11 March 2010

ANCMA: “No alla sicurezza per legge”

Il presidente di ANCMA Corrado Capelli è contrario al nuovo codice della strada che vorrebbe norme più restrittive sull'abbigliamento di sicurezza.

Ancma: “no alla sicurezza per legge”

Milano 11 marzo 2010 – Confindustria ANCMA ha diffuso un comunicato con cui prende posizione contraria all’emendamento 20.2 proposto dai Senatori del PD per il Disegno di Legge 1720 in materia di sicurezza stradale, di cui vi abbiamo dato notizia ieri. La posizione dei costruttori è stata così sintetizzata dal presidente di Confindustria ANCMA Corrado Capelli: “Siamo convinti che le misure condivise siano molto più efficaci delle imposizioni: per questo lo scorso anno, aderendo alla campagna di Motociclismo, chiedemmo l’introduzione di misure fiscali a sostegno dell’acquisto dei caschi e paraschiena. Al contrario, l’approvazione di questo obbligo normativo creerebbe gravissimi danni al mercato delle due ruote a motore, disincentivando l’acquisto da parte di migliaia di potenziali acquirenti, in un settore già duramente colpito dagli effetti della crisi economica. Alla luce di queste considerazioni chiediamo pertanto che l’emendamento sull’abbigliamento protettivo venga respinto”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA