03 July 2018

Indian come H-D: parte della produzione all'estero per evitare i dazi UE

Indian stima che la tassazione del 25% imposta dall'UE sull'importazione di motociclette USA peserà circa 15 mln di dollari nel 2018. Per contenere le spese il gruppo sta valutando di spostare parte della produzione in Europa
1/21 Indian Springfield Dark Horse 2018
In risposta ai dazi americani imposti da Trump sull'acciaio e allumino, da fine giugno l'Unione Europea ha introdotto una tassazione su numerosi prodotti simbolo del Made in USA. Tra di questi rientrano tutte le motociclette con cilindrata superiore ai 500 cc, che subiscono una tassazione del 25%. Colpite quindi Harley-Davidson e Indian. Nei giorni scorsi, per cercare di correre ai ripari, H-D ha dichiarato la sua intenzione di voler spostare parte della produzione nei suoi impianti internazionali al di fuori dagli USA. Questo ha letteralmente fatto infuriare il presidente Donald Trump, che ha dichiarato che "se Harley se ne va dagli USA, per lei è la fine! Verrà tassata come nessuna azienda lo è mai stata!".

Nonostante le durissime parole del Presidente USA, ora anche Indian ha manifestato la volontà di voler spostare parte della produzione in Europa, per evitate la pesante tassazione imposta dalla UE. La notizia arriva dal quotidiano americano "Minneapolis/St. Paul Business Journal", che ha ricevuto una mail direttamente da Jess Rogers dell'ufficio stampa di Polaris, di cui Indian fa parte.
1/12 Tanta maneggevolezza, ma la pedana striscia subito.

Dagli USA alla Polonia

Nella mail si legge: "Le recenti tariffe imposte dalla UE ci hanno richiesto tempo, energia e denaro per valutare i piani di lavoro per il futuro. Questi includono la possibilità di spostare parte della produzione dei modelli Indian destinati all'Europa dalla Iowa (dove attualmente avviene parte della produzione, ndr) alla nostra struttura posta in Polonia".

Indian stima che le imposte introdotte dalla UE costeranno al gruppo 15 milioni di dollari solo nel 2018. "Pochi" se consideriamo i 200 milioni stimati da Harley-Davidson, ma una cifra importante e pesante per un marchio in espansione e in cerca di crescere nel Vecchio Continente.
1/18 Sul serbatoio (da 12,5 litri) della Indian Scout Bobber il logo Indian è impresso con un carattere differente rispetto alla Scout

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA