13 ottobre 2009

Classificazione delle candele per diametro ed elettrodi

Sapere distinguere le candele di accensione, in base al diametro e al numero di elettrodi, è utile perché alcune candele si avvitano ugualmente nella sede predisposta per altre di tipo diverso e possono fare danni.

SCELTA DEL DIAMETRO





SCELTA DEL DIAMETRO
Le candele di accensione differiscono tra loro per diametro, lunghezza della radice filettata e passo. Sulla maggior parte dei motori costruiti negli Anni Trenta e Quaranta il diametro della candela era di 18 mm, oggi la misura più comune è 14 mm, ma si stanno diffondendo sempre più le candele a diametro piccolo, cioè 12 e 10 mm. La scelta del tipo di candela, e quindi anche del diametro, è fatta dal costruttore secondo valutazioni che riguardano principalmente la conformazione della camera di scoppio e la superficie disponibile. È evidente che se si impiegano più valvole per cilindro, (supponiamo 4 o 5) sarà dura farci stare una candela di grande diametro.

Per sapaere di più sulla manutenzione delle candele clicca qui

Per conoscere la storia delle candele clicca qui

RADICE FILETTATA E PASSO




RADICE FILETTATA E PASSO
La radice filettata è la parte terminale della candela che si avvita sulla testata e anche qui la scelta dipende dal progetto del motore; più esattamente dallo spessore della parete della camera di combustione e dall’inclinazione della candela.
Per passo si intende la distanza, costante, tra un filetto e il successivo.

Le candele con diametro di 10 mm hanno passo di 1 mm e la lunghezza della radice filettata di 12,5 mm.

Le candele con diametro da 12 mm fino a 18 mm hanno il passo di 1,25 mm.

Se il diametro è di 12 mm la lunghezza della parte filettata è di 12,25 mm oppure di 19,05 mm. In questo caso sono anche chiamate candela a filetto corto e candela a filetto lungo. Importante è fare attenzione a non montare una candela con filetto lungo su una testa in grado di ospitare quella a filetto corto, i danni sarebbero inevitabili. Se invece si procede al montaggio inverso, candela a filetto corto al posto di una a filetto lungo, il motore funzionerà male per la cattiva accensione e il diminuito rapporto di compressione.

Le candele con diametro 14 mm possono avere filettatura di 7,93 mm, 9,52 mm, 11,11 mm, 12,25 mm oppure 19,05 mm.

Le candele con diametro 18 mm hanno filetto lungo 12,25 mm oppure 14,28 mm se sono a spallamento piano, la lunghezza della filettatura è invece di 11,11 mm se sono del tipo a sede conica.

ELETTRODI DI MASSA




ELETTRODI DI MASSA
L’applicazione di due o più elettrodi di massa sulla candela è dovuta principalmente ad un accorgimento con cui scongiurare il pericolo di imbrattamento, quando il motore funziona in condizioni critiche.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli