Seat MÓ si da agli scooter elettrici

L'Azienda spagnola annuncia la nascita di Seat MÓ, il nuovo marchio che guiderà la strategia di mobilità urbana incentrata su prodotti per la micromobilità, tra cui lo scooter elettrico MÓ eScooter 125 e il monopattino MÓ eKickscooter 65

1/19

1 di 5

Seat ha presentato la propria nuova sede centrale. Denominata “Casa Seat” è “molto più di un tributo alle nostre origini. Questo edificio iconico è anche il luogo da cui guardiamo al futuro; la nostra sede centrale nel cuore di Barcellona, ​​che prevediamo diventerà un punto di riferimento per la mobilità urbana”. L'Azienda spagnola ha colto l'occasione per annunciare la nascita di Seat MÓ, il nuovo marchio che guiderà la strategia di mobilità urbana incentrata su prodotti e servizi di micromobilità, tra cui Seat MÓ eScooter 125 e Seat MÓ eKickscooter 65.

Seat ha annunciato inoltre la creazione di una business unit strategica incentrata sulla mobilità urbana, che ora assume la propria identità, e ha confermato il lancio del suo servizio di motosharing elettrico a Barcellona, che prenderà il via nel mese di luglio.

Ora andiamo a conoscere meglio l’eScooter 125 e l’eKickscooter 65.

1/20

Seat MÓ eKickscooter 65 e Seat MÓ eScooter 125

Seat MÓ eScooter 125 e il primo scooter completamente elettrico del marchio. Integrato nella ruota posteriore si trova un motore elettrico da 9 kW (potenza di picco), che produce 240 Nm di coppia e consente al veicolo di raggiungere una velocità massima di 95 km/h, con un’accelerazione 0 -50 km/h in 3,9”. Tre le modalità d guida, Città, Sport ed Eco, nonché una retromarcia per semplificare le manovre. La batteria agli ioni di litio è da 5,6 kWh e per il MÓ eScooter 125 la Casa dichiara un'autonomia fino a 125 km con una singola carica. La batteria può essere caricata quando è ancora nel veicolo nelle stazioni di ricarica, ma può anche essere rimossa e collegata a una normale presa di corrente domestica. Il vano sottosella ha spazio a sufficienza per ospitare due caschi e sul veicolo sono presenti due porte USB.

MÓ eScooter 125 consente agli utenti di tracciare il proprio veicolo utilizzando un'app per smartphone, che fornisce informazioni sulla posizione del veicolo e sul suo stato.

Oltre alla versione riservata agli utenti privati, Seat MÓ offrirà anche una versione specifica per le società di sharing. Questa versione avrà in più un bauletto per riporre i caschi e un porta telefono. La versione sharing sarà disponibile nella livrea alluminio scuro con decalcomanie specifiche; quella per gli utenti privati in tre colorazioni opache: Daring Red, Dark Aluminium e Oxygen White.

1/11

Seat MÓ eScooter 125

MÓ eKickScooter 65 è la risposta di Seat alla richiesta di “mobilità dell'ultimo miglio”. Si tratta di un monopattino spinto da un motore elettrico con una potenza nominale di 350 W, che è sufficiente per affrontare salite del 20%. La batteria è da 551 Wh e assicura al veicolo un’autonomia (dichiarata) di 65 km. Tre le modalità di guida, Eco, Drive e Sport e 20 km/h la velocità massima (limitata per legge). Troviamo poi luci anteriori e posteriori, così come una luce di stop e un riflettore laterale/posteriore. Per la sicurezza dell’utente è presente un freno a tamburo anteriore e un freno elettronico posteriore.

SEAT MÓ eKickScooter 65 sarà disponibilecon vernice opaca rossa Daring.

1/4

Seat MÓ eKickscooter 65

Motore7kW (9kW Peak Power)
Accelerazione (0-50 km / h)3.9
Coppia massima240 Nm
Massima velocità95 km/h
Capacità della batteria5.6 kWh
Autonomia urbanaFino a 125 km
Motore di potenza nominale 350 W.
Capacità della batteria 551 Wh
Massima velocità 20 km/h
Autonomia urbana 65 km
Tempo di ricarica 6 ore
Angolo di arrampicata 20 gradi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli