SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Internazionali d’Italia Motocross 2015: Cairoli divino sulla sabbia di Riola

Strepitosa prestazione del Campione del Mondo MXGP 2014 che rifila quasi mezzo minuto a Paulin (Honda HRC) nella classe Elite e mette in chiaro le cose ancora prima che il Mondiale inizi. A podio anche Searle (KTM). Domani Villopoto (Kawasaki) in pista per dei test!

Internazionali d’italia motocross 2015: cairoli divino sulla sabbia di riola

La stagione 2015 del Motocross si apre con il primo round degli Internazionali d’Italia Motocross sul sabbioso tracciato di Riola Sardo (qui la gallery. I prossimi appuntamenti sono con Castiglione del Lago l’8 febbraio e Ottobiano il 16). Già dalla prima uscita ufficiale Tony Cairoli (KTM) ha voluto mettere in chiaro le cose: il pilota da battere è lui. La sua guida sulla sabbia è più raffinata della danza di una ballerina, ma grintosa più dello lotta di un wrestler. Insomma, Cairoli ha fatto il Cairoli. I venticinque secondi rifilati nella manche della classe Elite a Gautier Paulin (Honda HRC) ne sono la prova. Basti pensare che nel corso del primo giro il Campione del Mondo in carica ha girato 4,5’’ più veloce del secondo, Max Nagl (Husqvarna). Cairoli conduce la gara dalla prima all’ultima curva, centrando anche l’holeshot! Bottino pieno, dunque… In realtà no, perché Tony non è riuscito a vincere anche la manche della MX1 (vinta da Paulin per un soffio). Uno sfortunato David Philippaerts (Yamaha) ha visto svanire i sogni di gloria a pochi km dall’arrivo per un problema al silenziatore della sua moto proprio quando era in testa, mentre nella Elite è stato coinvolto in un incidente, un vero peccato! In MX2 trionfa la scommessa di casa KTM, Pauls Jonass, che nel Mondiale Motocross 2015 andrà ad affiancare Jeffrey Herlings. Il 18enne lettone tiene dietro i big della categoria come Jeremy Seewer (Suzuki), Tim Gajser (Honda Gariboldi) e Alksandr Tonkov (Husqvarna). Buon piazzamento per i piloti del Team KTM De Carli Junior, Joakin Furbetta (MX2) e Gianluca Facchetti (125).

 

LA GARA DELL’ELITE

Piuttosto noiosa la gara della classe Elite, che mischia i migliori piloti della MX1 con i maggiori talenti della MX2. In quanto vincitore della MX2, Pauls Jonass scatta dalla pole position, svantaggiato dalla cubatura (e potenza) del suo motore. Tony Cairoli conquista l’holeshot di prepotenza e con un buon margine di qualche metro sugli avversari; Nagl e Searle lo inseguono. Paulin gira 6° alla prima curva, ma già a metà giro si trova in quarta posizione. Cairoli spinge fortissimo sin da subito, tanto che al termine della prima tornata vanta un distacco di 4,7’’ su Nagl! Un distacco allucinante che mette ko lo spirito dei suoi avversari. Philippaerts è coinvolto in una caduta alla prima curva insieme a Bobryshev. Searle cade e riparte settimo, mentre Van Horebeek supera Paulin e si mette in terza piazza all’inseguimento di Nagl. Entrambi riescono a sorpassarlo, ma Cairoli è troppo distante e il suo ritmo è insostenibile per chiunque. Paulin si prende la rivincita superando Van Horebeek, che poco dopo commette un errore e scivola in quarta piazza dietro a Nagl. Quest’ultimo cade e riparte sesto. Pochi secondi più tardi è la volta del pilota Yamaha, che scivola in settima posizione. La gara non offre particolari emozioni, con Cairoli che arriva alla bandiera a scacchi con la moto pulita, a significare che nessuno è stato in grado di mettergli le ruote davanti e sporcargli un po’ la mascherina, neanche per mezzo secondo!

 

VILLOPOTO A RIOLA SARDO!

Proprio così: Ryan Villopoto (Kawasaki) a Riola Sardo lunedì 2 febbraio 2015 per dei test. L’americano è arrivato in Europa pochi giorni fa e ha già svolto dei test in Francia, ora è la volta dell’Italia. Il 5 volte Campione dell’AMA Supercross deve prendere confidenza con i tracciati europei e per questo ha affittato la pista di Riola per iniziare ad entrare nell’ottica di battere Tony Cairoli prima di ritirarsi dalle corse. Ce la farà? Non lo sappiamo, ma sappiamo solamente che l’1’ 51’ messo in scena da Cairoli è un tempo strepitoso! Giusto per darvi un’idea, Nagl, Paulin e Van Horebeek giravano sull’1’ e 55’’ costante.

 

CLASSIFICA CAMPIONATO ELITE

  1. Antonio Cairoli 120
  2. Gautier Paulin 100
  3. Tommy Searle 80
  4. Jose Butron 65
  5. Romain Febvre 60
  6. Max Nagl 55
  7. Pauls Jonass 50
  8. Dean Ferris 45
  9. Aleksandr Tonkov 40
  10. Jens Getteman 36

 

CLASSIFICA CAMPIONATO MX1

  1. Gautier Paulin 120
  2. Antonio Cairoli 100
  3. Jeremy Van Horebeek 80
  4. Max Nagl 65
  5. Romain Febvre 60
  6. Ken De Dycker 55
  7. Tommy Searle 50
  8. Jose Butron 45
  9. Gert Krestinov 40
  10. Nathan Watson 36

 

CLASSIFICA CAMPIONATO MX2

  1. Pauls Jonass 120
  2. Jeremy Seewer 100
  3. Vsevolod Brylyakov 80
  4. Tim Gajser 65
  5. Aleksandr Tonkov 60
  6. Davy Pootjes 55
  7. Ivan Baranov 50
  8. Jens Getteman 45
  9. Joakin Furbetta 40
  10. Alessandro D’Angelo 36

 

CLASSIFICA CAMPIONATO 125

  1. Gabriel Chetnicki 460
  2. Ivan Petrov 460
  3. Filippo Zonta 290
  4. Kim Savaste 280
  5. Morgan Leisardo 250
  6. Andrea Zanotti 210
  7. Alessandro Lentini 200
  8. Mario Tamai 167
  9. Gianluca Facchetti 166
  10. Paolo Lugana 162

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA