La replica di Iannone alla vicenda doping: "Sono tranquillo"

Le dichiarazioni di Andrea Iannone in seguito alla sospensione da parte della FIM a causa del rilevamento di sostanze dopanti negli esami fatti al pilota

1/16

La Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM) ha temporaneamente sospeso Andrea Iannone a causa della presenza nelle sue urine di una sostanza vietata dall'antidoping (steroidi androgeni anabolizzanti esogeni). Il pilota affida ai social network le proprie parole:

"Sono totalmente tranquillo e ci tengo a tranquillizzare i miei tifosi e Aprilia Racing. Mi rendo disponibile a qualunque contro analisi in una vicenda che mi sorprende, anche perchè - a ora - non ho ricevuto alcuna comunicazione ufficiale. Negli anni, e anche in questa stagione, mi sono sottoposto a continui controlli, risultando ovviamente sempre negativo, per questo ho la massima fiducia nella conclusione positiva di questa vicenda".

1/4
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli