di Nicolas Patrini - 27 febbraio 2020

Kawasaki in MotoGP e Coronavirus, le parole di Ezpeleta

Il Ceo di Dorna chiarisce come il Motomondiale affidi le scelte di carattere sanitario agli enti governativi dei paesi ospitanti i GP. Non manca una dichiarazione utile a spiegare come mai il Kawasaki Racing Team WSBk non possa schierare una moto sulla griglia della MotoGP

1/22

Test MotoGP Qatar 2020 - Bradley Smith 

Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna: “Stimo parlando con le autorità locali dei luoghi dove il problema Coronavirus è concreto. Ci affidiamo al parere di specialisti e crediamo di non dover far altro se non di tutto per evitare qualsiasi problema al pubblico e ai team. La conferma del GP di Thailandia è arrivata dopo aver approfondito la questione e fino a nuovo ordine tutto procederà secondo i piani. In ogni caso voglio precisare che non si tratta di decisioni nostre, ma governative. Non possiamo che essere d’accordo.

Riguardo alle voci di una possibile wild card di Kawasaki in MotoGP voglio precisare che il KRT non ha richiesto niente in modo ufficiale. L’attuale regolamento non rende possibile per Kawasaki o per altri costruttori non iscritti l’ingresso nel Mondiale, anche per una sola gara. Qualora volessero far richiesta si rende necessario l’appoggio a uno dei team indipendenti esistenti e non in modo autonomo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli