Anteprima: Indian Chief 2009, negli Stati Uniti quattro nuove cruiser

Dopo la rinascita della fabbrica ed il primo nuovo modello di cruiser, la Chief, annunciato il 26 giugno 2008, di cui è stata avviata la produzione in quattro versioni Standard, Deluxe, Road master e Vintage, Indian Motorcyle annuncia che sono ora disponibili nei concessionari statunitensi. Ecco le foto statiche e dinamiche dei quattro modelli della Chief.

Anteprima: indian chief 2009, negli stati uniti quattro nuove cruiser






Milano 22 gennaio 2009
– La statunitense Indian ha mostrato le foto della nuova cruiser Chief e fa sapere che è già disponibile nelle quattro versioni Standard, Deluxe, Road Master e Vintage, presso i primi sette dei dodici concessionari monomarca Indian Motorcyle, di cui è prevista l’aperture in U.S.A. La Chief è una cruiser nella quale batte un cuore bicilindrico di 1.720 cc (costruito nei nuovi stabilimenti di Kings Mountain, nel North Carolina), racchiuso in uno scheletro italiano: un telaio in tubi a sezione quadra, prodotto da Verlicchi. La versione base, la Standard, costa circa 31.000 dollari ed il motore ha l’iniezione elettronica, il raffreddamento ad aria, la distribuzione ad aste e bilanceri, il cambio a sei marce, la trasmissione finale a cinghia dentata ed una coppia dichiarata di 13,8 kgm. Le misure di alesaggio per corsa sono di 100,74 mm x 107,95 mm. Il serbatoio ha una capacità di 25 litri e lo scarico è in acciaio cromato con schema 2 in 1. L’interasse misura 1.737 mm ed il peso a vuoto è di 335 kg. La forcella è tradizionale con steli da 41 mm di diametro e corsa di 108 mm. Il monoammortizzatore ha una corsa di 73 mm. L’impianto frenante è della Brembo: all’anteriore monta un doppio disco flottante da 290 mm di diametro, su cui agiscono pinze a quattro pistoncini. Al posteriore c’è un disco da 290 mm, frenato da un pinza a quattro pistoncini. Le misure degli pneumatici sono 130/90-16 all’avantreno e 150/90-16 al retrotreno. Al momento non è ancora importata in Italia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA