Ciclomotori: dal 13 febbraio niente più “targhino”

Va definitivamente in pensione il vecchio contrassegno di identificazione del ciclomotore. Pesanti sanzioni per chi circola con quello vecchio. Come ottenere la nuova targa...

Ciclomotori: dal 13 febbraio niente più “targhino”

Dimenticatevi il targhino, il segno di riconoscimento del vostro ciclomotore e di voi stessi, visto che si poteva passarlo da un cinquantino all’altro senza problemi. Ora saremo tutti obbligati a montare una targa diversa per ogni ciclomotore posseduto. Il targhino andrà definitivamente in pensione, anzi diventerà fuorilegge, dal 13 febbraio e chi circolerà con un mezzo ancora provvisto di questo segno di identificazione dovrà pagare una sanzione di 519, 67 euro. Il passaggio progressivo alle nuove targhe, più grandi, quadrate e identificate da sei lettere e numeri al posto di cinque, è incominciato dal 2006 con i nuovi ciclomotori. 

Questa nuova targa resta sempre legata al proprietario del veicolo e lo unisce al cinquantino tramite il numero del telaio, inoltre, rimane al proprietario anche in caso di vendita o rottamazione del ciclomotore. La stessa targa verrà legata al nuovo mezzo attraverso il numero del telaio e inserita nel database dell’anagrafe nazionale veicoli della Motorizzazione Civile. Non si tratta di una iscrizione al PRA, con tutti i relativi costi, ma si dovranno indicare a questa anagrafe anche i cambi di proprietà e di residenza. Insieme alla vecchia targa non saranno più validi anche i “librettini” grigi che accompagnavano i ciclomotori: c’è una nuova carta di circolazione che va richiesta alla Motorizzazione e che riporta i dati del proprietario e il tipo di omologazione.

Per avere un nuovo “targhino” bisogna spendere circa 50 euro se si fa tutto da soli, attraverso tre conti correnti per:

Diritti Motorizzazione Civile: 9 euro sul c/c n° 9001 intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri - Diritti - Roma

imposta di bollo: 29,24 euro sul c/c n° 4028 intestato a: Dipartimento dei Trasporti Terrestri - imposta di bollo - Roma –

Acquisto targa: 12,92 euro su c/c n° 121012 intestato: Sezione Tesoreria dello Stato di Viterbo

Con le relative ricevute di versamento si va in Motorizzazione e si compila un modulo per avere la nuova targa: ricordatevi di portare con voi il vecchio targhino e il libretto del ciclomotore.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA