17 February 2013

Test Supersport 2013: la Yamaha R6 di Lowes al top a Phillip Island

La media sportiva di Iwata è in splendida forma e porta Sam Lowes al top e Vladimir Leonov al terzo posto. In mezzo c’è Kenan Sofuoglu. Roccoli primo degli italiani, 8° davanti a Roberto Rolfo su MV Agusta

Test supersport 2013: la yamaha r6 di lowes al top a phillip island

Test ufficiali anche per la Supersport a Phillip Island. Insieme alle Superbike, sono scesi in pista i piloti delle 600 derivate di serie e anche questa categoria ha mostrato ritmi tiratissimi con 7 piloti in meno di un secondo. Sulla pista australiana si riconfermano i valori espressi la settimana scorsa nei test privati, con un ottimo inizio di stagione per Yamaha.

IWATA COMANDA
La rinnovata scuderia finanziata da Alexander Yakhnich riesce a piazzare entrambe le moto sul podio, con Sam Lowes che agguanta la prima posizione, dopo un provvisorio forfait nel corso della mattinata. Il suo miglior crono è di 1'33'950, un buon tempo, comunque più alto rispetto a quello registrato ufficiosamente nella giornata di venerdì scorso. L'altra R6, quella guidata da Vladimir Leonov, è terza, staccata di 0'357 dalla quattro cilindri del compagno di squadra. A rovinare la doppietta dei Tre Diapason ci pensa il campione in carica SS, Kenan Sofuoglu che, sulla Kawasaki MAHI Racing, termina secondo a due decimi di distacco da Lowes. Buona anche l'ottava posizione di Massimo Roccoli, in sella alla Yamaha del team Team Pata by Martini, e l'undicesima di Fabio Menghi del VFT Racing Team.

E LE HONDA?
La Casa alata si fa vedere in quarta posizione con Gabor Talmacsi, vecchia conoscenza del Motomondiale. L'ungherese del team ProRace accumula un distacco di 0'486 dalla vetta e riesce a mettersi dietro la CBR600RR del Pata Honda Team, guidata da Michael Vd Mark. L'altro alfiere del team Pata, il nostro Lorenzo Zanetti, è solo ventiduesimo. Buona prestazione per la wild card Joshua Hook, settimo con il team Honda Racing. Più attardate le CBR del team Lorini con gli italiani Alex Baldolini, in dodicesima piazza e il compagno di squadra, Raffaele De Rosa, in diciottesima posizione.

KAWASAKI A METÁ
Se un ottimo Sofuoglu piazza la sua ZX-6R in seconda posizione, le altre “verdone” sono più staccate. Fabien Foret, suo compagno di team, è quinto a 0'814 dal migliore. Per rivedere un'altra Ninja bisogna aspettare il decimo tempo, staccato dallo spagnolo David Salom. L'esordio di Luca Scassa in sella alla moto di Akashi, gli vale un diciannovesimo crono a oltre due secondi. L'altro italiano in sella alla Kawasaki è Andrea Antonelli che chiude ventisettesimo.

MV AGUSTA IN RODAGGIO
Considerato il livello dei piloti in pista, al team ParkinGO c'è da lavorare sodo per rendere competitiva la MV Agusta F3. Questo inizio di stagione segnala già alcuni spunti positivi, a cominciare dalla nona posizione di Roberto Rolfo, staccato di 1'263 dalla vetta. Christian Iddon, suo compagno di squadra, termina tredicesimo in 1'35”585. I distacchi sono ancora alti, ma la base per puntare in alto c'è.

I piloti della Supersport torneranno in pista domani per la giornata conclusiva dei test ufficiali che anticipano l'inizio della stagione, fissato per il 24 febbraio proprio a Phillip Island.

 

Test ufficiali SS Phillip Island: i tempi della prima giornata

1- Sam Lowes – Yamaha YZF R6 – 1’33.950
2- Kenan Sofuoglu – Kawasaki ZX-6R – + 0.205 1'34.155
3- Vladimir Leonov – Yamaha YZF R6 – + 0.357 1'34.307

4- Gabor Talmacsi – Honda CBR 600RR – + 0.486 1'34.436
5- Michael van der Mark – Honda CBR 600RR – + 0.692 1'34.642
6- Fabien Foret – Kawasaki ZX-6R – + 0.814 1'34.764
7- Joshua Hook – Honda CBR 600RR – + 0.882 1'34.832
8- Massimo Roccoli – Yamaha YZF R6 – + 1.106 1'35.056
9- Roberto Rolfo – MV Agusta F3 675 – + 1.263 1'35.213

10- David Salom – Kawasaki ZX-6R – + 1.341 1'35.291
11- Fabio Menghi – Yamaha YZF R6 – + 1.370 1'35.320
12- Alex Baldolini – Honda CBR 600RR – + 1.554 1'35.504

13- Christian Iddon – MV Agusta F3 675 – + 1.635 1'35.585
14- Kevin Curtain – Yamaha YZF R6 – + 1.830 1'35.780
15- Imre Toth – Honda CBR 600RR – + 1.864 1'35.814
18- Raffaele De Rosa – CBR 600RR – + 2.034 1'35.984
19- Luca Scassa – Kawasaki ZX-6R – + 2.104 1'36.054
22- Lorenzo Zanetti – Honda CBR 600RR – + 2.271 1'36.221
25- Roberto Tamburini – Suzuki GSX-R 600 – + 2.363 1'36.313
27- Andrea Antonelli – Kawasaki ZX-6R – + 2.541 1'36.491
28- Dino Lombardi – Yamaha YZF R6 – + 2.550 1'36.500
29- Luca Salvadori – Yamaha YZF R6 – + 2.631 1'36.581
30- Luca Marconi – Honda CBR 600RR – + 2.685 1'36.635

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA