Indianapolis Moto3 2015: prima vittoria in carriera per Livio Loi

Una gara rocambolesca, con i piloti che passano dalle gomme Rain alle Slick. Il belga Loi parte con le gomme da asciutto cambiandole in griglia e vince la sua prima gara; McPhee sale per la prima volta sul podio, insieme a Oettl. Bene Fenati, Bastianini e Antonelli (4°, 6° e 7°). Kent fuori dai punti!

Indianapolis moto3 2015: prima vittoria in carriera per livio loi

A mezz’ora circa dalla partenza della gara arriva la pioggia preannunciata dalle previsioni del tempo. Non molta, ma sufficiente a bagnare il tracciato in modo da obbligare a considerare “wet” la gara e equipaggiare tutte le moto con le Rain. Peccato che la pioggia cali di intensità fino a praticamente fermarsi. In quanti giri si asciugherà la pista? Se lo chiede John McPhee, che sceglie di usare le slick, con partenza imposta dal regolamento dal fondo dello schieramento: un bell’azzardo, scelto anche da Loi.

A partire dalla pole è Danny Kent. Oliveira lo passa ma alla terza curva l’inglese è ancora davanti, poi passato da Oliveira e Vasquez. Secondo a metà gito è Masbou, poi Binder e Kent. La vera sorpresa è Dalla Porta, debuttante con la Husqvarna in terza posizione. A 21 giri dalla fine Fenati è 5°, seguito da Antonelli. Non male la partenza degli italiani. Locatelli e Bastianini scelgono di cambiare gomma, intanto Livio Loi (belga) passa al 2° posto, a 1,3 secondi dalla testa. Ad ogni passaggio sul rettilineo cambia tutto dietro i primi: a 20 giri dalla fine si segnala Stefano manzi, risalito fino al 6° posto. Anche perché un gruppo di 7 piloti davanti a lui (tra cui Fenati, Antonelli, Tonucci, Quartararo e Vasquez) si fermano ai box per il cambio gomme.

 

Il valzer delle gomme

Intanto McPhee è 4°, in mezzo tra Dalla Porta e Ferrari. I tempi scendono velocemente, con grandi differenze tra i piloti: c’è chi gira in “50” e chi in “43”… McPhee è secondo e gira in “47”, seguito da Oettl. Livio Loi, primo, gira in “45”. A 18 giri dalla fine cambiano gomme dalla Porta, Masbou e Ferrari. Intanto Fenati è 5°, girando in 1’43”5 e con intertempi in costante miglioramento. Davanti a lui il compagno di squadra, Migno, che gira in 1’44”6. Sesto è Binder, seguito da Isaac Viñales, Tonucci, Navarro e Hanika. Antonelli e Locaterlli sono 11° e 12° a 15 giri dal termine, mentre Bastianini risale dopo il cambio gomme ed è 16°.

Dopo aver montato le slick, il più veloce in pista è Kent, che fa segnare tempi sull’1’41”7, mentre Dalla Porta, Ferrari e Manzi sono un po’ rientrati nei ranghi e Bagnaia si trova al penultimo posto dopo la “sanzione” per la partenza anticipata.

 

Distacchi molto ampi

In testa alla gara i distacchi sono davvero consistenti, con Loi che vanta oltre 22 secondi di vantaggio su McPhee, che a sua volta ne ha quasi 10 su Oettl. Poi, con calma, dopo quasi un minuto, arriva Fenati…

A 13 giri dalla fine Migno e Dalla Porta si toccano: il pilota del team Sky ha la peggio e perde oltre 10 posizioni. Intanto Antonelli è 7°, Bastianini 9° e Locatelli 10°, seguito da Tonucci.

Si prepara però un finale tutto da scoprire: ricominicia a piovere e, siccome è stata dichiarata gara bagnata, i giri previsti vanno percorsi tutti.

Ne mancano 10 alla fine e Loi guida tranquillo al comando seguito da McPhee e Oettl. Fenati guadagna qualche secondo su Oettl, ma ne ha sempre oltre 50 di distacco. In compenso deve guardarsi dal ritorno di Viñales, proprio quando viene esposta ufficialmente la bandiera che indica la pioggia sul tracciato. Chissà che cambi ancora qualcosa, dato che al momento sono fuori dai punti Kent, Oliveira, Masbou, Quartararo… Inoltre, Vasquez si stende a 7 giri dal termine. Va a finire che Fenati e Bastianini possono approfittarne per fare un balzo in avanti in classifica. Certamente, con soli 5 giri da fare, nessuno cambierà le gomme. Nei giri finali, due piloti italiani sono in bagarre: Locatelli passa Danilo e Hanika ed è 11°, mentre Migno è scavalcato da Manzi, Oliveira e Gardner, ritrovandosi in 19esima posizione. Sempre meglio di Bagnaia, che si è ritirato.

 

La prima del belga

Al top, Loi si invola verso la sua prima vittoria, seguito da un McPhee che porterebbe a casa il suo primo podio. Quartararo si porta al 14° posto, ma più emozionante è la lotta tra Navarro, Viñales, Bastianini, Antonelli e Binder per il 5° posto: si passano un milione di volte, ma a 2 giri dalla fine Isaac prende la testa del gruppetto, seguito da Binder, Bastianini, Navarro e Antonelli.

Siamo all’ultimo giro e il diciottenne leader, Livio Loi, ha oltre 34 secondi su McPhee: è fatta! Prima vittoria per Loi, che ha corso una gara perfetta, primo podio in carriera per il britannico, 3° Oettl, poi Fenati.

La lotta per il 5° posto premia Viñales, seguito da Bastianini, Antonelli e Binder. Navarro, Martin, Quartararo, Hanika, Locatelli, Danilo e Oliveira completano la schiera dei piloti a punti. Tra gli italiani, Tonucci è 16°, Manzi 19°, Migno 20°, Dalla Porta 28°, Ferrari 29°.

 

Mondiale moto3 2015, indianapolis: classifica gara

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo e distacchi

1

Livio LOI

BEL

Honda

40'50.747

2

John MCPHEE

GBR

Honda

+38.860

3

Philipp OETTL

GER

KTM

+57.781

4

Romano FENATI

ITA

KTM

+1'15.296

5

Isaac VIÑALES

SPA

KTM

+1'19.814

6

Enea BASTIANINI

ITA

Honda

+1'23.801

7

Niccolò ANTONELLI

ITA

Honda

+1'24.586

8

Brad BINDER

RSA

KTM

+1'24.659

9

Jorge NAVARRO

SPA

Honda

+1'25.292

10

Jorge MARTIN

SPA

Mahindra

+1'35.105

11

Fabio QUARTARARO

FRA

Honda

+1'35.784

12

Karel HANIKA

CZE

KTM

+1'35.801

13

Andrea LOCATELLI

ITA

Honda

+1'35.913

14

Jules DANILO

FRA

Honda

+1'36.059

15

Miguel OLIVEIRA

POR

KTM

+1'43.203

16

Alessandro TONUCCI

ITA

Mahindra

+1'49.006

19

Stefano MANZI

ITA

Mahindra

1 Giro

20

Andrea MIGNO

ITA

KTM

1 Giro

28

Lorenzo DALLA PORTA

ITA

Husqvarna

1 Giro

29

Matteo FERRARI

ITA

Mahindra

1 Giro

 

Mondiale moto3 2015: classifica generale

Pos.

Pilota

Moto

Nazione

Punti

1

Danny KENT

Honda

GBR

190

2

Enea BASTIANINI

Honda

ITA

124

3

Miguel OLIVEIRA

KTM

POR

102

4

Romano FENATI

KTM

ITA

99

5

Efren VAZQUEZ

Honda

SPA

96

6

Brad BINDER

KTM

RSA

75

7

Fabio QUARTARARO

Honda

FRA

74

8

Isaac VIÑALES

Husqvarna

SPA

64

9

Niccolò ANTONELLI

Honda

ITA

60

10

Francesco BAGNAIA

Mahindra

ITA

55

11

Jorge NAVARRO

Honda

SPA

54

12

Alexis MASBOU

Honda

FRA

41

13

John MCPHEE

Honda

GBR

34

14

Karel HANIKA

KTM

CZE

29

15

Andrea LOCATELLI

Honda

ITA

28

19

Andrea MIGNO

KTM

ITA

16

27

Stefano MANZI

Mahindra

ITA

1

28

Matteo FERRARI

Mahindra

ITA

1

 

Ma ora è tempo di Moto2(qui gli orari TV): riuscirà Morbidelli a ripetere le belle prestazioni delle prove libere?  e ricordate di giocare a FantaMOTOCICLISMO: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della MotoGP e, a fine campionato, chi di voi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno. Per partecipare cliccate sul pulsante arancione.

 

http://www.motociclismo.it/moduli/articoli/attachments/comuni/images/partecipa.png

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA