SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Husqvarna Eicma 2009: tutte le novità

Ecco gli ultimi modelli presentati da Usqvarna al Salone della moto di Milano

Ultima novità


Ecco le foto dello stand di Husqvarna all'EICMA 2009

TE 630




MOTORE
L’Husqvarna TE 630 ha un motore tutto nuovo, che cresce nella cubatura da 570 cc a 600 cc. È stata rivista anche l’estetica, che ora ha le linee che sono ispirate a quelle delle enduro specialistiche della serie TE. La cubatura effettiva di 600 cc è stata ottenuta con un aumento dell’alesaggio, la cui misura è cresciuta da 98 mm a 100 mm. Il rapporto di compressione è di 12,4:1. La testa, con il coperchio verniciato in rosso, utilizza la distribuzione a doppio albero a camme in testa e promette un aumento del 20% di potenza, rispetto alla precedente versione di 570 cc, ma il valore effettivo non viene dichiarato. La moto è alimentata ad iniezione elettronica ed utilizza un corpo farfallato della Mikuni 45 mm di diametro. Ha il comando starter al manubrio. Tutto nuovo anche il volano di accensione Kokusan da 360W. L’impianto di raffreddamento cambia nel corpo della pompa dell’acqua e nella girante. La frizione è in bagno d’olio con comando idraulico ed è stato ridisegnato il coperchio del carter sinistro. Il cambio è a sei rapporti. Il serbatoio del carburante ha una capacità di 12 litri. Nuovo anche il sistema di scarico con sonda lambda e doppio silenziatore in alluminio, soluzione che consente alla nuova TE 630 di rispettare la normativa Euro 3 sulle emissioni.

CICLISTICA
I foderi della forcella Marzocchi da 45 mm con escursione di 270 mm sono neri e il monoammortizzatore è regolabile nel precarico della molla e nell'idraulica in compressione ed estensione. La corsa è di 320 mm. Il peso dichiarato in ordine di marcia è di 150 kg e l'altezza della sella è 945 mm. L'impianto frenante anteriore è composto da un disco fisso da 260 mm su cui agisce una pinza flottante, il posteriore è a disco da 220 mm.

LINEA
Le sovrastrutture sono state profondamente modificate a partire dalla zona del serbatoio e dei convogliatori. Quest’ultima ha una colorazione rossa abbinata al bianco utilizzato per le tabelle portanumero e per i parafanghi. Sono state sostituite anche la mascherina anteriore e la sella che appare più scavata nella zona centrale. La TE 630 è predisposta per il montaggio del cavalletto centrale, venduto come optional. È l’unica moto che offre questa possibilità nel segmento delle dual sport.

SM 510 R




SM 510 R MOTORE –
Husqvarna rinnova la 510 supermotard nella ciclistica e nel motore che adesso adotta il doppio terminale di scarico. Il monocilindrico da 501 cc ha misure di alesaggio per corsa di 97 mm per 67,8 mm e un rapporto di compressione di 12,9:1. È dotato di avviamento elettrico (disponibile il kit di avviamento a pedale) e la testa, con distribuzione a 4 valvole comandate da un doppio albero a camme, ha il coperchio valvole verniciato in rosso, mentre il basamento è nero. Il cambio è a sei rapporti. La capacità del serbatoio è di 7,2 litri.

CICLISTICA
La forcella è stata sostituita con una Marzocchi a steli da 50 mm e con escursione di 250 mm; il monoammortizzatore è un Sachs, con corsa di 290 mm, regolabile nel precarico molla e nell’idraulica in compressione ed estensione. La sella ha un’altezza da terra di 920 mm. L’impianto frenante è composto da un disco flottante anteriore da 320 mm, su agisce una pinza ad attacco radiale, e da un disco singolo posteriore da 240 mm, con pinza flottante. Gli pneumatici di primo equipaggiamento sono Pirelli da 120/70 all’avantreno e da 150/70 al retrotreno, montati su cerchi da 17 pollici. Il peso dichiarato in ordine di marcia è di 120,5 kg.

SM 450 R




SM 450 R: RINNOVATA –
Husqvarna rinnova la 450 supermotard, adottando nuove sospensioni, l’iniezione elettronica e il doppio terminale di scarico.

MOTORE
Il motore ha l'impianto si scarico dotato di un doppio silenziatore. Il monocilindrico di 449 cc ha misure di alesaggio per corsa di 97 mm per 60,76 mm e un rapporto di compressione di 12,9:1. Ha l’avviamento elettrico (resta disponibile il kit di avviamento a pedale) e la testa con distribuzione a quattro valvole comandate da un doppio albero a camme. Il coperchio valvole è verniciato in rosso. Il cambio è a sei rapporti. La capacità del serbatoio è di 7,2 litri.

CICLISTICA
La forcella è una Marzocchi con steli da 50 mm e un’ escursione di 250 mm. Il monoammortizzatore è un Sachs, regolabile nel precarico molla e nell’idraulica in compressione ed estensione. L’altezza della sella da terra è di 920 mm. L’impianto frenante è composto da un disco flottante da 320 mm di diametro, azionato da una pinza ad attacco radiale, e da un disco singolo posteriore da 240 mm, con pinza con pinza flottante. Gli pneumatici di primo equipaggiamento sono Pirelli, con misure da 120/70 all’avantreno e da 150/70 al retrotreno, montati su cerchi da 17 pollici. Il peso dichiarato in ordine di marcia è di 120,5 kg.

SM 125 S





SM 125 S MOTORE
La motard da ottavo di litro è stata rivista solo nell’ estetica, per cui il telaio doppia culla in acciaio passa dal colore grigio al bianco e i cerchi sono anodizzati di colore nero. Il monocilindrico di 125 cc a due tempi ha il carburatore elettronico, un sistema progettato per controllare la dosatura della miscela, sviluppato in collaborazione con Dell’Orto. Il dispositivo di alimentazione incide simultaneamente anche sul funzionamento del sistema di accensione ed è indispensabile per far rientrare questo 125 2T nella normativa Euro 3. Il rapporto di compressione è 8,8:1, l’avviamento è a pedale e la capacità del serbatoio è di 9,5 litri.

CICLISTICA
La forcella è una Paioli a steli rovesciati da 41 mm, con un’escursione di 271 mm. il monoammortizzatore è un Sachs, regolabile nel precarico della molla, con un’escursione di 282 mm. L’altezza della sella da terra è di 870 mm. L’impianto frenante è composto da un disco anteriore da 260 mm, stretto da una pinza flottante, e da un disco da 220 mm al posteriore. Gli Pneumatici di primo equipaggiamento sono Pirelli, con misure di 110/70 all’avantreno e di 150/70 al retrotreno, montati su cerchi da 17 pollici. Il peso dichiarato dalla Casa in ordine di marcia è 113,5 kg.

LIVREA
Questo modello è disponibile nelle colorazioni bicromatica bianca e rossa, oppure tutta bianca.

WRE 125






ESTETICA
La Huqvarna WRE 125 è stata rinnovata nelle linee e ora assomiglia ai modelli TE a quattro tempi. Il telaio doppia culla in acciaio passa dal colore grigio al bianco e i cerchi sono anodizzati di colore nero. Completamente modificate le grafiche delle sovrastrutture in plastica che adottano la livrea bianca e rossa e gli adesivi con decorazioni racing, replica MX3.
   
MOTORE
Il monociclindrico 125 cc a due tempi ha il carburatore elettronico Dell’Orto, che equipaggia anche la SM 125 S e funziona da unità di controllo della dosatura della miscela. Questo dispositivo, come detto, incide anche sul funzionamento del sistema di accensione ed è indispensabile per far rientrare il propulsore 125 2T nella normativa Euro 3. Il rapporto di compressione è 8,8:1. L’avviamento è a pedale.

CICLISTICA
È stata montata una nuova forcella Paioli a steli rovesciati da 41 mm. Il monoammortizzatore Sachs è regolabile nel precarico della molla e ha un’escursione di 290 mm. L’altezza della sella da terra è di 935 mm. L’impianto frenante è composto da un disco anteriore da 260 mm, stretto da una pinza flottante, e un da un disco singolo posteriore da 220 mm. Il comando è dotato di pompa con serbatoio integrato. Il peso dichiarato in ordine di marcia è di 111 kg.

ALLESTIMENTI
L’inedito quadro strumenti digitale integra numerose funzioni: cronometro, trip, contachilometri parziale e totale.

SMS 630 ie


SMS 630 ie Husqvarna ha presentato la nuova supermotard SMS 630 ie, equipaggiata con un motore di 600 cc e doppio terminale di scarico. Le sovrastrutture sono nuove. Serbatoio, fianchetti, convogliatori, e parafanghi caratterizzano la linea insieme con la sella, che ha un disegno scavato nella parte centrale ed è imbottita di un materiale schiumato a doppia densità. Il posteriore è tutto nuovo, con faro a led e porta targa integrato nel parafango. Telaio e forcellone sono verniciati di nero. I coperchi della testata, invece, sono rossi. Si può avere nelle colorazioni bicromatiche bianca e grigia oppure bianca e nera. In alternativa, si può avare tutta bianca.

MOTORE
La cubatura di 600 cc è ottenuta con valori di alesaggio per corsa di 100 mm x 76,4 mm. La distribuzione è a doppio albero a camme in testa. È alimentato ad iniezione e utilizza un copro farfallato della Mikuni da 45 mm di diametro. Il serbatoio del carburante ha una capacità di 12 litri.

CICLISTICA
La forcella è una Marzocchi a steli rovesciati da 45 mm. Il monoammortizzatore ha una corsa di 290 mm ed è regolabile nel precarico molla e nell'idraulica in estensione e compressione. L'altezza della sella da terra è 910 mm. Sulla SMS 630 è montato un manubrio Tommaselli a sezione variabile, privo di traversino. L’impianto frenate è composto da una pinza radiale della Brembo all'anteriore che agisce su un disco flottante da 320 mm e da un disco posteriore da 220 mm, stretto da una pinza a singolo pistoncino. Il peso a secco dichiarato è di 158 kg. Il telaio ha una predisposizione per il montaggio del cavalletto centrale venduto come optional.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA