Benvenuta ZX-10RR 2021: Rea a un soffio dal record a Jerez

Si sono concluse le prime due giornate di test della Superbike. In cima alla lista dei tempi di Jerez c'è il Cannibale, con la Kawasaki ZX-10RR 2021. Grandi assenti le Ducati di Redding e Rinaldi, mentre Yamaha continua a sviluppare la nuova R1

1/24

1 di 2

Dopo una prima giornata che ha visto Garrett Gerloff in cima alla lista dei tempi, si concludono i primi test WSBK, senza Ducati in pista. Sul circuito di Jerez l'iridato Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) è stato il più veloce. Il nordilrlandese, a circa 15 minuti dalla bandiera a scacchi, ha firmato il miglior crono in sella alla moto 2021 (qui sotto tutte le foto della nuova Ninja). Anche il compagno di box Alex Lowes ha provato per la prima volta la nuova moto e chiuso la seconda giornata con il terzo tempo a poco più di mezzo secondo dall’iridato in carica che ha girato in 1’38”324, appena un decimo sopra al record assoluto WorldSBK che risale al 2019.

1/22

Ottima prestazione anche di Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Official Team) che ha dominato gran parte della giornata. Il talento turco ha provato la Yamaha YZF R1, sia nella versione 2020 che in quella 2021. Yamaha ha continuato a lavorare sulle curve lente e in frenata. Il suo nuovo compagno di box, Andrea Locatelli, dominatore del WorldSSP nella stagione appena conclusa, ha continuato a lavorare per adattarsi alla moto con cui scenderà in pista per la prima volta nella classe regina delle derivate di serie.

1/24

Lo statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) ha provato sia la R1 versione 2020 che quella 2021; il pilota a stelle e strisce è riuscito a evitare un highside alla curva 12 e ha fatto segnare il proprio miglior crono con la nuova Yamaha con cui ha chiuso al quarto posto. Kohta Nozane, dopo un’annata ricca di soddisfazioni in Giappone, nel 2021 farà parte del GRT Yamaha. Il nipponico - nono alla bandiera a scacchi - ha continuato a scoprire ancora altri dettagli legati alla pista, alla moto e alle gomme.

1/24

Quella di Leon Haslam (Team HRC) è stata la migliore delle Honda, nonostante il britannico abbia dovuto fare i conti con delle strane vibrazioni a inizio giornata. Il 91 ha girato in 1’39”852. tempo che gli vale il quinto crono. Alvaro Bautista ha terminato il proprio lavoro prima di Haslam, concludendo con l’ottavo tempo; lo spagnolo ha cercato di migliorare in curva oltre che la trazione della sua Honda CBR1000RR-R.

1/24

Alti e bassi per Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) che ha provato a trovare il giusto setup. Lo spagnolo Isaac Viñales (ORELAC Racing VerdNatura) ha continuato il proprio percorso di apprendimento e chiuso con il decimo tempo, mentre il belga Loris Cresson (OUTDO Kawasaki TPR) ha terminato i test all’ultimo posto in classifica. Cresson è stato il pilota che ha percorso il maggior numero di giri.

1/24
  • Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’38”324
  • Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +0.515
  • Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.562
  • Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) +0.847
  • Leon Haslam (Team HRC) +1.527
  • Andrea Locatelli (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +1.553
  • Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) +1.870
  • Alvaro Bautista (Team HRC) +1.907
  • Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) +2.345
  • Isaac Viñales (ORELAC Racing VerdNatura) +2.568
  • Loris Cresson (OUTDO Kawasaki TPR) +4.862
1/13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli