di Nicolas Patrini - 08 ottobre 2018

Dovizioso: "Non penso più al mondiale da almeno quattro gare"

Dopo il secondo posto a Buriram, Andrea Dovizioso parla della gara, della lotta con Marquez e del futuro
  • Salva
  • Condividi
  • 1/32 MotoGP 2018, Thailandia: Marc Marquez - Honda

    Dopo il secondo posto conquistato a Buriram, un Andrea Dovizioso consapevole e ottimista ha parlato della gara e del lavoro svolto fin ora sulla Desmosedici GP. La lotta per il Mondiale sembra essere archiviata, ma la preparazione alla stagione 2019 è già nel vivo. Ecco le parole del numero 04 Ducati.

    “È stata una bella gara. Conoscendo le caratteristiche di questa pista posso dire che lo scorso anno non ci saremmo giocati la vittoria contro Marquez. La moto va bene e ogni gara riusciamo ad apportare dei miglioramenti che ci rendono sempre più forti. Con gli ingegneri lavoriamo davvero bene, c’è sempre da imparare e questo ci permette di giocarci la vittoria anche dove il consumo delle gomme lo rende più difficile. Riguardo alla gara posso dire che perdere all’ultima curva non è bello; purtroppo nella lotta non conoscevo i lati positivi e negativi di Marc perché gli sono praticamente sempre stato davanti. Ho voluto riattaccarlo alla curva 5, subito, ma lì ho perso tempo. Nelle ultime curve ho riprovato ma non ero abbastanza vicino da attaccare di nuovo. Non potevo frenare prima perché sapevo che avrebbe forzato la staccata. Questo secondo posto, in ogni caso, vale molto più che quello di Aragon. Stiamo lavorando tanto sui dettagli della moto e non pensiamo più al mondiale da almeno 4 gare: il margine che ha Marquez è incolmabile, lui è stato davvero bravo. Per noi, però, sono importantissime le prossime gare perché ci aiutano a capire cose nuove che ci serviranno in futuro”.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news