di Beppe Cucco - 20 marzo 2019

Posso caricare la bici sulla moto?

L'azienda colombiana Mastech propone un accessorio che permette di caricare la bicicletta sul retro della moto o dello scooter. Cosa dice il nostro Codice della Strada in merito?
1/10

Avete la passione per la bici e quella per le moto e non sapete come far combaciare le due cose? L'azienda colombiana Mastech potrebbe avere la soluzione per voi: ecco il portabici per moto.

Questo accessorio è formato da una base in acciaio da fissare sul retro della moto attraverso le apposite staffe. Dalla bici deve essere rimossa la ruota anteriore, che trova poi posto sul suo supporto; la due ruote a pedali viene fissata tramite la forcella e assicurata alla moto da due cinghie agganciate al manubrio. È presente anche un fermo che impedisce ai pedali di muoversi. Quando non utilizzato il portabici può essere ripiegato su sé stesso per limitare gli ingombri.

Attenzione!

Disponibile per diversi modelli di moto questo accessorio è in vendita a circa 250 dollari (220 euro circa, al cambio attuale), ma… non può essere usato nel nostro Paese.

L'Art. 170 del C.d.S. al comma 5 dice infatti che è vietato trasportare oggetti che:

  • Non siano solidamente assicurati
  • Sporgano lateralmente rispetto all'asse del veicolo o longitudinalmente rispetto alla sagoma di esso oltre i 50 centimetri
  • Impediscano o limitino la visibilità al conducente
Per chi infrange questa norma è prevista una multa che va da 81 a 326 euro e la sottrazione di un punto dalla patente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news