L’airbag di Dainese si evolve: arriva D-air Racing Thorax

La Casa veneta presenta l’ultima evoluzione del D-air Racing, l’airbag progettato per la pista. Questa versione, denominata Thorax, estende la protezione al torace, senza influire sull’ergonomia. Dopo un anno di utilizzo (e di cadute) è approvato anche da Luis Salom

L’airbag di dainese si evolve: arriva d-air racing thorax

L’airbag in campo motociclistico è ancora agli esordi e gli sviluppi di questa preziosa tecnologia non si fermano mai. Dainese, una delle aziende che ha investito tanto nella ricerca in questo campo, propone oggi un’ulteriore evoluzione del suo D-air. Nella variante più pistaiola, denominata Racing, ha già salvato molti piloti da brutte e pericolosi infortuni: dal 2009 ad oggi ci sono state 306 cadute dovute ad high-side o scivolamento. In nessun caso sono state riscontrate fratture di spalle o clavicole, cioè sulle parti del corpo protette dal sistema. Queste prestazioni sono possibili grazie alla combinazione tra una parte elettronica e una parte pneumatica, che permettono di proteggere spalle e clavicole del pilota in 45 millisecondi e di assorbire l’85% della forza d’urto.

TORACE AL SICURO
Oggi Dainese presenta l’evoluzione del sistema che è dotato ora di protezione estesa al torace. Tutta la parte pneumatica è stata riprogettata per consentire l’aumento dell’area protetta senza influire sull’ergonomia, un aspetto essenziale per facilitarne l’adozione da parte dei piloti professionisti. Cambiano quindi le dimensioni e le geometrie dei sacchi, che sono stati estesi per “abbracciare” il torace del pilota, mentre è stato adottato un generatore di gas di capienza maggiore per mantenere un’elevata pressione di gonfiaggio.

APPROVATO DA SALOM
In precedenza, più di un pilota aveva già fornito commenti positivi sull’efficacia dell’airbag di Dainese, basti pensare a Nicky Hayden o al Valentino Rossi in versione cartoon. Il D-air Racing Thorax, questo il nome del sistema evoluto, è ora approvato a pieni voti da Luis Salom, attuale capoclassifica della Moto3, che dopo un anno di utilizzo ha avuto modo di testarne le capacità protettive in più occasioni e dichiara: “Per me è stato importante sviluppare l’air-bag; la prima volta che l’ho provato è stato a Jerez 2011. Ora sono contento di usare il nuovo sacco evoluto perché senti maggiore protezione non solo sulla zona delle spalle ma su tutto il torace e la sensazione di sicurezza è ancora più evidente”.

COMING SOON
Il D-air Racing Thorax sarà gradualmente messo a disposizione degli altri piloti Dainese e rappresenta la prima di una serie di evoluzioni previste che riguarderanno sia la parte pneumatica, sia la parte elettronica e che sono frutto della preziosa esperienza accumulata da Dainese grazie al costante lavoro di sviluppo e affinamento iniziato con la prima attivazione in gara, avvenuta nel 2007 a Valencia. Come avviene per tutti i prodotti Dainese, la tecnologia D-air non è un’esclusiva dei piloti. Già dal 2010, ogni motociclista che lo desidera, può acquistare D-air Racing, anche in versioni personalizzate, presso una rete selezionata di concessionari Dainese. Ciò avverrà anche per le successive evoluzioni, una volta effettuato il processo di industrializzazione e certificazione. Vale la pena di ricordare che D-air Racing, così come la versione stradale D-air Street, sono gli unici sistemi air bag per motociclisti ad aver superato gli 800 rigorosi test ed ottenere la prestigiosa certificazione Tüv Süd, che ne garantiscono le prestazioni e l’affidabilità.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA