Rossi dimesso: “Ho dormito e sto bene, riabilitazione al più presto”

AGGIORNAMENTO sul brutto incidente occorso a Valentino Rossi, infortunatosi mentre si allenava con la moto da enduro. Il crash ha causato al Dottore ha una frattura scomposta a tibia e perone della gamba destra, quella già ferita al Mugello nel 2010. Rossi è stato operato con successo ad Ancona. Mondiale finito? AGGIORNAMENTO 2 SETTEMBRE, Rossi ha lasciato in mattinata l'ospedale, proseguirà il recupero da casa. Le parole di Valentino
Valentino Rossi

AGGIORNAMENTO 2 SETTEMBRE

Dopo una notte di degenza all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona Valentino Rossi ha ricevuto dai medici il via libera per tornare a casa: alle ore 10 ha lasciato la struttura insieme al suo staff per proseguire il recupero a casa. Ecco le parole del pilota:

“Ho passato una notte tranquilla, ho dormito e stamattina mi sono sentito bene. I medici mi hanno visitato e mi hanno dato l’OK per tornare a casa, dove riuscirò a riposare ancora meglio. Inizierò la riabilitazione al più presto, vedremo come reagirà il mio fisico prima di prendere decisioni. Devo ringraziare ancora tutto lo staff dell’Ospedali Riuniti di Ancona, ma anche il Pronto Soccorso di Urbino e il servizio del 118, così come tutti gli amici che sono venuti a trovarmi. Come già detto ieri, farò di tutto per tornare in scena il più presto possibile.”

AGGIORNAMENTO 1 SETTEMBRE

Comunicato diffuso stamattina da Yamaha

La notte scorsa, Valentino Rossi è stato sottoposto ad un’operazione per ridurre le fratture scomposte a tibia e perone della gamba destra. L’operazione è andata bene.
La star della MotoGP è stato ricoverato ieri sera dopo un incidente durante un allenamento di enduro.
Dopo gli accertamenti all’Ospedale Civile di Urbino, dove era stato inizialmente trasportato, l’italiano è stato trasferito all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona.
Rossi è stato operato tra le 2 e le 3 di notte dal dottor Raffaele Pascarella, primario di ortopedia e traumatologia. Durante l’operazione, le fratture sono state ridotte senza complicazioni, tramite un chiodo endomidollare bloccato.
Yamaha desidera ringraziare lo staff dell’Ospedale Civile di Urbino e degli Ospedali Riuniti di Ancona, per la professionalità e la dedizione.


Presto ulteriori notizie, soprattutto riguardo alle previsioni sui tempi di recupero, quindi sul rientro in pista di Valentino Rossi.
Valentino Rossi

Le parole di Valentino dopo l'operazione

"L’operazione è andata bene. Stamattina, quando mi sono svegliato, mi sono sentito già bene. Voglio ringraziare lo staff degli Ospedali Riuniti di Ancona, e in particolare il dottor Pascarella che mi ha operato. Mi dispiace molto per l’incidente, ma ora voglia tornare in moto il prima possibile. Farò del mio meglio perché ciò accada".

L'operazione è avvenuta in anestesia spinale e con una sedazione leggera, quindi Valentino non ha... visto nulla.
Valentino Rossi

"30 o 40 giorni a riposo"

Valentino Rossi "sta bene e questa credo che sia la cosa più importante per noi e i tifosi. Si è procurato una frattura della gamba scomposta, è entrato alle 2 di questa notte l'abbiamo operato, l'intervento è durato circa un'ora ed è perfettamente riuscito".
Sono le parole che il dottor Raffaele Pascarella durante la conferenza stampa in cui c'è stato l'ultimo aggiornamento sulle condizioni del 9 volte Campione del Mondo.
Per quanto riguarda i tempi di recupero, il professore ha detto che "dipenderà molto da lui, di certo però 30 o 40 giorni dovrà stare a riposo. È sereno e presto, entro domenica sarà dimesso e proseguirà. Il chiodo sarà tolto tra un anno , ma adesso è impossibile che torni in sella a Misanofisioterapia a casa. Le fratture sono sempre traumi importanti, ha avuto una frattura importante, scomposta, di una gamba già operata, e tutte le fratture possono avere complicanze, per questo lo monitoriamo e valutiamo soprattutto l'edema dell'arto".
Normalmente le fratture si consolidano in 4 o 5 mesi, ma i piloti ci sorprendono sempre inoltre, come ha detto Pascarella in conferenza, "una buona fisioterapia e rinforzo muscolare sono importanti".

Mondiale forse non finito, ma titolo certamente sfumato

Brutto infortunio per Valentino Rossi. Il Dottore è stato protagonista di una caduta mentre si allenava a Perchiule, nei pressi di Urbania (PU). Le prime indiscrezioni sulla dinamica dell’incidente attribuiscono l’infortunio a una pietra, sotto alla quale il piede di Valentino sarebbe rimasto incastrato. Trasportato all'ospedale di Urbino, Rossi è arrivato con ancora lo stivale calzato, cosa che in un primo momento ha reso difficoltoso fare una diagnosi. Vale si è sottoposto agli accertamenti del caso (per effettuare la radiografia lo stivale è stato tagliato, non semplicemente sfilato), che hanno appunto riscontrato la frattura. "Dopo un infortunio subito in allenamento, con una moto enduro", si legge nel comunicato ufficiale Yamaha, "al pilota di punta del team Movistar Yamaha MotoGP, Valentino Rossi, è stata diagnosticata la frattura scomposta della tibia e del perone della gamba destra".

​Queste le parole di Graziano Rossi, il papà di Valentino: "L'ho sentito, la gamba gli fa molto male e Valentino non è ottimista... è un casino. Sono in corso gli accertamenti. Valentino mi ha detto che sente molto male".

La gamba interessata è la stessa ferita nell'incidente avvenuto al Mugello nel 2010. Anche allora ci fu la frattura di tibia e oerone, però esposta, oltre che scomposta. L'infortunio di oggi archivierebbe la possibilità di Valentino di giocarsi la lotta al Titolo Mondiale. Un brutto colpo per il Dottore, attualmente al 4° posto in classifica a soli 26 punti dal leader, Dovizioso. Le prime indiscrezioni parlano di una prognosi di 30 giorni che costringerebbe il pesarese a saltare i prossimi due appuntamenti del Mondiale (Misano, 10 settembre – Aragon, 24 settembre). Quindi la stagione non sarebbe tecnicamente "finita", ma il sogno di Valentino di vincere il 10° mondiale svanirebbe ancora... Non è infatti la prima volta che Valentino rischia di compromettere la rincorsa al decimo titolo: già il 25 maggio scorso il pilota di Tavullia si era infortunato durante un allenamento con la moto da cross.

L'augurio di Biaggi via Twitter: "Faccio un sincero in bocca al lupo a @ValeYellow46 sperando non sia così grave. Capisco il dolore, mi dispiace per lui e per il suo campionato".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA