SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Via alla Dakar 2015: Sunderland subito in testa

Il giovane inglese della KTM ha dato il massimo in questo primo stage della Dakar 2015 e alla fine della prova cronometrata è finito in cima alla classifica davanti a Gonçalves e Coma. Il migliore degli italiani è Botturi, 27° a 6 minuti da Sunderland. Il nostro tester, Francesco Catanese, ha chiuso in 148esima piazza

Via alla dakar 2015: sunderland subito in testa

Domenica 4 gennaio è cominciata la 37esima edizione della Dakar: i 168 riders al via sono partiti da Buenos Aires per affrontare i primi 144 km di trasferimento fino all’inizio della speciale (di 175 km). Al termine del tratto cronometrato, il giovane inglese Sam Sunderland si è trovato in cima alla classifica, seguito da Paulo Gonçalves e Marc Coma. Dopo altri 519 km di terra, i piloti sono arrivati al traguardo della prima tappa: la strada è ancora lunga, ma la sfida è già accesissima (qui la gallery).

 

Si aprono le danze

La Dakar 2015 è ufficialmente iniziata e i partecipanti hanno dovuto affrontare i primi (numerosi) chilometri in sella alle loro moto da Buenos Aires a Villa Carlos Paz: 838 km, di cui 175 cronometrati e 663 di traferimento, attraverso le colline argentine su un percorso terroso con caratteristiche omogenee, per far risaltare le doti di guida di ogni rider. Lo stage è finito con un lungo tratto di collegamento fino al primo bivacco.

 

All’inseguimento del giovane

Come vi avevamo anticipato qualche giorno fa, uno dei favoriti pretendenti al gradino più alto del podio della Dakar 2015 è Sam Sunderland, 25enne inglese che corre con la KTM 450 Rally ufficiale. A differenza degli esperti conservativi (come Coma o Viladoms), Sunderland ha una guida esplosiva e aggressiva, che spesso lo fa incappare in cadute. Nel corso della prima tappa della gara più dura al mondo, l’inglesino è riuscito a dare il massimo e ha chiuso lo special stage in testa: “È difficile capire la propria strategia in base al primo giorno perché ancora non si sa chi ha dato il massimo. È anche importante non andare al 100%, bisogna tenersi anche per le altre tappe. Tuttavia, penso di aver fatto un ottimo stage e questo è sempre un ottimo motivo per essere felici. La moto non ha perso un colpo, era veloce e ho fatto un buon tempo. Spero di rimanere in lotta per la vittoria fino alla fine, ma abbiamo fatto solo 175 km e c’è ancora una lunga strada davanti a noi”.

 

Siamo solo all’inizio

A soli 5 secondi dal veloce Sunderland si è piazzato il portoghese Paulo Gonçalves con la sua Honda rosso-bianco-nera. Il numero 1 Marc Coma, per ora, si deve accontentare della terza posizione a 1’21” dalla vetta della classifica. Segue l’esuberante Joan Barreda, con 19 secondi di ritardo rispetto allo spagnolo della KTM; più staccato, a 2’08” da Sunderland, c’è Duclos in sella alla Sherco, che anche lo scorso anno era partita alla grande. Stupisce come sempre la spagnola Laia Sanz in mezzo al gruppone dei “maschiacci”: è 17esima a 4 minuti e mezzo dalla leadership.

 

La dakar tricolore

Per il momento il migliore degli italiani è Alessandro Botturi, alla guida della Yamaha ufficiale: il trentanovenne ha chiuso la prova cronometrata in 27esima posizione ma solo 6 minuti lo separano dai “big”. Bene anche gli altri nostri rider: Ceci 34°, Zacchetti 59°, Brioschi M. 74°, Brioschi A. 78°, Toia 96°, Casuccio 134°, Sabbatucci 157°, Seminata 160°.

Il nostro tester, Francesco Catanese, ha iniziato a prendere confidenza con la sua Yamaha WR450F preparata da Rebel X Sports e per questa prima tappa si deve accontentare della 148esima piazza (qui la gallery a lui dedicata).

AGGIORNAMENTO: Nel corso dell'ultimo tratto di spostamento, sono state assegnate alcune penalità che hanno modificato la classifica: Botturi è salito in 25esima posizione, Ceci è 32°, Toia 92°. Seminara è rimasto in 160esima piazza, ma ha subito una penalità di un'ora.

 

è ancora lunga, lunghissima

Lunedì 5 gennaio i piloti si trasferiranno a San Juan: un lungo e impegnativo percorso con tratti iniziali terrosi che diventano sabbiosi sul finale di tappa. Il primo stage era “solo” un antipasto, ma ora la Dakar 2015 è pronta ad entrare nel vivo. Qui sotto trovate le classifiche: i risultati potrebbero subire qualche variazione nel caso venissero applicate penalizzazioni quando tutti i rider saranno giunti al traguardo. E non perdetevi la gallery con le immagini della prima giornata di gara.

 

DAKAR 2015 – CLASSIFICA TAPPA 1

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacchi

Penalità

1

SUNDERLAND (GBR)

KTM

001h18m57s

 

00h00m00s

2

GONÇALVES (PRT)

HONDA

001h19m02s

00h00m05s

00h00m00s

3

COMA (ESP)

KTM

001h20m09s

00h01m12s

00h00m00s

4

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

001h20m38s

00h01m41s

00h00m00s

5

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

001h21m05s

00h02m08s

00h00m00s

6

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

001h21m13s

00h02m16s

00h00m00s

7

CASTEU (FRA)

KTM

001h21m33s

00h02m36s

00h00m00s

8

WALKNER (AUT)

KTM

001h21m39s

00h02m42s

00h00m00s

9

QUINTANILLA (CHL)

KTM

001h21m55s

00h02m58s

00h00m00s

10

FARIA (PRT)

KTM

001h21m59s

00h03m02s

00h00m00s

11

PRICE (AUS)

KTM

001h22m28s

00h03m31s

00h00m00s

12

RODRIGUES (PRT)

HONDA

001h22m29s

00h03m32s

00h00m00s

13

PAIN (FRA)

YAMAHA

001h22m31s

00h03m34s

00h00m00s

14

VILADOMS (ESP)

KTM

001h22m42s

00h03m45s

00h00m00s

15

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

001h23m27s

00h04m30s

00h00m00s

25

BOTTURI (ITA)

YAMAHA

001h25m32s

00h06m35s

00h00m00s

32

CECI (ITA)

KTM

001h28m31s

00h09m34s

00h00m00s

59

ZACCHETTI (ITA)

KTM

001h37m47s

00h18m50s

00h00m00s

74

BRIOSCHI (ITA)

KTM

001h39m36s

00h20m39s

00h00m00s

78

BRIOSCHI (ITA)

KTM

001h39m44s

00h20m47s

00h00m00s

92

TOIA (ITA)

KTM

001h42m47s

00h23m50s

00h00m00s

134

CASUCCIO (ITA)

GASGAS

001h56m40s

00h37m43s

00h00m00s

148

CATANESE (ITA)

YAMAHA

002h05m31s

00h46m34s

00h00m00s

157

SABBATUCCI (ITA)

YAMAHA

002h15m40s

00h56m43s

00h00m00s

160

SEMINARA (ITA)

KTM

003h05m39s

01h46m42s

01h00m00s

 

DAKAR 2015 – CLASSIFICA GENERALE

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacchi

Penalità

1

SUNDERLAND (GBR)

KTM

001h18m57s

 

00h00m00s

2

GONÇALVES (PRT)

HONDA

001h19m02s

00h00m05s

00h00m00s

3

COMA (ESP)

KTM

001h20m09s

00h01m12s

00h00m00s

4

BARREDA BORT (ESP)

HONDA

001h20m38s

00h01m41s

00h00m00s

5

DUCLOS (FRA)

SHERCO TVS

001h21m05s

00h02m08s

00h00m00s

6

ISRAEL ESQUERRE (CHL)

HONDA

001h21m13s

00h02m16s

00h00m00s

7

CASTEU (FRA)

KTM

001h21m33s

00h02m36s

00h00m00s

8

WALKNER (AUT)

KTM

001h21m39s

00h02m42s

00h00m00s

9

QUINTANILLA (CHL)

KTM

001h21m55s

00h02m58s

00h00m00s

10

FARIA (PRT)

KTM

001h21m59s

00h03m02s

00h00m00s

11

PRICE (AUS)

KTM

001h22m28s

00h03m31s

00h00m00s

12

RODRIGUES (PRT)

HONDA

001h22m29s

00h03m32s

00h00m00s

13

PAIN (FRA)

YAMAHA

001h22m31s

00h03m34s

00h00m00s

14

VILADOMS (ESP)

KTM

001h22m42s

00h03m45s

00h00m00s

15

PEDRERO GARCIA (ESP)

YAMAHA

001h23m27s

00h04m30s

00h00m00s

25

BOTTURI (ITA)

YAMAHA

001h25m32s

00h06m35s

00h00m00s

32

CECI (ITA)

KTM

001h28m31s

00h09m34s

00h00m00s

59

ZACCHETTI (ITA)

KTM

001h37m47s

00h18m50s

00h00m00s

74

BRIOSCHI (ITA)

KTM

001h39m36s

00h20m39s

00h00m00s

78

BRIOSCHI (ITA)

KTM

001h39m44s

00h20m47s

00h00m00s

92

TOIA (ITA)

KTM

001h42m47s

00h23m50s

00h00m00s

134

CASUCCIO (ITA)

GASGAS

001h56m40s

00h37m43s

00h00m00s

148

CATANESE (ITA)

YAMAHA

002h05m31s

00h46m34s

00h00m00s

157

SABBATUCCI (ITA)

YAMAHA

002h15m40s

00h56m43s

00h00m00s

160

SEMINARA (ITA)

KTM

003h05m39s

01h46m42s

01h00m00s

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA