Se l'omologazione fa la differenza

Come per il casco, anche per il paraschiena omologazione vuol dire sicurezza. Un paraschiena senza l’etichetta “CE” non dovrebbe neppure essere messo in vendita, lo proibisce la legge. Invece lo trovate spesso negli scaffali accanto ai prodotti omologati. Apparentemente è molto simile e ha il vantaggio di costare meno, talvolta la metà. Come ha fatto ad arrivare in negozio se non potrebbe essere venduto? Semplice: è stato commercializzato non come paraschiena, ma come “imbottitura”. Inutile dire

Se l'omologazione fa la differenza

Come per il casco, anche per il paraschiena omologazione vuol dire sicurezza. Un paraschiena senza l’etichetta “CE” non dovrebbe neppure essere messo in vendita, lo proibisce la legge. Invece lo trovate spesso negli scaffali accanto ai prodotti omologati. Apparentemente è molto simile e ha il vantaggio di costare meno, talvolta la metà. Come ha fatto ad arrivare in negozio se non potrebbe essere venduto? Semplice: è stato commercializzato non come paraschiena, ma come “imbottitura”. Inutile dire che tutti i paraschiena fasulli sono da evitare: spendete qualche decina di euro in più ma acquistate sempre e soltanto paraschiena con il marchio “CE”. Quelli presentati da Motociclismo nei servizi dedicati alla campagna sulla sicurezza (come i mille che abbiamo regalato a novembre e i duecento abbinati in omaggio ai primi abbonamenti biennali del 2008) erano ovviamente tutti omologati. L’omologazione, sia di livello 1 oppure 2 (quello che garantisce maggior protezione), attesta che il paraschiena ha superato i previsti test di sicurezza. Non è detto che una Casa che produce paraschiena omologati non proponga anche semplici imbottiture, prive di alcuna certificazione, che a paraschiena omologati somigliano in tutto e per tutto. L’altro giorno si presenta in redazione un lettore con un paraschiena senza etichetta. Ha letto i nostri servizi, domanda: “È un buon paraschiena?” “Non è omologato, non va bene”. Lui vien giù dal pero, quasi si giustifica: “L’ho scelto perché è così leggero… E poi, è di una delle marche che avete pubblicato anche voi…” Ha ragione. La marca, tanto per non sembrare reticenti, è la Axo, della quale su Motociclismo abbiamo infatti pubblicato l’ottimo paraschiena omologato “Back protector CE”. Anche l’oggetto che ha tra le mani il nostro lettore è marchiato AXO, e sul cartellino porta la scritta “Back protector”. Ma della sigla “CE” non c’è traccia. Insomma: non è una protezione a norma di legge, è una ”imbottitura”. Su questi temi bisognerebbe non fare confusione. “Vuoi un’imbottitura? Eccola, ma attenzione, non è un paraschiena omologato”, dovrebbero dirti quando entri in negozio. E magari spiegarti la differenza. Forse chiediamo troppo. Però è troppo chiedere, non all’ultimo dei commercianti, ma a una grande azienda come AXO, di non presentare nel proprio catalogo online il “Back protector “ (senza marchio CE) definendolo “protezione”, dato che protezione omologata non è? La sicurezza non esiste senza una corretta informazione. Giocare con le parole certe volte può voler dire giocare con la pelle (degli altri).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA