11 September 2008

Test: Triumph Street Triple R, piace come la versione base. Entusiasma nella ciclistica

Dall’Isola di Man, nel Regno Unito, il nostro tester ci dà le prime impressioni sulla nuova versione con ciclistica racing della naked tre cilindri inglese da 675 cc. Il propulsore rimane lo stesso della versione base, con 108 CV a 11.700 giri e una coppia di 7 kgm, ma la moto è equipaggiata con sospensioni regolabili e pinze freno ad attacco radiale, che entusiasmano nella guida più spinta.

Test: triumph street triple r, piace come la versione base. entusiasma nella ciclistica


Man (REGNO UNITO) 11 settembre 2008 -  Sulle strade dell’Isola di Man rese scivolose dalla pioggia, abbiamo fatto il primo assaggio della Triumph Street Triple R. Abbiamo subito apprezzato gli stessi pregi che caratterizzano la versione base. In più, quando ha smesso di piovere e con il sole si è asciugato l’asfalto, siamo riusciti alzare un po’ il ritmo sul Mountain e a verificare le qualità che distinguano la R dalla base. Le differenze si sentono nelle sospensioni completamente regolabili e nei freni, con pinze ad attacco radiale, derivati da quelli della sportiva Daytona 675. Il risultato, nella guida su strada, è un enorme passo avanti a livello ciclistico. L’utilizzo di pinze freno radiali invece non ha portato clamorosi vantaggi: la frenata, già buona sul modello base, è altrettanto potente e modulabile. Oltre che nella ciclistica la R, rispetto alla base, è impreziosita nell’estetica con il nuovo manubrio Magura. La Triumph Street Triple R sarà disponibile da ottobre a 8.690 euro chiavi in mano.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA