Italian Legendary Tour 2011: ecco come è andata

Abbiamo seguito l’ILT 2011, organizzato da Dainese e AGV. Sono stati tre giorni trascorsi in sella su alcune delle strade più belle d’Italia, in compagnia di quattro grandi campioni che hanno fatto la storia del motociclismo: Carl Fogarty, Marco Lucchinelli, Marco Simoncelli e Giacomo Agostini.

Italian legendary tour 2011: ecco come è andata

 

Torino – Si è concluso nel capoluogo piemontese l’Italian Legendary Tour 2011, un itinerario di tre giorni in sella alle moto, sulle strade più belle d’Italia, con i piloti che hanno fatto la storia del motociclismo e ancora oggi ne sono protagonisti: Carl Fogarty, Marco Lucchinelli, Marco Simoncelli e Giacomo Agostini. Il tour era suddiviso in tre tappe, che noi abbiamo seguito. La prima delle tre tappe partiva giovedì 8 settembre di mattina da Vicenza. Dalla provincia veneta, ci siamo spostati verso quella di Trento, con una sosta nel comune di Nago-Torbole, dove abbiamo fatto una sosta per pranzare in compagnia di Fogarty e Lucchinelli, al ristorante “Al forte alto”, che domina il lago. L’itinerario è proseguito verso il lago d’Idro, superando il Passo Croce Domini, per arrivare, la sera, a Dafro Boario Terme, in Val Camonica, nella provincia di Brescia. Da qui, l’indomani, è cominciata la seconda tratta, che è passata da San Pellegrino Terme (Bergamo) e da Lecco, sino a parcheggiare all’Aeroclub di Como, dove ci ha raggiunti il mitico “Ago”. Con la terza tappa, siamo arrivati dal Lario a Torino, accompagnati da Supersic. Il tragitto ha toccato Biella, sede del birrificio Menabrea, una storica e tradizionale fabbrica di birra italiana, fondata nel 1846. L’abbiamo visitata, poi ci siamo rimessi in sella, superando il monte Mottarone e la strada panoramica Zegna. Siamo giunti all’aeroporto di Caselle, che ospita l’Alenia Aeronautica, l’azienda italiana costruttrice dell’aereo da caccia Eurofighter. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA