“Eicma è confermata. Legittime le decisioni di BMW e KTM, ma premature”

Così Paolo Magri, Presidente di Confindustria ANCMA e Consigliere di Eicma, la pensa in merito alla scelta di BMW e KTM di non partecipare al Salone di Milano 2020. Nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione

1/5

È una decisione legittima che rispettiamo, ma pensiamo sia ancora prematura”. Così Paolo Magri, Presidente di Confindustria ANCMA e Consigliere di EICMA S.p.A., in merito alla scelta di BMW e KTM di non partecipare all’edizione 2020 dell’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo di Milano in programma il prossimo novembre. “Questo è sicuramente un momento molto complesso e dinamico che richiede coesione e grande attenzione nei confronti dei desiderata dell’industria delle due ruote e della sua filiera. Per questo ci stiamo già confrontando con tutti i maggiori costruttori nazionali ed internazionali per cercare di valutare tutte soluzioni possibili, anche in considerazione della costante evoluzione della crisi sanitaria, per lo svolgimento della nostra manifestazione. Ad oggi Eicma è confermata, sia per quest’anno che per i prossimi, nelle consuete date di novembre”.

Paolo Magri 

Il nuovo Consiglio di Amministrazione

Inoltre, oggi l’assemblea di Eicma S.p.A. ha nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione, dopo che il precedente si era dimesso prima della scadenza del termine.

All’avvocato Pietro Meda l’incarico di Presidente della società che organizza l’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano. Con lui siedono nel rinnovato board Paolo Magri (Brembo), Presidente di Confindustria ANCMA, Stefano Giannotti (KMI), Donatella Suardi (Scott) e Fabrizio Corsi (Yamaha).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli