a cura della redazione - 19 settembre 2018

Honda presenta l'Africa Twin "intelligente"

Grazie alla tecnologia V2X (Vehicle-to-Everything) la moto comunica con gli altri veicoli e avvisa il conducente dei possibili pericoli della strada
1/16 In sella alla nuova Honda Africa Twin Adventure Sports
Al Congresso Mondiale sui Sistemi di Trasporto Intelligente di Copenaghen, Honda ha mostrato un'Africa Twin dotata di tecnologia V2X (Vehicle-to-Everything). Questo sistema rappresenta l’ultima fase della ricerca di Honda volta a migliorare il livello di comunicazione tra motociclette e altri veicoli con l'obiettivo di ridurre il numero di incidenti stradali e agevolare il traffico. Le informazioni tecniche e le modalità di funzionamento non sono ancora state diffuse dalla Casa.
Già nell’edizione 2017 del Congresso Mondiale ITS la Casa nipponica aveva acceso i riflettori sul potenziale delle tecnologie V2X nel creare sistemi di “sicurezza a sciame” – replicando i movimenti coordinati ed efficaci di un banco di pesci – che consentono una comunicazione integrata tra i veicoli per ridurre la congestione del traffico e migliorare la sicurezza.

Fin dal debutto delle tecnologie di guida autonoma nel 2013 sulle auto, Honda ha esplorato il modo in cui questi sistemi potrebbero aiutare motociclisti, automobilisti e pedoni a cooperare tra loro attraverso tecnologie di comunicazione e rilevamento, offrendo così servizi più sicuri e pratici senza per questo compromettere il piacere di guida.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli