SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Dakar: a Rodrigues la tappa 9, nella generale Goncalves bracca Coma

Secondo sigillo del portoghese del Team Honda HRC in questo massacrante rally. Ottima prestazione anche per Paulo Goncalves, che recupera quasi 4 minuti a Coma nella classifica generale e ora è sempre più minaccioso. Ceci ancora il migliore degli azzurri, 16°!

Dakar: a rodrigues la tappa 9, nella generale goncalves bracca coma

La massacrante e devastante tappa di ieri (clicca qui per il report completo) ha messo ko molti top rider e stravolto la classifica generale: primo fra tutti Joan Barreda (Honda HRC), leader della corsa fino a quel momento, costretto a farsi trainare dal suo compagno di squadra Jeremias Israel per oltre 3 ore! Purtroppo la tappa numero 8 verrà ricordata anche per il ritiro del nostro Alessandro Botturi per un problema tecnico alla sua Yamaha ufficiale, ma non è finita qui: anche Jordi Viladoms (KTM Factory) deve dire addio ai suoi sogni di gloria, così come Metge e molti altri. Insomma, un disastro per tutti, o quasi. Uno dei pochi a trarne vantaggio è l’esperto Marc Coma (KTM Factory), 4 volte Campione della Dakar, che ha approfittato del ritardo smisurato di Barreda per mettersi al comando della generale. Stamattina lo spagnolo è partito con un gap di 9’ e 11’’ sul portoghese della Honda Goncalves, 11’ e 11’’ su Quintanilla e 15’ e 56’’ su Price.

 

Dakaar 2015, nona tappa: 450 km di tratto cronometrato

La tappa di oggi prevede un percorso completamente in territorio cileno: 51 km accompagnano i piloti da Iquique, dove hanno trascorso la notte, all’inizio della prova speciale. Nei primi 31 km il terreno è prevalentemente roccioso, per poi diventar sabbioso fino al chilometro 75, già all’interno del tratto cronometrato. Dopodiché fango, sabbia e rocce si alternano fino a fine giornata. Dopo 450 km di prova speciale, altri 37 km accompagnano i rider al bivacco di Calama.

 

Coma si sta rilassando troppo?

Ok, la Dakar non la vinci il primo giorno. Ok, la classifica gli sta dando ancora ragione. Ok, la fortuna è dalla sua parte e la moto, nonostante parecchie difficoltà, non lo ha mai lasciato a piedi. Ok, a volte giocare un po’ in difesa può risultare produttivo a lungo termine, evitando i classici errori per irruenza. Ma non è che Marc Coma se la sta prendendo un po’ “leggera”? Fino alla scorsa tappa Joan Barreda era il leader della gara, poi la sua Honda si è ammutolita e ha perso un sacco di tempo. Ora finalmente il 4 volte Campione della Dakar è leader dell’edizione 2015, ma Goncalves è lì, pronto ad approfittare di un errore dello spagnolo per balzare in testa alla classifica. La tappa di oggi conferma molte cose: prima fra tutte l’eccellente forma di Helder Rodrigues, che vince la tappa odierna grazie ad una prova equilibrata ma sempre di altissimo livello.

 

Analizzando la dakar

Helder Rodrigues spinge subito forte sull’acceleratore, sia per interesse personale sia per rivendicare la sconfitta del compagno di squadra Barreda il giorno precedente. Rodrigues, che alterna prestazioni da primo in classifica ad altre meno brillanti, spicca in questa nona tappa della Dakar ma la sua incostanza nei risultati non gli permette di lottare contro i favoriti di questa edizione. Rodrigues continua a spingere forte anche nel tratto centrale dello stage, tenendosi dietro Coma e il suo compagno di squadra Israel, molto veloce quest’oggi. La seconda piazza della giornata è di Paulo Goncalves, che recupera quasi 4’ al leader della generale Coma e si fa minaccioso: potrebbe infatti interrompere 13 anni di dominio KTM alla Dakar! Buona prestazione anche di un demoralizzato Joan Barreda, che chiude quarto a quasi 20 minuti da Rodrigues. Dietro di lui si piazza uno scatenato Pizzolito (pilota argentino su Honda CRF 450 Rally). Via via tutti gli altri (Svitko, Walkner, Price, Quintanilla, Pain, Casteu, Faria), con Laia Sanz in 14esima posizione, mentre Israel perde parecchio tempo al 10° WP.

 

Le dichiarazioni dei piloti

Helder Rodrigues: “La tappa è andata bene. All’inizio c’era un sacco di sabbia. Ho spinto molto all'inizio e mi sono dovuto concentrare molto per navigare bene. Al rifornimento ho visto che avevo un buon tempo. Il risultato di oggi è considerabile quasi come una vittoria per me. Ho spinto ancora un po', poi ho visto Paulo raggiungermi. Dopo mi ha superato perché c’era troppa polvere, ma poi si è perso. Ho trovato il WP prima di lui e ho finito con un tempo migliore. Ieri è stato molto difficile per noi, mentre oggi mi sono divertimento tanto! La tappa è stata molto difficile, ma rispetto a ieri non era niente”.

Paulo Goncalves: “Per me è tutto come prima, non è cambiato nulla. Sono qui per dare il massimo, per combattere giorno per giorno. Oggi è stata ancora una volta una tappa davvero difficile. Ho cominciato a spingere fin dall'inizio. A metà della tappa non sono passato per un WP, così sono tornato indietro per cercarlo. Ho perso un po' di tempo, ma dopo ho iniziato a spingere di nuovo. Alla fine ho finito bene e ho recuperato un po' del tempo perso ieri. Ora sono secondo assoluto, ma ciò non è molto importante perché abbiamo ancora quattro giorni di fronte. Molte cose possono ancora accadere. Cercherò di continuare a combattere per me stesso e per la squadra HRC, per ottenere la migliore posizione complessiva possibile. La strategia è quella di cercare di non rompere la moto, solo questo”.

Marc Coma: “Oggi non è stata una tappa facile, soprattutto al mattino. C'era la nebbia e ho fatto un piccolo errore di navigazione. Poi ho dovuto spingere al massimo per tornare al mio ritmo. È stata una buona giornata, dopo una dura giornata come ieri. Al momento cerchiamo di valorizzare la singola giornata, mancano ancora tanti km al traguardo finale”.

 

Gli italiani alla dakar e le gallery

Alessandro Botturi passa il testimone di miglior italiano a Paolo Ceci dopo il ritiro nella tappa di ieri. Il toscano della KTM chiude la nona tappa in 16esima posizione! Paolo, tappa dopo tappa, sta registrando risultati sempre migliori e sta risalendo la classifica, grande! Solo un Brioschi (Marco) è rimasto in gara: oggi ha chiuso in 46esima posizione ed è 49° assoluto. Prosegue anche l'avventura di Toia e Casuccio, rispettivamente 52° e 64° oggi e 56° e 67° nella generale. Purtroppo non è più in gara il tester di Motociclismo FUORIstrada: Francesco Catanese è stato costretto ad abbandonare Dakar 2015 dopo la devastante tappa 4; cliccate qui per scoprire cosa è successo al Catano. Qui invece trovate le disavventure capitate agli altri piloti italiani. Nella gallery trovate le ultime foto della Dakar (anche di Laia Sanz in un momento di… relax), ma non perdetevi le gallery con le immagini della primadella seconda e della terza parte della gara e i video-riassunti delle tappe 6 e 7.

 

LA TAPPA DI DOMANI

Mercoledì 14 gennaio 2015 i piloti rimasti in gara affronteranno la tappa che li porterà da Calama a Salta, passando dal Cile all’Argentina, attraversandola quasi di netto. Vi saranno numerosi sali-scendi tra i 3.500 e i 4.500 m, quindi le temperature non saranno elevate. La tipologia del terreno continuerà a cambiare, passando dalla sabbia finissima a terra battuta e terreno roccioso, con un piccolo tratto di asfalto: 385 km di trasferimento, 371 di prova speciale e poi ancora 135 di trasferimento.  
Qui sotto trovate le classifiche: i risultati potrebbero subire qualche variazione nel caso venissero applicate penalizzazioni quando tutti i rider saranno giunti al traguardo.

 

Dakar 2015: classifica nona tappa

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacco

Penalità

1

RODRIGUES (PRT)

HONDA

005:06:14

 

00:00:00

2

GONÇALVES (PRT)

HONDA

005:10:05

00:03:51

00:00:00

3

COMA (ESP)

KTM

005:13:48

00:07:34

00:00:00

4

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

005:26:01

00:19:47

00:00:00

5

PIZZOLITO (ARG)

HONDA

005:26:21

00:20:07

00:00:00

6

SVITKO (SVK)

KTM

005:27:54

00:21:40

00:00:00

7

PRICE (AUS)

KTM

005:29:23

00:23:09

00:00:00

8

QUINTANILLA (CHL)

KTM

005:29:29

00:23:15

00:00:00

9

PAIN (FRA)

YAMAHA

005:34:23

00:28:09

00:00:00

10

CASTEU (FRA)

KTM

005:34:26

00:28:12

00:00:00

11

JAKES (SVK)

KTM

005:44:32

00:38:18

00:00:00

12

SANZ PLA-GIRIBERT (ESP)

HONDA

005:49:34

00:43:20

00:00:00

13

CECI (ITA)

KTM

006:03:55

00:57:41

00:00:00

14

ARANA COBEAGA (ESP)

YAMAHA

006:05:07

00:58:53

00:00:00

15

WALKNER (AUT)

KTM

006:08:16

01:02:02

00:00:00

17

FARIA (PRT)

KTM

006:20:36

01:14:22

00:00:00

18

DE SOULTRAIT (FRA)

YAMAHA

006:20:38

01:14:24

00:00:00

23

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

006:37:44

01:31:30

00:00:00

27

PRZYGONSKI (POL)

KTM

006:48:25

01:42:11

00:00:00

31

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

006:54:30

01:48:16

00:00:00

46

BRIOSCHI (ITA)

KTM

007:30:44

02:24:30

00:00:00

52

TOIA (ITA)

KTM

007:48:42

02:42:28

00:00:00

64

CASUCCIO (ITA)

GASGAS

009:06:13

03:59:59

00:00:00

65

PLANET (FRA)

SHERCO TVS

009:37:32

04:31:18

00:00:00

66

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

009:53:32

04:47:18

00:00:00

 

Dakar 2015: classifica generale

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacco

Penalità

1

COMA (ESP)

KTM

34:05:00

-

-

2

GONCALVES (PRT)

HONDA

34:10:28

00:05:28

-

3

QUINTANILLA (CHL)

KTM

34:31:52

00:26:52

-

4

PRICE (AUS)

KTM

34:36:31

00:31:31

-

5

SVITKO (SVK)

KTM

34:45:36

00:40:36

-

6

FARIA (PRT)

KTM

35:06:22

01:01:22

-

7

CASTEU (FRA)

KTM

35:36:26

01:31:26

-

8

SANZ PLA-GIRIBERT (ESP)

HONDA

35:59:37

01:54:37

-

9

JAKES (SVK)

KTM

36:23:31

02:18:31

-

10

PAIN (FRA)

YAMAHA

36:41:13

02:36:13

-

11

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

37:12:01

03:07:01

00:11:02

12

VOGELS (NLD)

KTM

37:17:56

03:12:56

-

13

RODRIGUES (PRT)

HONDA

37:23:07

03:18:07

-

14

DE SOULTRAIT (FRA)

YAMAHA

37:43:47

03:38:47

-

15

PRZYGONSKI (POL)

KTM

37:51:38

03:46:38

-

16

CECI (ITA)

KTM

38:23:11

04:18:11

-

18

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

38:28:51

04:23:51

01:20:00

19

VERHOEVEN (NLD)

YAMAHA

38:52:50

04:47:50

00:05:00

20

KLYMCIW (CZE)

KTM

38:57:39

04:52:39

-

21

PIZZOLITO (ARG)

HONDA

39:26:28

05:21:28

00:05:00

22

WALKNER (AUT)

KTM

39:46:23

05:41:23

00:40:00

30

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

40:45:16

06:40:16

02:00:00

49

BRIOSCHI (ITA)

KTM

49:51:03

15:46:03

03:00:00

56

TOIA (ITA)

KTM

 

 

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA