Colove ZF321F, dalla Cina due nuove proposte neo rétro

L’azienda tibetana (che collabora con KL) è in procinto di lanciare due nuove moto “300” dall’aspetto moderno ma anche vagamente rétro. Disegnate intorno alla piattaforma NK321R, somo spinte da un bicilindrico frontemarcia raffreddato a liquido

1/13

Colove Motorcycle ZF321F

Ennesimo Marchio cinese, questo Colove, che piano piano si sta facendo largo in un sempre più affollato segmento di medio-piccole cilindrate , che rappresenta il “pezzo” forte dei mercati asiatici e anche quello con maggiori prospettive se guardiamo quello italiano ed europeo.

Che poi tanto nuovo non è, visto che la Colove Motorcycle nasce nel 1995 in Tibet e in poco tempo riesce a instaurare un rapporto di collaborazione con Kymco: ora ha nove stabilimenti e tre divisioni che spaziano dalla produzione di motori a motociclette, veicoli a tre e quattro ruote, elettrici e non.

Tutto questo solo per dire che siamo di fronte a un'altra azienda con tanto “potenziale”. Di lei abbiamo scritto riguardo alla ZF 450 LS , una enduro da rally dall'estetica molto simile alla 450 KTM. E, a Eicma 2022, abbiamo visto un paio di suoi prodotti però sotto il Marchio KL (una crossover simil BMW GS da 500 cc, e una interessante modern-heritage di pari cilindrata).

Oggi, oggetto del nostro scrivere, è la ZF321F, una moto dal look moderno con venature di rétro sparse qua e là (vedi la sella marrone) che si sdoppia in due versioni: naked e sportiva.

Al di là della semicarena in stile Anni 70 che ingloba il faro anteriore e dei semimanubri con specchietti alle estremità che comprende la versione sportiva, le due moto sono tecnicamente e meccanicamente identiche, con luci a LED, display digitale e con il telaio a traliccio in tubi di acciaio che, al retrotreno, fa coppia con un muscoloso monobraccio, soluzione che è ripresa pari dalle naked NK321R e dalla sportiva NK321RR, già presenti nel listino Colove.

Anche il motore arriva dalle NK, un bicilindrico parallelo da 322 cc che dovrebbe erogare 41 CV a 10.500 giri/min e 28,5 Nm di coppia a 9.000 giri/min . Vista la tendenza delle aziende cinesi a utilizzare in toto un'unica piattaforma per un'intera gamma, immaginiamo che pure il resto della ciclistica sia identità, dalla forcella a steli rovesciati al freno anteriore con pinza ad attacco radiale e disco da 320 mm, dalle dimensioni dei pneumatici (120/70-17, 150/60-17) all'interasse di 1.370 mm.

L'arrivo delle due 321F è previsto per il 2022, ma non è chiaro se verrà importata in Europa (come invece accade già per la simil BMW Colove 500X). Di certo si sa che l'azienda tibetana sta lavorando anche su prodotti di cilindrata superiore come una crossover 800 bicilindrica in scia alle più note Benelli TRK800 e CFMoto 800MT .

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA