di Beppe Cucco - 14 settembre 2018

Honda brevetta il telaio rinforzato con carbonio

Honda ha brevettato alcune soluzioni per irrigidire i telai in alluminio convenzionali sfruttando dei rinforzi in fibra di carbonio posizionati in punti strategici
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5 I disegni del brevetto Honda mostrano un telaio in alluminio rinforzato con carbonio

    Il peso di una moto è fondamentale per la sua dinamica. Per questo i costruttori sono alla ricerca costante di materiali sempre più leggeri e di metodi per poter alleggerire tutti i componenti. Uno dei materiali preferiti per chi è alla ricerca di leggerezza è il carbonio: estremamente leggero e resistente, ma anche... estremamente caro. Utilizzare il carbonio per la realizzazione di un telaio sarebbe l'ideale, ma il problema sarebbe appunto il costo. Per questo motivo, i telai in carbonio si sono visti solo su moto super esclusive come la BMW HP4 o la Ducati 1299 Superleggera.

    Per cercare di sfruttare le proprietà di questo pregiato materiale, senza però raggiungere costi elevati Honda ha brevettato un nuovo telaio in alluminio che sfrutta rinforzi in fibra di carbonio. Così facendo è possibile risparmiare peso utilizzando profili in alluminio più sottili, ma a dare solidità e leggerezza a tutta la struttura ci pensa il carbonio.

    I disegni dei brevetti di Honda mostrano alcune delle soluzioni possibili per poter rinforzare un classico telaio in alluminio. Uno dei disegni mostra un forcellone con uno strato di carbonio incollato nella parte inferiore, per poter dare più rigidità in tutte le direzioni. Una seconda soluzione potrebbe essere quella di inserire una barra di carbonio montata trasversalmente nel telaio che passa in mezzo all'airbox e dona così una maggior rigidità a tutta la struttura. L'ultima immagine invece ci mostra un telaio classico rinforzato nella zona del cannotto di sterzo.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news