Test Cagiva Mito SP525

Agile e sportiva, soffre per le modifiche antinquinamento.

Come va




Finalmente è arrivato il momento che i migliaia di sedicenni aspettavano impazienti da anni: la Mito è cambiata. È cambiata dove ce n’era bisogno (adeguamento all’Euro 3 ed estetica) e rimasta quella di sempre per gli aspetti già ottimi (ciclistica e motore). I tecnici dell’azienda varesina, con la collaborazione della Dell’Orto, hanno risolto il problema dell’inquinamento dei motori 2T adottando il carburatore elettronico e uno scarico con doppio catalizzatore e sistema d’aria secondaria. Motociclismo è stato tra i cordoli di Chignolo Po per testare la Mito 525SP dove già avevamo provato il modello precedente. Il verdetto della pista? Agile e sportiva come sempre soffre un po’ la carburazione magra imposta dall’Euro 3.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA