SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Barcellona: turismo in moto nella città opera d’arte

Il capoluogo della comunità autonoma della Catalunya è facilmente accessibile e visitabile in moto. Girandovi in sella ci si trova immersi in quartieri antichi e moderni che sono un’opera d’arte.

IL CUORE DI BARCELLONA

IL CUORE DI BARCELLONA Nel panorama internazionale, piloti dakariani per eccellenza come Marc Coma e Joan Nani Roma sono portavoce di un forte spirito motociclistico catalano. Barcellona si presenta da subito meta motociclisticamente vivace e interessante. Conoscere la storia della città è fondamentale per poterne apprezzare il carattere pimpante e il forte orgoglio, arrivando così a percorrere le strade del XXI secolo bombardati da una Barcellona multiforme che inebria e conquista al primo sguardo. Una volta oltrepassato il confine spagnolo o raggiunta la costa via mare, da qualsiasi punto cardinale si provenga basta osservare una cartina della viabilità di Barcellona per avvertire la sua indole cordiale e sempre pronta ad accogliere calorosamente i visitatori, fiera di essere capoluogo della comunità autonoma della Catalunya. Avinguda Diagonal, Avinguda de La Gran Via e Avinguda Meridiana: questi i nomi delle tre principali arterie che puntano dritte al cuore della città, mostrando da subito con fermento l’esercito delle due ruote che popola l’asfalto catalano.

LA CITTÀ IN SELLA

LA CITTÀ IN SELLA Con qualsiasi motociclo, anche di fortuna, la metropoli spagnola diventa un appassionante teatro di arte e cultura tutta da scoprire con libero accesso non solo al palcoscenico ma anche al dietro le quinte, tollerando la perdita d’orientamento nelle stradine del Barrio Gótico che custodiscono la Rambla… cuore pulsante della “ciudad”. Delimitata a nord dalla Ronda de Dalt e a sud dalla Ronda de Litoral, entrare a Barcellona in moto non presenta particolari difficoltà: basta imboccare una delle arterie di comunicazione e tuffarsi nel frenetico traffico locale con molta concentrazione. Un consiglio: i barceloneti sono soliti partire in anticipo al semaforo, osservando il rosso dei pedoni e non il normale scattare del verde... fortemente sconsigliato passare con il giallo! A differenza di altre metropoli dove è consigliato abbandonare le due ruote per proseguire con i mezzi pubblici, malgrado Barcellona abbia anche la metropolitana ci si può avventurare tranquillamente restando in sella; anzi, sarà divertente perdersi nei vicoli circostanti alle Ramblas nella ricerca di angoli suggestivi.

BARRIO GÓTICO

BARRIO GÓTICO Altra nota di rilievo che rende possibile la visita on the road è la libertà di parcheggio: praticamente “selvaggio”... il problema è trovare un marciapiede ancora libero! Ogni stop è una griglia di partenza, dove si viene subito affiancati da ogni espressione di motociclo spesso agghindata con accessori racing. Anima indiscussa della città il Barrio Gótico: quartiere simbolo che polarizza il controllo politico attuale, le origini storico-culturali e tutta l’energia della movida... motore inesauribile di Barcellona. Dal giovedì notte fino alla domenica bar, ristoranti, locali e discoteche lungo la Rambla si accendono di euforia tirando l’alba, tanto da far sembrare anemiche molte altre città europee.

ARTISTI DI STRADA

ARTISTI DI STRADA Per i motard non mancano i luoghi di ritrovo: principe assoluto il “Paddock Motor Bar”, dove la simpatia di Tony illustrerà ai curiosi l’eclettico locale arredato con ciò che resta delle moto di amici e conoscenti. Raggiungendo la Rambla di giorno si entra in contatto con il vivace mondo degli artisti di strada. Nell’intreccio di vicoli che raccontano la Ciutat Vella, il confine fra lecito e illecito per le due ruote è molto sottile ed è consigliabile osservate il comportamento dei motard locali. Immancabile concedersi due passi a piedi mescolandosi fra la gente: per l’occasione il Mercat de la Boqueria regala sapori e profumi unici di vita quotidiana ed è un ottimo punto per uno spuntino al volo. Poco distante, il mosaico pavimentale di Miró in Plaça de la Boqueria.

VISITE DA NON PERDERE

VISITE DA NON PERDERE Nel Raval: lo stile di Richard Meier con il Museo di Arte Contemporanea (MACBA) che ha riqualificato un quartiere malfamato. Con una mappa della città a portata di mano si raggiunge facilmente la Catedral, Pl. Del Rei, St. Maria del Mar, Pl. Reial, il Museo di Picasso... tutte visite da non perdere, prima di rimettersi su strada. Plaça de Catalunya rappresenta il sottile confine fra l’antica Barcellona e l’Eixample. Da qui si procede percorrendo la strada residenziale più elegante di Barcellona: il Passeig de Gracia, dove poter ammirare Casa Batlló e la Pedrera, figlie dell’estro di Gaudí. Poco distante si trova la Llibreria del Motor dove poter sfogliare riviste e libri inerenti al mondo dei motori e scambiare quattro chiacchiere con il titolare. Poi, la Sagrada Familia: stupefacente capolavoro di Gaudí e simbolo tangibile del destino di una Barcellona in continua evoluzione.

PARC DE MONTJUÏC, MONTE TIBIDABO

PARC DE MONTJUÏC, MONTE TIBIDABO Volendo uscire dal traffico, si può fare rotta per due realtà divertenti ma severamente controllate dalla Policia Local: l’antico tracciato cittadino disegnato all’interno del Parc de Montjuïc, teatro di importanti competizioni su strada come il Gran Premio di Spagna del 1969 (non mancando la visita al Palau National de Montjuïc, sede del Museo National d’Art de Catalunya e alla Fundaciò Joan Miró) e il monte Tibidabo, sul versante opposto. Entrambe le mete regalano una suggestiva panoramica sulla città di Barcellona, ideale per un ultimo saluto prima di lasciare il capoluogo catalano.  National de Montjuïc, sede del Museo National d’Art de Catalunya e alla Fundaciò Joan Miró) e il monte Tibidabo, sul versante opposto. Entrambe le mete regalano una suggestiva panoramica sulla città di Barcellona, ideale per un ultimo saluto prima di lasciare il capoluogo catalano.

BLOC NOTES

BLOC NOTES

 

DOVE MANGIARE

 

Ateneu Gastronomic Cafeteria restaurant Enoteca Plaça de Saint Miguel, 2 bis tel. 0034-93 3021198 www.ateneu.com.

Pot Passar Bar tematico c/ Lledó, 5 Ciutat Vella

 

DOVE DORMIRE

 

Hotel Derby c/ Loreto, 21 tel. 0034-93-3223215 www.derbyhotels.com

 

MOTOCLUB

Federacio Catalana de Motociclisme c/ Enrique Granados, 112 tel. 0034-93-2175501

Reial Motoclub de Catalunya c/ Muntaner, 462 tel. 0034-93-2019598

Peña Motorista L’Hospitalet Trv. De Las Corts, 18 L’Hospitalet tel. 0034-93-4491011

Motoclub Igualada Pl. De España, 3 Tel. 0034-93-8053841

Biela Club Manresa c/ Angel Guimera, 67 tel. 0034-93-8723446

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA