08 February 2010

Suzuki e Intelligent Energy testano a Londra il Burgman a celle combustibili

Si sono svolti a Londra i primi test dinamici dello scooter Burgman di Suzuki alimento con elettricità prodotta da idrogeno immesso nelle celle a combustibile.

Suzuki e intelligent energy testano a londra il burgman a celle combustibili


Londra (REGNO UNITO) 8 febbraio 2010 – Sono cominciati i test dinamici dello scooter Brugman alimentato a celle combustibili (fuel cell), un progetto a cui Suzuki sta lavorando insieme con la società britannica Intelligent Energy, attiva nel settore dell’energia pulita. Il Burgman ecocompatibile è stato presentato l’anno scorso al Motor Show di Tokyo ed è un progetto ecologico con cui Suzuki punta a commercializzare un veicolo con emissioni inquinanti pari a zero: il vantaggio delle pile a combustibile, infatti, è che sono in grado di generare corrente elettrica, ma, al contrario delle normali batterie o di quelle al litio, non necessitano di una ricarica da farsi con corrente elettrica domestica, che, a sua volta, per essere prodotta, con i sistemi attuali, nella maggior parte delle volte comporta l’emissione nell’ambiente di anidride carbonica, causa principale del’inquinamento. Le celle a combustibile producono l’energia elettrica per l’alimentazione del propulsore a partire dall’idrogeno, un elemento normalmente presente in natura, e generano come sostanze di scarto aria e acqua, perfettamente compatibili con l’ambiente naturale. Le celle combustibili che equipaggiano il Burgman sono state prodotte da Intelligent Energy. L’alimentazione delle celle arriva da un cilindro di idrogeno, ricaricabile in pochi minuti e in grado di offrire con un ciclo di ricarica 350 km di autonomia, all’incirca la stessa dichiarata per la versione dello scooter con motore tradizionale. A parlare del progetto è stato Henri Winand, amministratore delegato della Intelligent Energy, che ha precisato: “Lo scooter a celle combustibili è l’ultimo successo commerciale nato dal rapporto siglato tra Suzuki e Intelligent Energy. Il motore a celle combustibili per i motocicli è stato progettato per il mondo reale e può essere utilizzato per il mercato di tutto il mondo, nel prossimo futuro. I mezzi equipaggiati con questa nuova alimentazione avranno bisogno di un periodo di test. Le due società renderanno noti i dettagli del primo test pubblico su strada del Burgman Fuel Cell, entro la fine dell’anno. La prima prova sarà organizzata a Loughborough – nella contea inglese di Leicestershire n.d.r. -, le altre saranno estese a città come Londra, dove i veicoli a emissioni zero possono avere il loro maggiore potenziale”. Ad assistere ai primi test di sviluppo, ancora strategici e come tali riservati, era presente il Vice Sindaco di Londra, Kit Malthouse, che ha dichiarato: “Alla città di Londra è stato affidato il compito di introdurre la tecnologia a idrogeno e le infrastrutture per poter supportare questa scelta, e il Burgman Fuel Cell dimostra come la riduzione di anidride carbonica e il conseguente miglioramento dell’aria che respiriamo possano essere raggiunti con veicoli già esistenti”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA