SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

KTM 1190 Adventure: prestazioni da Multistrada, versatilità da GS

Nuove foto della maxi endurona austriaca, direttamente da Tenerife dove l'ha provata Federico Aliverti. Ecco il test su strada (l'articolo completo sul numero di marzo di Motociclismo)

Ktm 1190 adventure: prestazioni da multistrada, versatilità da gs

Siamo a Tenerife, per la presentazione stampa della nuova KTM 1190 Adventure. Cliccando qui potrete trovare tutte le info tecniche e i prezzi (nonché foto e video), ma ecco che il nostro inviato, Federico Aliverti, ci dà in anteprima le sue impressioni di guida. A lui la parola.

Arriverà dai concessionari tra poche settimane a 14.200 euro indicativi chiavi in mano per la versione base che è disponibile solo su prenotazione e comunque in numero limitato. La versione con le sospensioni "elettroniche" e il controllo della pressione gomme costerà circa 15.100 euro indicativi cim.

PERFETTA PER GUIDARE
La posizione di guida è buona: si fatica a toccare con le punte dei piedi a terra, gli incavi del serbatoio non sono strettissimi, e la sella non ha una imbottitura che restituisce il confort aspettato. In compenso pedane e manubrio sono posizionati perfettamente sia per il turismo sia per la guida sportiva sia per stare in piedi off road. Ottimo il riparo aerodinamico ad eccezione di leggeri fruscii alle spalle. Praticissimo il sistema regolazione plexiglass.

IL MOTORE? UN GIOIELLO
Fluidissimo fin da 1.500 giri anche se meno del boxer BMW (cliccate qui per il test della BMW R 1200 GS 2013), allunga molto più con una progressione impressionante fino a 10.000 giri, dove interviene il limitatore. Se non ci fosse un elevato tasso di vibrazioni tra 6.500 e 8.000 giri questo motore sarebbe il top per unire esigenze turistiche e sportive. La buona notizia per i mototuristi è che a 130 km/h si viaggia a 4.500 giri quindi fuori dalla zona vibrazioni. La frizione è eccellente per dolcezza e modulabilità.

ELETTRONICA SPORTIVA
Col riding mode Sport ha un attacco pronto ma non brusco, passando a Street il primissimo richiamo del gas diventa straordinariamente "burroso". Eccezionale il traction control, che denuncia una maggiore attenzione sportiva rispetto a BMW: interviene con dolcezza, con puntualità ma non è mai invasivo. Eccezionale! L'ABS, invece, altrettanto non è invasivo ma è meno raffinato del controllo di trazione. In frenata, la moto mostra un ABS impeccabile e poco invasivo che garantisce spazi di arresto molto contenuti nonostante un trasferimento di carico inevitabilmente pronunciato sull'anteriore ed una frenata leggermente spugnosa che impone di strizzare la leva un filo più della media.

QUASI UNA SMT
Ciclistica? Sembra di guidare una 990 SMT leggerissimamente piu lenta a fare qualsiasi cosa. Scendere in piega, cambiare direzione, ecc. Essendo la SMT un riferimento mondiale...: risultato della Madonna!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA