SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Le Iene: denuncia ai Marquez per aggressione, lesioni, calunnia e rapina

Conferma e rilancia, il programma di Italia 1, che promette di mostrare lunedì sera alcune immagini di quanto accaduto, invitando la madre di Marc Marquez a rendere pubblico il video che lei stessa avrebbe girato. E c'è la replica Emilio Alzamora, manager del pilota spagnolo

Comunicato Stampa de "Le Iene" sulla vicenda Marquez

Con il comunicato stampa che pubblichiamo a seguire (qui l'originale), la redazione de "Le Iene" rende nota la sua posizione sulla vicenda Marquez - Cortis/Onnis. (Cliccate qui per leggere le posizioni di entrambe le parti in causa)


La versione riportata dal comunicato dei rappresentanti dei legali del pilota Marc Marquez contiene una rappresentazione dei fatti non veritiera.
Il pilota non è stato né insultato né umiliato, tantomeno nessuno dei componenti della sua famiglia è stato spinto o strattonato. Al contrario, sono state le due iene Stefano Corti e Alessandro Onnis a subire violenza. Marquez era stato avvicinato mentre era con il padre e il fratello con un premio scherzoso per le vicissitudini che lo hanno visto protagonista in pista. Ma al momento della consegna della coppa i due inviati sono stati aggrediti senza che potessero spiegare il senso del nostro gioco.
Gli assalitori hanno rotto la telecamera e si sono impossessati delle schede video con le immagini che mostreremmo se ci venissero riconsegnate. Un altro filmato è nelle mani di Marquez: sua madre ha registrato tutto l’accaduto con un cellulare. Se volesse potrebbe rendere pubblico il video.

Per fortuna, però, siamo riusciti a salvare alcuni materiali che documentano come sono andate effettivamente le cose e che vedrete lunedì sera su Italia Uno. Oggi stesso Stefano Corti e Alessandro Onnis hanno dato mandato ai loro avvocati per denunciare Marc Marquez e i suoi familiari per aggressione, lesioni, calunnia e rapina
 
Redazione Le Iene
Cologno Monzese, 31 ottobre 2015

L'intervista ad Emilio Alzamora, manager di Marc Marquez

Anche Emilio Alzamora ha rilasciato un'intervista ai microfoni di MotoGP.com, di seguito riportiamo le sue parole riguardanti l'accaduto: 

"Come ormai tutti sapete, sono accaduti alcuni sfortunati eventi a Cervera. Un gruppo di persone è arrivato alla casa del pilota e ha rivolto una serie di insulti, con determinate azioni umilianti e ridicole verso il pilota e arrivando anche a spingere e aggredire i suoi parenti più stretti. Tutto ciò va oltre i limiti dello sport, certe circostanze non dovrebbero mai accadere. Di conseguenza, questi atti sono stati denunciati e seguiranno il normale svolgimento di un procedimento penale nei confronti di tali persone.L'importante è che Marc sia ok, sta cercando di prepararsi come suo solito alla prossima gara, allenandosi e rispettando la sua routine. Alla luce di questi fatti, chiediamo rispetto per Marc e la sua famiglia. Questa situazione è lontana dalla normalità, e vogliamo assicurarci che Marc possa prepararsi e lavorare come sempre in vista dell'ultimo Gran Premio della stagione, affinchè tutto torni alla normalità. Marc e la sua famiglia hanno il diritto di essere rispettati".

L'intervista è disponibile in lingua inglese sul sito della MotoGP, per visualizzarla cliccate qui

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA