Honda CB1000R 2018: scaldiamo i motori!

A breve vi faremo sapere come va la nuova Honda CB1000R 2018. In attesa di svelarvi quali sono pregi e difetti vi presentiamo la moto e vi diciamo tutto quello che c'è da sapere
1/10 Honda CB1000R 2018

Tutto quello che c'è da sapere prima del test

La nuova Honda CB1000R (qui trovate il video) fa parte della famiglia Neo Sports Café, che comprende anche la CB300R e la CB125R (cliccate qui per leggere la nostra prova). Sviluppata sulla base della “vecchia” CB1000R, questa nuova naked è stata completamente riprogettata per unire prestazioni superiori a uno stile inedito, meno sportivo e più retrò, con forme arrotondate e faro circolare (cliccate qui per le foto). Il motore a quattro cilindri di 998 cc della nuova CB1000R è stato profondamente aggiornato rispetto al passato per aumentare le prestazioni: ora si parla infatti di 145 CV (20 in più rispetto al precedente modello) e 104 Nm di coppia massima. Sul fronte della ciclistica la nuova maxi giapponese è dotata di un inedito telaio monotrave superiore in acciaio scatolato affiancato da delle piastre in alluminio imperniate sul monobraccio.

Il peso della moto con il pieno di benzina è di 212 kg, 12 kg in meno rispetto al modello precedente. Per quanto riguarda le sospensioni, Showa, troviamo una forcella regolabile SFF-BP (Separate Function Front Fork – Big Piston) e un monoammortizzatore completamente regolabile. L’impianto frenante è affidato, all’anteriore, a un doppio disco flottante da 310mm con pinze radiali a 4 pistoncini e a un disco singolo da 256 mm con pinza a 2 pistoncini al posteriore. Quattro i riding mode (rain, standard, sport e user).
La nuova maxi-naked di Tokyo è proposta sia nella versione "base" che nella più raffinata versione “plus”, dove sono presenti di serie il Quickshifter e le manopole riscaldabili, oltre a una serie di componenti con finiture metalliche, come il guscio monoposto e l’unghia sopra al faro, il parafango anteriore, il parafango posteriore a filo ruota e la griglia copri-radiatore.

Tre i colori disponibili: grigio, nero o rosso. Il prezzo è di 14.040 euro c.i.m.; 15.340 euro la versione "plus", con livrea dedicata nero-grigia.

*: il prezzo presente in questo articolo si intende con la formula "chiavi in mano" (c.i.m.), in cui il prezzo finale si ottiene aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

Scheda tecnica

Motore 4 cilindri in linea, bialbero a 4 valvole per cilindro
Cilindrata 998 cc
Alesaggio x corsa 75 x 56,5 mm
Rapporto di compressione 11,6 : 1
Potenza massima 145 CV (107 kW) @ 10.500 giri/min
Coppia massima 104 Nm @ 8.250 giri/min
Alimentazione Iniezione elettronica Honda PGM-FI
Capacità serbatoio 16,2 litri
Consumi 17,2 km/l (ciclo medio WMTC)
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12V/8.6AH
Frizione Multidisco in bagno d’olio, assistita e con antisaltellamento
Cambio A 6 rapporti
Trasmissione finale A catena
Telaio Monotrave superiore in acciaio scatolato con piastre laterali in alluminio
Dimensioni (LxLxA) 2.120 x 789 mm x 1.095 mm
Interasse 1.455 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 25°
Avancorsa 100 mm
Altezza sella 830 mm
Altezza da terra 135 mm
Peso in o.d.m. con il pieno 212 kg
Sospensione anteriore Forcella Showa SFF-BP USD regolabile
Sospensione posteriore Ammortizzatore Showa regolabile
Cerchi In alluminio pressofuso a razze sdoppiate
Pneumatico anteriore 120/70 ZR17
Pneumatico posteriore 190/55 ZR17
Tipo ABS A due canali
Freno anteriore Dischi flottanti da 310 mm con pinze ad attacco radiale a 4 pistoncini
Freno posteriore Disco da 256 mm con pinza 2 pistoncini
Strumentazione Digitale Full-LCD
Luci Full-LED

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA