Mir in pole, Binder imbottigliato nel traffico

Moto3 2016, Austria, Red Bull Ring: risultati e classifica qualifiche. Joan Mir, spagnolo del Team Leopard ottiene la sua prima pole position nel Mondiale, Brad Binder ostacolato negli ultimi giri veloci. Bastianini e migliore degli italiani (ce ne sono 4 in Top 10)

MOTO3 2016, Red Bull Ring: La cronaca delle qualifiche

La prima sessione di qualifiche del GP d'Austria, quella della Moto3, inizia sotto il segno di Brad Binder, dominatore delle prove libere, che si porta in testa alla lista dei tempi già al suo secondo passaggio sul traguardo (1’37”445). Andrea Migno, dopo qualche minuto, rientra ai box: la KTM numero 16 dello SKY Racing Team ha avuto problemi tecnici anche durante le prove libere.

Passano un paio un paio di minuti e Joan Mir stacca il tempo di riferimento: 1’37”372, solo 73 millesimi più veloce del Sudafricano della KTM, leader del mondiale di categoria. Da segnalare come molti piloti della Top 10 facciano registrare “caschi rossi” nel primo settore, ma nei restanti tre non riescano a migliorarsi… Ad eccezione di Brad Binder, che a 10 minuti dal via stacca un 1’37”359 che lo riporta in testa. Top 10 attualmente composta da: Binder, Mir, Bendsneyder, Bastianini, Danilo, Fenati, Oettl, Quartararo, Guevara e Antonelli. 16° Locatelli, 19° Di Giannantonio, che precede Bulega, Valtulini e Bagnaia. Manzi 25°, Bezzecchi 28°.

Bastianini si sveglia e ottiene la pole provvisoria: 1’37”218 per il numero 33. Si migliora Niccolo Antonelli, che si porta in settima piazza davanti a Romano Fenati. A 25 minuti dal termine, mentre Binder abbatte il muro del minuto e 37 (1’36”485) e si riporta in testa, quasi tutti i piloti rientrano nella pit lane per il primo consulto tecnico con i propri meccanici. Binder, Mir, Bastianini, Bendsneyder, Oettl, Danilo, Di Giannantonio, Antonelli, Fenati e Quartararo in Top 10.

In pista ci sono ancora le due KTM ufficiali che stanno girando veramente forte: il rookie Bo Bendsneyder stacca un 1’36”965 che gli vale il 2° posto provvisorio. In difficoltà Pawi e McPhee, protagonisti nel GP del Sachsenring: sono rispettivamente 32° e 33° davanti ai nostri Spiranelli e Petrarca. Difficoltà grosse anche per Jorge Navarro, che occupa la 20esima piazza. Ancora senza giro veloce Andrea Migno: il pilota della VR46 Academy entra in pista a 21 minuti dalla bandiera a scacchi. Ottimo tempo per Bastianini: 1’36”836 che gli vale la seconda piazza provvisoria; anche Mir si migliora e si porta 3° davanti a Bendsneyder. Mir e Bastianini sono i piloti che, a 18 minuti dalla fine, hanno effettuato il maggior numero di giri: 11. Continua a migliorarsi il “Bestia, che si porta a 156 millesimi da B.Binder, che nel frattempo rientra ai box.
 
Quando manca un quarto d’ora alla fine del turno di qualifiche, i piloti rientrano per il secondo consulto tecnico. Le prime dieci posizioni sono occupate dai seguenti piloti: B.Binder, Bastianini, Quartararo, Mir, Oettl, Bendsneyder, Rodrigo, Loi, Fenati e Guevara. 13° Bagnaia, 14° Locatelli, 15°Antonelli, 16° Bulega, 23° Migno, 25° Bezzecchi, 26° Valtulini, 30° Manzi, 34° Spiranelli, 35° Petrarca.
A 12 minuti dal termine, Navarro si migliora: 1’37”504, che gli vale il 10° tempo. In difficoltà il suo compagno di squadra Aron Canet, che invece è 20°. Anche Bulega si migliora, ma non riesce ad entrare nei primi 10: è 12°. La Top 10 rimane praticamente invariata, fatta eccezione per Navarro che, per il momento, precede Guevara.

A 8 minuti dalla fine, arriva un super tempo di Joan Mir: 1’36”228, addirittura 2 decimi più veloce di Brad Binder. Nel giro successivo, lo spagnolo si insabbia alla Curva 4, ma riesce a ritornare ai box in sella alla propria KTM. Binder nel frattempo rientra ai box, ed esce dalla pit lane quando il cronometro segna 5 minuti alla fine della sessione.
A 2 minuti dal termine, sia Mir che B.Binder vanno larghi e “buttano” un giro veloce. Nel frattempo si migliorano Danilo e Guevara, che ora sono 8° e 9°, spingendo Navarro in decima piazza. Anche Martin e Canet risalgono qualche posizione: sono attualmente 15° e 16°.
Binder non molla, e fa un giro con 3 settori record, ma nel 4° trova traffico e non trova la pole per appena 107 millesimi. La bandiera a scacchi viene esposta sul rettilineo di Spielberg: il sudafricano tenta il giro veloce, ma ancora una volta il traffico lo ostacola e così Joan Mir di trovare la sua prima pole in carriera. Da segnalare come nell’ultimo giro veloce di Binder, Arenas ostacola il sudafricano proprio all’ultima curva.  
 
Prima fila composta da Mir, Binder e dal nostro Bastianini, che ritrova la prima fila per la seconda volta di fila. Canet sorprende all’ultimo, e sigla il 4° posto davanti ai nostri Bagnaia e Bulega, anch’essi migliorati nell’ultima parte di sessione. 8° il tedesco Oettl, a completare la Top 10 ci sono i rookies Di Giannantonio e Bendsneyder. 11° Fenati, 13° Antonelli, 16° Locatelli, 18° Navarro, 20° Bezzecchi, 21° Migno, 23° Manzi, 30° Valtulini, 34° Spiranelli, 35° Petrarca.
 
Appuntamento ora con warm up e gara: cliccate qui per gli orari TV e ricordatevi del nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno! 
 

Moto3 2016, Red Bull Ring: classifica qualifiche

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA