Benelli: in arrivo Leoncino Cross, TNT899, Imperiale 500 e TRK800

Benelli ha esposto i piani di crescita per il futuro: il progetto è quello di avere una gamma di moto con cilindrate comprese tra i 250 e i 1.200 cc, con motori monocilindrici, a due, tre e quattro cilindri. Tra le novità attese Leoncino Cross, TNT899, Imperiale 500 e TRK800

1/8

La diapositiva ci mostra i modelli che vedremo nel futuro di Benelli 

1 di 2

Tempo di novità in casa Benelli. Dopo avere tolto i veli alla maxi tourer a tre cilindri 1200GT ora si guarda al futuro. Inizialmente la Casa aveva diffuso l’immagine teaser di un “nuovo motore” a quattro cilindri, quello che a tutti gli effetti sembrava il propulsore usato sulle MV Agusta F4, poi ha annunciato la nascita di una nuova strategica partnership con QJ-Motor Co. (il gruppo che detiene Benelli) per la distribuzione delle moto del proprio marchio in Cina; in una seconda fase la collaborazione si svilupperà anche sul piano industriale. In contemporanea Benelli ha rivelato che nei propri piani futuri rientra avere in gamma una moto a quattro cilindri di 1.000 cc e una rivisitazione del vecchio tre cilindri di 900 cc. Il piano finale di Benelli è quello di avere una gamma moto con cilindrate comprese tra 250 e 1.200 cc, con motori monocilindrici, a due, tre e quattro cilindri.

Benelli ha esposto i propri in Cina, mostrando al pubblico una diapositiva che illustra chiaramente le quattro famiglie di motori. All’inizio della linea vediamo una gamma di motori monocilindrici raffreddati ad aria nelle cilindrate 250, 380 e 530 cc. Con molta probabilità questi andranno sulle nuove Benelli dallo stile classico, come l'Imperiale, che sarà presentata in versione 530 cc entro la fine dell'anno per affiancare l'attuale 400. Probabilmente vedremo anche una moto a marchio Benelli dell’adventure bike Turismo Sport 250 recentemente presentata da QJMotor.

Salendo, la gamma di bicilindrici paralleli raffreddati ad acqua dell'Azienda comprende già motori di 300, 500 e 750 cc, ma Benelli promette versioni aggiuntive da 400 cc, 700 cc e 900 cc.

Per quanto riguarda i modelli futuri, Benelli ha annunciato che presto presenterà l’adventure bike TRK800 e una "Leoncino Cross" basata sull'attuale Leoncino scrambler (la vedete qui sotto).

1/20 Benelli Leoncino Trail 2018

Benelli reintrodurrà in gamma anche il suo classico motore a tre cilindri, che ha avuto inizio con la Tornado Tre e in seguito ha sfruttato anche sui modelli Tre-K e TNT, prima che l'azienda fosse acquistata da Qianjiang. L'azienda ha già mostrato quel motore in una nuova variante di 1.209 cc nella sua nuova tourer 1200GT, ma ora è stato confermato che la TNT899 verrà rimessa sul mercato, riportando il motore nella variante di 900 cc.

Questo programma di sviluppo così ampio significa che potrebbe passare del tempo prima di vedere il previsto motore quattro cilindri di 1.000 cc che l'azienda ha anche annunciato in Cina. Al momento, l'unico quattro cilindri Benelli è il motore da 600 cc che in passato era utilizzato sulla TNT600i e ora nelle nuove 600RR e SRK600 di QJMotor. Ma Benelli ha annunciato che produrrà anche moto spinte da motori quattro cilindri di 650 cc 1.000 cc. È probabile che il motore 650 sia una versione migliorata del motore esistente, con qualche centimetro cubo in più per compensare i limiti delle norme antinquinamento Euro5. Anche se dobbiamo ancora vedere come sarà il motore a quattro cilindri di 1.000 cc, l'immagine teaser di Benelli ci mostra un’unità identica a quella della vecchia MV Agusta F4 1000, e la partnership appena annunciata tra le società conferma effettivamente che potrebbe essere proprio quel motore a spingere le maxi Benelli del futuro.

1/8

Il nuovo motore a quattro cilindri di Benelli 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli