SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Che SBK ad Assen! Vince Rea, 2° Davies, primo podio per Hayden

Tra sorpassi, cadute, rimonte, guai tecnici e rimonte, Gara 1 fa tenere il fiato sospeso fino alla fine! Per il successo però non c'è storia: a passare per primo sotto la bandiera a scacchi è Jonathan Rea, che fa letteralmente ciò che vuole e vince la sua 33esima gara. Davies e Hayden (primo podio in carriera) seguono il pilota Kawasaki. 4° Camier (miglior risultato di sempre per MV in SBK), 6° Savadori. Out Guintoli, Sykes, VD Mark e Giugliano

SBK 2016, ASSEN: IL REPORT DI GARA 1 GIRO PER GIRO

La pista si presenta asciutta, proprio come nel turno di Superpole, però sono il vento e l’asfalto freddo a mettere in potenziale difficoltà i piloti. Xavi Forès, prima del giro di ricognizione, rientra nella pit lane, problemi alla moto per lo spagnolo! Prontamente i meccanici rimettono in moto la Panigale 1199 R, ma partirà dalla pit lane.
Partenza: partono benissimo Rea e Sykes, meno bene Guintoli (4°). Davies di mette alle spalle di VD Mark. Hayden e Lowes sono 7° e 8°. Davies nel secondo settore si porta davanti all’olandese per la quinta posizione.
1/21: Sykes inizia a staccare Rea, che a sua volta cerca di staccare Davies, però Chaz è velocissimo. Giugliano perde molte posizioni: è 8° davanti a Savadori. Tom va largo nel secondo settore, Rea ne approfitta e si porta al comando della gara. Nello stesso settore, Savadori supera Giugliano
2/21: Davies gira un secondo più veloce delle due Kawasaki: il gallese è alle calcagna dell’inglese numero 66. Il gruppo dei primi 3 è molto compatto, Guintoli (4°) è staccato di 1 secondo abbondante. Davies all’ultima curva attacca Sykes senza riuscire a passarlo, VD Mark Supera Guintoli per la quarta posizione
3/21: Un errore di Sykes consegna a Davies la seconda posizione ma, tempo qualche curva, Davies mette la sua Panigale davanti anche alla Ninja di Rea: Chaz Davies è al comando di Gara 1. Ma Rea non ci sta, e nella parte più tecnica del circuito (l’ultimo settore) il nordirlandese si avvicina pericolosamente alla testa della corsa
4/21: 1’36”486 per Davies, solo lui e VD Mark girano sotto il minuto e 37 secondi. Caduta per Guintoli! Che sfortuna per il francese che si trovava in quinta posizione, occupata ora da Hayden; 6° Lowes.
5/21: Rea sorpassa Davies ma è troppo veloce! Va largo, e ritorna in pista alle spalle di VD Mark che ora è 3°. Hayden vuole approfittare dell’errore di Rea e si avvicina pericolosamente al campione in carica. VD Mark è agguerrito, ed è a ridosso di Sykes (2°)
6/21: Rea è il più lento della top 5, e nel frattempo arriva l’errore di Davide Giugliano, che si ritrova in 13esima posizione. Gara tutta in salita per il Ducatista, che si trova alle spalle di Ramos (12°).
7/21: Rea sembra ritrovare il ritmo, dato che nel giro precedente è stato il più rapido del gruppo. Intanto Giugliano rientra ai box. Nelle posizioni di testa, Davies è assediato da VD Mark che, nelle ultime curve, ha superato Sykes. Sempre 4° Rea, che riduce il distacco sul 3° posto
8/21: Giugliano rientra in pista, mentre VD Mark è a ridosso di Davies, con Rea che supera Sykes. L'inglese non ci sta e cerca di superare Rea all’esterno dell’a prima curva della chicane finale. Ruota anteriore sullo sporco: Tom  è a terra! La gara perde un grande protagonista!
9-10/21: Rea non ci mette tanto a superare VD Mark, e si porta a pochi metri da Davies. Chaz è molto veloce in percorrenza, ma nel tratto più guidato Rea sembra possa recuperare qualcosa. Ora il gruppo di testa è composto da: Davies, Rea, VD Mark e Hayden. A 6 secondi da loro c’è Sam Lowes, autore di un’ottima rimonta. Bene anche Savadori con l'Aprilia, Camier, con la MV, e Fores, in bel recupero.
11/21: Tempi molto simili dei piloti due piloti di testa, che aumentano leggermente il loro vantaggio sulla coppia del Team Ten Kate Honda. Savadori nel frattempo risale fino alla sesta posizione: ottima la prestazione dell’italiano in sella all’Aprilia RSV4 RF, che sta raggiungendo Sam Lowes
12/21: VD Mark gira 2 decimi più veloce dei piloti che lo precedono, ma non è ancora nella situazione di poter preparare un attacco a Rea. Nel primo settore di questo giro, Savadori si porta in quinta posizione! Eccezionale Van Der Mark! All’ultima curva supera alla grande Rea, e si porta 2°…
13/21: …ma Rea non ci sta, e nella parte centrale del circuito effettua un controsorpasso ai danni dell’olandese. Lowes è 1,8 secondi più lento dei piloti di testa, e così viene superato anche da Camier e Reiterberger che occupano i posti numero 6 e 7; la Yamaha dell’inglese è momentaneamente ottava. Caduta di Abraham, fortunatamente il pilota è illeso.
14/21: Il gruppo di testa è ancora molto compatto, solo 5 decimi separano Davies (1°) da Hayden (4°). La bagarre inizia a farsi accesa: Davies è assediato da Rea che, a sua volta, è assediato da VD Mark
15/21: Camier sorpassa Savadori e si porta in quinta posizione! Lowes perde ancora posizioni: ora anche Torres lo sorpassa. Sorpasso tentato da VD Mark ma senza successo
16/21: Van Der Mark ci riprova, e ci riesce: sorpassa Rea e si porta 2°, ma ancora una volta Rea sorpassa facilmente l’olandese e si mette nel mirino Davies. Rea alla terz’ultima curva supera Davies, ma Davies fa un sorpasso superlativo all’ultima curva e si rimette in testa! Che gara agguerrita!
17/21: Ancora bagarre nelle prime posizioni, con Davies che sbaglia l’ingresso, va leggermente largo e Rea si porta davanti a tutti. Davies viene beffato anche dall’olandese: 2° posto per Van Der Mark!
18/21: Van Der Mark strabiliante! Nel cambio di direzione del secondo settore si porta davanti a Rea, ma qualche curva dopo prende una leggera imbarcata che permette a Rea di andare in testa
19/21: COLPO DI SCENA: caduta di Van Der Mark nelle prime curve!! Che peccato per il beniamino della folla di Assen! A questo punto è Davies l’unico che può mettere i bastoni tra le ruote della Kawasaki di Rea
Ultimo giro: Davies ha recuperato molto su Rea nel giro precedente, ma perde molto dopo essere andato largo alla prima curva. Rea sembra stia guidando sui binari, e comanda la gara fino al traguardo
Bandiera a scacchi: Vittoria di Jonathan Rea, con Davies e Hayden che completano il podio

Vittoria di forza per Rea, primo podio per Hayden

Gara 1 al cardiopalma quella di Assen: dopo mille sorpassi e colpi di scena, Jonathan Rea si porta a casa la sua 33esima vittoria in carriera e 25 punti importantissimi per la classifica. 2° posto per Chaz Davies: il gallese, dopo aver dettato il ritmo per diversi giri siglando il giro più veloce, ha combattuto sia con Rea sia con Michael Van Der Mark; l’olandese è stato autore di una corsa di altissimo livello, ma un eccesso di foga è stata la causa della sua caduta a 2 giri dal termine. Anche Tom Sykes, che è stato uno dei protagonisti dei primi giri, è caduto all’ultima curva nel tentativo di superare il suo compagno di squadra; Guintoli è invece scivolato nei primi giri. 3° posto per la Honda di Nicky Hayden, che trova il suo primo podio nella WorldSBK. Notevole altresì la prestazione di Leon Camier che, partito dalla 13esima casella, ha concluso 4°: si tratta del miglior piazzamento mai raggiunto fino ad ora dalla MV Agusta F4 1000 R. Di rilievo anche la prestazione di Lorenzo Savadori, che chiude 6° tra le BMW di Torres (5°) e Reiterberger (7°). Si nota come nelle prime 6 posizione siano presenti 6 moto di costruttori diversi. Lowes finisce 8° con la Yamaha ufficiale: per quanto la moto sia efficace nei turni di prove, la R1 non lo è altrettanto nel passo gara. Chiudono la top 10 Ramos e Mahias, 12° De Angelis, 14° Baiocco, ritiro per Davide Giugliano dovuto a problemi tecnici. 

MONDIALE SBK 2016, ASSEN: classifica Gara1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA