di Giuseppe Cucco - 28 dicembre 2015

Moto Guzzi V9: approfondiamo la conoscenza di Roamer e Bobber

Ad Eicma la Casa lariana ha mostrato al pubblico due versioni della nuova V9 (l’erede della Nevada): la custom Roamer e la nera Bobber. Conosciamole meglio grazie a questo articolo di approfondimento, nel quale trovate anche le schede tecniche, nuove foto, la gamma di accessori disponibili ed un video delle due moto 

LE NUOVE V9 PRESENTATE AD EICMA

Moto Guzzi ha presentato ad Eicma 2015 la V9, l’erede della Nevada (la piccola cruiser di Mandello), in due versioni realizzate sulla stessa base tecnica: una più tradizionale, la Roamer, e una più cattiva, la Bobber (cliccate qui per le foto). Entrambe sono spinte dallo stesso propulsore (tutto nuovo): un bicilindrico da 850 cc in grado di erogare una coppia massima di 62 Nm a soli 3.000 giri. Inedito anche il telaio e il look, più aggressivo sulla Bobber, più tradizionalista sulla Roamer; prima di addentrarci nei dettagli delle due moto gustatevi il video di presentazione che trovate qui sotto. 

le novità di un grande classico

Come detto, le due V9 sono spinte dal medesimo propulsore che, come da tradizione, viene prodotto nello stabilimento di Mandello del Lario. Si tratta di un bicilindrico trasversale a V di 90° da 853 cc di cilindrata (alesaggio e corsa rispettivamente di 84 e 77 mm), raffreddato ad aria e olio. La distribuzione è comandata da un sistema ad aste e bilancieri e adotta 2 valvole per cilindro disposte in maniera inclinata nella testa (e non più parallela, come sul motore di V7 II). L’alimentazione è affidata ad un sistema d’iniezione elettronica monocorpo Marelli. Nelle teste del motore è presente l’ingresso del sistema di aria ausiliaria, che, abbinato al catalizzatore trivalente, alla doppia sonda Lambda e alla nuova progettazione del motore, permetto a questo propulsore di rispettare la normativa antinquinamento Euro 4. In questa configurazione il bicilindrico di Mandello è in grado di erogare una potenza massima di 55 CV (40,44 kW) a 6.250 giri/min, con una coppia massima di 62 Nm a soli 3.000 giri/min. Per entrambi i modelli V9 è disponibile la versione depotenziata a 35 kW, in modo da poter essere guidata anche dai possessori di patente A2. Un altro aspetto innovativo del motore che equipaggia le due V9 è la frizione monodisco a secco dal diametro di 170 mm, scelta fatta dai tecnici di Mandello per avere una trasmissione della coppia e della potenza senza strappi. Nuovo anche il cambio a sei  marce, con trasmissione finale ad albero cardanico a doppio giunto disassato.

CICLISTICA, FRENI ED EQUIPAGGIAMENTO

Un altro punto in comune delle due V9 è il telaio: si tratta di un’unità completamente nuova, di tipo a doppia culla scomponibile in tubi d’acciaio. Nella parte anteriore sono presenti fazzoletti di rinforzo nella zona del cannotto di sterzo. Nuove anche le sospensioni, che sfruttano una forcella a steli tradizionali da 40 mm (con escursione da 130 mm) e una coppia di ammortizzatori posteriore (regolabili nel precarico) collegati direttamente al telaio. L’impianto frenante adotta una pinza Brembo a 4 pistoncini contrapposti che lavora su un disco in acciaio da 320 mm all’anteriore e al retrotreno è presente un disco da 260 mm con una pinza flottante a due pistoncini, azionata da una pompa con serbatoio integrato. Di serie sulle V9 troviamo l'ABS a due canali, il MGCT (Moto Guzzi Controllo di Trazione - regolabile in due differenti livelli di intervento e disinseribile), l'antifurto immobilizer e la presa USB (situata sotto il cannotto di sterzo). La strumentazione è composta da un unico quadrante circolare, dove troviamo la scala del tachimetro analogica e un display digitale che ci mostra tutte le altre informazioni: velocità, trip parziale e daily trip (si azzera automaticamente dopo otto ore dall’ultimo spegnimento), tempo di viaggio, consumo istantaneo e medio, orologio, temperatura esterna, velocità media, livello del controllo di trazione, indicatore della marcia inserita e flash di cambiata. 

V9 ROAMER E BOBBER

La nuova V9 Roamer raccoglie l’eredità lasciata dalla Nevada 750 (rimasta in gamma), ma con opportuni aggiornamenti. Il Centro Stile del Gruppo Piaggio ha sviluppato il design di questo modello in collaborazione con il PADC (Piaggio Advanced Design Center) di Pasadena (California). V9 Roamer si presenta con uno stile classico ed essenziale, con cerchi ruota (da 19” l’anteriore e da 16” il posteriore) verniciati in nero opaco e trattati con una finitura diamantata. La sella lunga è impreziosita dal logo Moto Guzzi cucito con filo grigio e presenta un’altezza da terra di soli 775 mm. Tante le cromature presenti: scarichi, collettori, molle ammortizzatore, cerchi, specchietti e manubri… La V9 Bobber invece è la custom sportiva di Moto Guzzi, che inaugura il segmento delle bobber di serie di media cilindrata. La V9 Bobber abbandona qualsiasi cromatura e verniciatura brillante per far spazio a dettagli neri opachi, come ad esempio i fianchetti, il serbatoio del carburante (con l’unica concessione di alcuni particolari in giallo o in rosso opaco), lo scarico, gli specchietti ed entrambi i parafanghi in metallo (quello posteriore è stato accorciato e ridotto). I cerchi ruota, anch’essi IN nero opaco e da 16 pollici, sono decorati col logo Moto Guzzi in grigio, e montano pneumatici dalle spalle maggiorate (anteriore 130/90; posteriore 150/80). V9 Bobber differisce da V9 Roamer anche per la posizione di guida più raccolta e sportiva.
Cliccate sui link qui sotto per sfogliare le foto delle due moto: 
 

RICCA GAMMA DI ACCESSORI DEDICATI ALLE V9

Le due V9 possono essere ampiamente personalizzate attingendo dalla gamma di accessori Moto Guzzi dedicati. Tutti gli accessori sono disegnati e progettati da Moto Guzzi e sono stati sottoposti a cicli di test di controllo, come qualsiasi altro componente originale delle moto. Sono perfettamente intercambiabili con gli elementi di serie e permettono un facile ripristino della moto nella sua configurazione originale. Inoltre, si tratta di accessori omologati e quindi “street legal”, che permettono di personalizzare la propria moto senza farne decadere la garanzia. Nel catalogo di accessori dedicati è presente anche la MG-MP, la piattaforma multimediale di Moto Guzzi che collega lo smartphone al veicolo e fornisce informazioni utili al viaggio.
La V9 Roamer è personalizzabile con una serie di accessori dedicati al turismo, come il set di borse laterali in pelle e la borsa singola (sempre in pelle) da installare sul portapacchi cromato dedicato. È disponibile anche il cupolino protettivo, una sella sdoppiata con inserti in gel e un kit di fari supplementari. Troviamo poi numerosi particolari in alluminio ricavato dal pieno, come ad esempio il tappo serbatoio con serratura, le manopole, le leve di freno e frizione, le cover delle pedane di pilota e passeggero, i pedali di cambio e freno posteriore e la coppia di specchietti retrovisori. Tra gli accessori per la V9 Bobber invece troviamo la sella monoposto (con possibilità di montare la porzione del passeggero, se necessario) e un impianto di scarico omologato più sportivo dal look total black. Numerosi anche in questo caso i particolari in alluminio ricavato dal pieno, ma sono presenti anche accessori dedicati ad aumentare la praticità della moto anche in città, come il cupolino e il set di valigie in stile metropolitano. Cliccate qui per sfogliare le immagini degli accessori disponibili per le due V9

VERSIONI E COLORI

Moto Guzzi V9 Roamer  è disponibile in due diverse varianti cromatiche, entrambe con finitura lucida: Giallo Solare con grafica nera su parafanghi e serbatoio oppure Bianco Classico con grafica rossa su parafanghi e serbatoio. Anche la V9 Bobber è disponibile in due varianti cromatiche, che su questo modello hanno finitura totalmente opaca: Nero Massiccio con grafica gialla a scacchi su parafanghi e serbatoio e Grigio Sport con grafica rossa a scacchi su parafanghi e serbatoio. La Casa non ha ancora fatto sapere quando le due V9 arriveranno sul mercato e nemmeno il loro prezzo.  

SCHEDA TECNICA

Nella tabella qui sotto trovate i dati tecnici della nuova Moto Guzzi V9 Roamer, tra parentesi quelli relativi alla V9 Bobber. 
 

MOTORE  
Tipo bicilindrico a V di 90°, 4 tempi, 2 valvole per cilindro
Raffreddamento ad aria e olio
Cilindrata 853 cc
Alesaggio e corsa 84 x 77 mm
Rapporto di compressione 10,5 : 1
Potenza massima 55 CV a 6.250 giri/min
Coppia 62 Nm a 3.000 giri/min
Alimentazione iniezione elettronica monocorpo Marelli MIU, gestione integrata di controllo di trazione su 2 livelli
Avviamento elettrico
Impianto di scarico in acciaio inox, del tipo 2 in 2 catalizzato a 3 vie con doppia sonda Lambda
Omologazione Euro 4
TRASMISSIONE  
Cambio 6 marce con ultimo rapporto di overdrive
Valore rapporti cambio Prima: 16/39 = 1 : 2,437
  Seconda: 18/32 = 1 : 1,778
  Terza: 21/28 = 1 : 1,333
  Quarta: 24/26 = 1 : 1,083
  Quinta: 25/24 = 1 : 0,96
  Sesta: 28/24 = 1 : 0,857
Trasmissione primaria a denti elicoidali, rapporto  21/25 = 1: 1.190
Trasmissione finale doppio giunto di cardano e doppia coppia conica fissa, rapporto 8/33 = 1 : 4,125
Frizione monodisco diametro 170 mm con parastrappi integrato
CICLISTICA  
Telaio tubolare a doppia culla scomponibile in acciaio ALS
Interasse 1.480 mm  
Avancorsa 125,1 mm (116,1 mm)
Inclinazione cannotto di sterzo 26,4°
Angolo di sterzo 38°
Sospensione anteriore forcella tradizionale, diametro 40 mm
Escursione ruota anteriore 130 mm
Sospensione posteriore forcellone con doppio ammortizzatore regolabile nel precarico molla
Escursione ruota posteriore 97 mm
Freno anteriore disco flottante in acciaio inox, diametro 320 mm, pinza Brembo a 4 pistoncini contrapposti
Freno posteriore disco fisso in acciaio inox, diametro 260 mm, pinza flottante a 2 pistoncini
Ruote in lega d’alluminio
Cerchio anteriore 2,50” x 19” (3,50” x 16”)
Cerchio posteriore 4,00” x 16”
Pneumatico anteriore 100/90 - 19” (130/90 - 16”)
Pneumatico posteriore 150/80 - 16” (150/80 B 16”)
IMPIANTO ELETTRICO  
Tensione impianto 12 V
Batteria 12 V – 18 Ah
DIMENSIONI  
Lunghezza 2.134 mm (2.124 mm)
Larghezza  722,4 mm (892,3 mm)
Altezza 1.110 mm
Altezza sella 775 mm (770 mm)
Peso in ordine di marcia  ± 200 Kg
Capacità serbatoio carburante 15 litri
Di cui di riserva 4 litri

© RIPRODUZIONE RISERVATA