Il successo del Mugello, l’appoggio del Viceministro. E ora puntiamo a 50.000 firme!

La petizione #Metàpedaggio di Motociclismo (FIRMA QUI) vive un momento cruciale: Riccardo Nencini, n° 2 del ministero dei Trasporti, ci dice che mancano meno di 20.000 adesioni per la svolta. Centinaia di moto da tutta Italia in parata al Mugello: video e foto

Grazie a tutti

Più di 400 moto e scooter in parata lungo il circuito del Mugello per celebrare la consegna al viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini delle prime 30.000 firme raccolte con la petizione Metà ruote – Metà pedaggio: clicca sul bottone sotto per firmare, poi passa al video, che racconta una giornata indimenticabile. Grazie a tutti quelli che hanno partecipato!
Clicca qui se vuoi pedaggi dimezzati per le moto

Che giornata!

È stato questo il momento clou di una giornata intensissima (qui le foto, compresa una selezione di quelle che i partecipanti hanno condiviso sui social), durante la quale il nostro direttore Federico Aliverti ha guidato una carovana di motociclisti fino al circuito toscano per chiedere una riduzione dei pedaggi autostradali per le moto, oggi identici a quelli delle auto, caso raro in Europa, malgrado le due ruote pesino e ingombrino molto meno rispetto alle quattro ruote.

Le istituzioni ci ascoltano

Per sostenerci nella nostra battaglia i motociclisti sono arrivati – numerosissimi nonostante il giorno feriale - fin dal Veneto e dalla Puglia, con quelli provenienti da sud che hanno anche viaggiato sotto l’acqua, mentre sulla pista splendeva il sole. Gli oltre 500 motociclisti, passeggeri inclusi, sono stati accolti nella capiente sala stampa del Mugello (300 posti a sedere), talmente gremita che molti di loro hanno faticato a trovare posto e alcuni sono persino rimasti fuori. Oltre al viceministro, ad accoglierli c’erano il presidente della FMI, Paolo Sesti, il direttore generale di Confindustria-Ancma, Pier Francesco Caliari e il padrone di casa, l’amministratore delegato del Mugello, Paolo Poli.

Il viceministro Nencini, che da bravo mugellano vede di buon occhio le due ruote, ci ha esortati ad arrivare a 50.000 firme, il numero necessario per arrivare a una proposta di legge d’iniziativa popolare, e ci ha promesso che farà la sua parte. A fine giornata ai motociclisti è stata offerta un’amatriciana “solidale”: il 10% del costo della pasta e le donazioni fatte dai partecipanti andranno ai terremotati.

La nostra campagna continua, più firme raccogliamo maggiore sarà il peso e l’influenza che potremo avere sulla politica, quindi diffondete la nostra petizione tra familiari, amici e conoscenti (questo è il link che porta alla pagina dove si firma). Prossima tappa al Salone della Moto di Milano, dall’8 al 13 novembre, dove si potrà firmare la petizione e ci aspettiamo un’ulteriore impennata di adesioni.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA