZE-TM) +0:35.365; 9. Angel Karanyotov (BUL-Honda) +0:37.576; 10. Hannes Maier (AUT-KTM) +0:39.026.

 

S1 Race 2: 1. Adrien Chareyre (FRA-Aprilia) 18:37.261; 2. Thierry van den Bosch (FRA-TM) +0:01.337; 3. Sylvain Bidart (FRA-Honda) +0:01.483; 4. Ivan Lazzarini (ITA-Honda) +0:02.202; 5. Thomas Chareyre (FRA-TM) +0:13.130; 6. Andrea Occhini (ITA-Suzuki) +0:17.467; 7. Aurelien Grelier (FRA-Yamaha) +0:24.633; 8. Mauno Hermunen (FIN-TM) +0:25.824; 9. Petr Vorlicek (CZE-TM) +0:27.018; 10. Tomas Travnicek (CZE-TM) +0:29.798.

 

S1 Overall: 1. Adrien Chareyre (FRA-APR) 47 points; 2. Thomas Chareyre (FRA-TM) 41 p.; 3. Sylvain Bidart (FRA-HON) 40 p.; 4. Ivan Lazzarini (ITA-HON) 36 p.; 5. Thierry van den Bosch (FRA-TM) 31 p.; 6. Andrea Occhini (ITA-SUZ) 29 p.; 7. Aurelien Grelier (FRA-YAM) 29 p.; 8. Mauno Hermunen (FIN-TM) 29 p.; 9. Petr Vorlicek (CZE-TM) 25 p.; 10. Angel Karanyotov (BUL-HON) 22 p.

 

S1 Championship: 1. Mauno Hermunen (FIN-TM) 315 points; 2. Thomas Chareyre (FRA-TM) 302 p.; 3. Adrien Chareyre (FRA-APR) 276 p.; 4. Ivan Lazzarini (ITA, HON) 242 p.; 5. Sylvain Bidart (FRA-HON) 228 p.; 6. Andrea Occhini (ITA-SUZ) 173 p.; 7. Christian Ravaglia (ITA-HON) 165 p.; 8. Petr Vorlicek (CZE-TM) 142 p.; 9. Aurelien Grelier (FRA-YAM) 134 p.; 10. Thierry van den Bosch (FRA-TM) 131 p.

 

 

ES2 Race 1: 1. Devon Vermeulen (NED-KTM) 19:33.236; 2. Edgardo Borella (ITA-Yamaha) +0:01.087; 3. Frederic Guerin (FRA-Suzuki) +0:04.045; 4. Toni Klem (FIN-KTM) +0:04.824; 5. Sami Salstola (FIN-TM) +0:21.648; 6. Diego Monticelli (ITA-Honda) +0:21.993; 7. Alexis Marie-Luce (FRA-Honda) +0:23.513; 8. Germain Vincenot - Marchal (FRA-Honda) +0:24.954; 9. Ben Stafford (GBR-Honda) +0:31.695; 10. Eddy Petard (FRA-Yamaha) +0:31.922.

 

ES2 Race 2: 1. Edgardo Borella (ITA-Yamaha) 19:11.548; 2. Eddy Petard (FRA-Yamaha) +0:00.469; 3. Frederic Guerin (FRA-Suzuki) +0:01.508; 4. Devon Vermeulen (NED-KTM) +0:09.252; 5. Diego Monticelli (ITA-Honda) +0:14.683; 6. Toni Klem (FIN-KTM) +0:24.520; 7. Alexis Marie-Luce (FRA-Honda) +0:28.021; 8. Sami Salstola (FIN-TM) +0:30.160; 9. Germain Vincenot - Marchal (FRA-Honda) +0:30.614; 10. Milan Sitniaksky (CZE-TM) +0:30.863.

 

ES2 Overall: 1. Edgardo Borella (ITA-YAM) 47 points; 2. Devon Vermeulen (NED-KTM) 43 p.; 3. Frederic Guerin (FRA-SUZ) 40 p.; 4. Eddy Petard (FRA-YAM) 33 p.; 5. Toni Klem (FIN-KTM) 33 p.; 6. Diego Monticelli (ITA-HON) 31 p.; 7. Sami Salstola (FIN-TM) 29 p.; 8. Alexis Marie-Luce (FRA-HON) 28 p.; 9. Germain Vincenot - Marchal (FRA-HON) 25 p.; 10. Ben Stafford (GBR-HON) 22 p.

 

ES2 Championship: 1. Edgardo Borella (ITA-YAM) 280 points; 2. Devon Vermeulen (NED-KTM) 272 p.; 3. Sami Salstola (FIN-TM) 243 p.; 4. Asseri Kingelin (FIN-HON) 230 p.; 5. Malachi Mitchell-Thomas (GBR-TM) 228 p.; 6. Diego Monticelli (ITA-HON) 201 p.; 7. Toni Klem (FIN-KTM) 183 p.; 8. Frederic Guerin (FRA-SUZ) 152 p.; 9. Milan Sitniaksky (CZE-TM) 150 p.; 10. Fredrik Eriksson (SWE-HON) 120 p.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA