Record Ducati nel 2015: vendute 54.800 Rosse (16.000 Scrambler)

In tutto il Mondo, la Casa di Borgo Panigale ha venduto 9.683 moto in più rispetto al 2014, una crescita del 22% che conferma una tendenza in atto da ormai 5 anni. Ecco i Paesi dove si vendono più Ducati e il dettaglio delle moto preferite

Consenso globale

Il primato di vendite ottenuto nel 2015 premia il coraggio e le capacità della nostra Azienda. Ducati chiude il 2015 con un record storico di volumi e con un significativo +22% di crescita sul 2014. Nell’arco di un anno Ducati ha lanciato nuove moto di successo e il nuovo brand Scrambler, che ha immediatamente ottenuto un consenso globale con oltre 16.000 unità vendute in tutto il Mondo”.
 
Questa importante performance, che segna un traguardo storico per Ducati, conferma la strategia di espansione e consolidamento sul mercato globale e l’entusiasmo e la professionalità degli oltre 700 concessionari che operano in 90 Paesi, La crescita, nella grande maggioranza dei Paesi, conferma la validità dei nostri prodotti e della nostra linea strategica tanto che per la prima volta nella storia Ducati una nostra moto, lo Scrambler, entrata nella “Top 10” delle moto più vendute al Mondo”.
 
Così Claudio Domenicali (Amministratore Delegato Ducati Motor Holding) e Andrea Buzzoni (Global Sales and Marketing Director Ducati Motor Holding) commentano i risultati di vendita fatti registrare dalla Casa di Borgo Panigale nel 2015. 

Diamo i numeri

Quindi ricapitoliamo: 54.800 le Ducati vendute nel Mondo nel 2015; 9.683 moto in più rispetto al 2014; crescita globale del 22%. Un bel traguardo, che però si inserisce in un percorso di crescita in atto ormai da 5 anni e che era stato anticipato dal bel risultato del primo semestre dell’anno appena chiuso.
Come dice Domenicali, grande è stato il successo della Scrambler, con 16.000 unità consegnate in dodici mesi in tutto il Mondo. Per questo, per la prima volta, una Ducati entra tra le prime 10 moto più vendute (si parla di quelle di oltre 500 cc e nei mercati “maturi”, Giappone escluso). La seconda Rossa preferita nel 2015 è la Multistrada 1200, con volumi di vendita pari a poco più della metà di quelli della Scrambler, mentre la Monster 821 è stata acquistata in 6.500 esemplari. Ducati comunica che l’annata è andata bene anche per 1299 Panigale, 899 Panigale e Diavel, pur senza dare numeri precisi. Certamente non sono le moto che hanno fatto “massa” nei conteggi del 2015.
1/29 Ducati Hyperstrada 939: in vendita a 13.490 euro c.i.m..

Dove si vende di più

In termini di crescita percentuale, i “+” arrivano soprattutto dall’Europa, col +53% dell’Italia (cliccate qui per il dettaglio del nostro mercato, che per Ducati vale il 12% delle vendite nel Mondo), il +37 % del Regno Unito, il +24% della Germania e il + 22% della Francia. I maggiori numeri di vendita arrivano però dagli Stati Uniti, primo mercato per Ducati, con un incremento del 14%, seguito dall’Italia, dalla Germania, dalla Francia e dal Regno Unito.
Dati confortanti anche dai mercati asiatici che, sebbene certamente con numeri non altissimi (le grosse cilindrate - cioè superiori a 500 cc - sono un lusso precluso alla grandissima maggioranza dei cittadini) fanno registrare cospicui incrementi nelle vendite: +12% sul 2014 in tutta l’area, +46% nella sola Cina. Visto il presupposto del grande successo della Scrambler e tenuto conto della presentazione a Eicma 2015 della nuova Sixty2 di 400 cc, si può ipotizzare un 2016 brillante anche nei Paesi in cui le cilindrate che vanno per la maggiore sono quelle al di sotto del “mezzo litro”. A proposito di novità, gli USA saranno certamente il mercato di elezione per la nuova XDiavel, ma a Bologna si aspettano molto anche dalle altre novità esposte al Salone, soprattutto la Multistrada 1200 Enduro e la 959 Panigale (per tutte le Rosse 2016 viste a Milano cliccate qui, mentre questo è il link per i prezzi di listino dei nuovi modelli).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA