AMA Supercross 2011: round 1, ad Anaheim Villopoto vince in 450, Hansen Elbert in 250

Il primo round dell’AMA Supercross 2011 si è concluso con la doppietta della Kawasaki: vittoria di Ryan Villopoto nella Classe Supercross e di Joshua Hansen Elbert nella Lites.

Ama supercross 2011: round 1, ad anaheim villopoto vince in 450, hansen elbert in 250

Anaheim (CALIFORNIA – STATI UNITI) – È partita la stagione dell’AMA Supercross 2011. Il primo round si è disputato all’Angel Stadium, dove la Kawasaki ha segnato una doppietta con Joshua Hansen Elbert, che ha vinto nella classe Lites (250 – Costa Ovest) seguito da altri due piloti su moto di Akashi, e Ryan Villopoto, dominatore della categoria Supercross (450).

 

LITES Nella prima qualifica della due e mezzo, quando si è abbassato il cancello, si è imposto Broc Tickle, seguito da Ryan Morais, Tyla Rattray ed Eli Tomac. Conclusi i sei giri fissati dal regolamento, Tickle era in testa e si era messo dietro Morais, Tomac, Rattray.

Joshua Hansen è stato il più veloce nella partenza della seconda qualifica e ha vinto a mani basse, lasciandosi alle spalle Paluzzi, Baker e Ken Roczen, che era al debutto nell’AMA Supercross.

Il main event, la finale, della Lites si è concluso con la vittoria di Joshua Hansen. Era partito per primo il suo compagno di squadra Broc Tickle, Joshua era secondo, seguito da Tyla Rattray, terzo pilota del team Kawasaki Pro Circuit. Hansen è riuscito a superare Tickle, ha preso il comando e lo ha mantenuto sino al termine della gara, senza mai esagerare con il gas, ma limitandosi a tener testa agli inseguitori. Così ha fatto sino al traguardo, con cui si è aggiudicato la vittoria nel primo round dell’AMA Supercross, Classe Lites, del 2011. Il debuttante Ken Roczen ha concluso settimo.

 

SUPERCROSS Nella heat 1, la prima qualifica, Justin Brayton, con la Yamaha, ha preso il comando, lasciandosi alle spalle il compagno di squadra Davi Millsaps. Dietro i due si trovava Kevin Windham, sulla Honda, mentre era un po’ arretrato, nella schiera, il Campione in carica Ryan Dungey, con la Suzuki. Conclusi gli otto giri, al traguardo era primo Brayton, seguito da Windham, secondo, Dungey terzo e Millsaps quarto.

Sono cambiati i protagonisti nella seconda qualifica: è partito in tesa Ryan Villopoto, in sella alla Kawasaki, seguito da Brett Metcalfe (Suzuki) e da James Stewart (Yamaha), che era vicinissimo. Stewart ha fatto pressione e, insistendo, è riuscito a sorpassare i due piloti che lo precedevano, prendendo il comando al sesto giro. James ha vinto la heat 2, precedendo Ryan Villopoto, Metcalfe e Chad Reed.

Nel main event, Ivan Tedesco è stato il più veloce a partire, quando si sono abbassati i cancelli. A seguirlo era Ryan Villopoto, staccato di poco. Più indietro, correvano Brett Metcalfe e, nell’ordine, Kevin Windham, Josh Grant, Mike Alessi, Davi Millsaps, Trey Canard. Stewart ha sbagliato clamorosamente la partenza e si è ritrovato nono. Stesso errore ha fatto Reed, che si è inserito nello schieramento solo dodicesimo. Villopoto ha preso il comando al quarto giro e ha innescato una serie di sorpassi, che si sono susseguiti alle sue spalle. Villopoto ha accelerato il passo, mentre Dungey si portava in seconda posizione e Canard in terza. Stewart, intanto, è riuscito a risalire e si è portato in quarta piazza, lasciandosi dietro Ivan Tedesco, Kevin Windham e Chad Reed. Era la 13esima tornata quando Stewart ha passato Canard e ha guadagnato la terza posizione. Dietro Stewart l’ordine era Canard, Chad Reed e Kevin Windham. Si è così definito l’ordine di arrivo, con la vittoria assegnata a Ryan Villopoto e la Kawasaki dominatrice del Supercross.

 

Il secondo round sarà disputato nella sera di sabato prossimo a Phoenix, in Arizona.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA