Statistiche web

Benelli TRK 502, i consigli per scegliere un buon usato

Analizziamo pregi e difetti della TRK 502 in versione Euro5. Una moto venduta in un grandissimo numero di esemplari e che, a breve, potrebbe riversarsi sul mercato dell’usato, perché molti possessori vorranno passare alla 702. Messa a punto negli anni, la “mezzo litro” pesarese ha raggiunto un buon livello di affidabilità

1/5

Benelli TRK 502 2021

1 di 5

I perché sono molteplici, a partire dal prezzo attorno ai 6.000 euro, davvero invitante se consideriamo cilindrata e dotazione. E poi ci sono l’impatto fisico (grosso è bello), l’estetica che richiama due maxi di lusso come la BMW GS e la Ducati Multistrada (la 1200 bicilindrica), la versatilità, lo spazio a bordo (le selle sono ampie, si sta comodi in due e con bagagli) e la semplicità costruttiva, se per questo intendiamo il moderato uso di elettronica: come si dice, tutto quello che non c’è, non si rompe.


Qualità che contraddistingue la crossover italo-cinese, soprattutto la versione Euro5, attualmente in commercio, oggetto dell’articolo che avete tra le mani: a differenza del precedente modello (2017-2020), non si sono verificate problematiche tali da richiedere un richiamo. Certo, qualche neo è presente anche qui - chi non li ha - ma nulla che possa far deviare la scelta verso altre proposte, se è la TRK che volete.

Tra questi citiamo il peso elevato (235 kg dichiarati in ordine di marcia), qualche vibrazione di troppo sul manubrio a velocità autostradale, i consumi di carburante sopra i 140 km/h, per rimanere in superficie.

Entrando più nel dettaglio, invece, va posta un po’ di attenzione nella cura della trasmissione finale (tende a rovinarsi nell’arco di 20.000 km) e durante il lavaggio della moto: la minuteria non tende più a ossidarsi come sul precedente modello, ma continua a esserci qualche lamentela tra i proprietari per quanto riguarda la tendenza dell’impianto elettrico a soffrire l’acqua, specie i blocchetti elettrici al manubrio se gli si punta diretto il getto della lancia. I collettori di scarico non si arrugginiscono né si rompono più, così come non si sono più verificati casi di ovalizzazione dei dischi freno. È buona cosa verificare la bontà dei cuscinetti delle ruote: la TRK è una crossover, le strade bianche sono alla sua portata ma non bisogna esagerare con l’offroad anche nel caso della versione X, nonostante l’aspetto da “adventure”.


Questi sono tutti aspetti che dovrete controllare nel caso voleste acquistare da privato un esemplare di TRK 502. Oltre a questi, poi, verificate sempre che lo sterzo si muova liberamente da un lato all’altro (se sentite resistenza potrebbero esserci i cuscinetti da revisionare), che sotto il motore non ci siano segni di colpi ricevuti con eccessiva forza, che intorno alla testa del motore non vi siano dei trafilaggi d’olio e che lo stesso non faccia rumori sospetti una volta avviato e con la frizione tirata e il cambio in folle. Il bicilindrico negli anni si è dimostrato solido e affidabile, ma non si sa mai. E ancora, verificate che la moto “parta” subito e non tentenni: sembra che ci siano stati dei casi in cui la batteria abbia perso la carica dopo soste che hanno superato la settimana, specie se sulla moto sono presenti l’antifurto e i faretti supplementari.
Tutti controlli di routine quando si va ad acquistare un esemplare usato da un privato che non si conosce. Per ultimo, ma non meno importante, non va poi dimenticato di verificare che i tagliandi siano stati tutti eseguiti nei tempi stabiliti dalla Casa - all’incirca, non bisogna essere pignoli - meglio ancora da concessionarie ufficiali o meccanici autorizzati: questi vanno svolti spesso, ogni 6.000 km, ma almeno il costo
è contenuto.

Entrando più nel dettaglio, invece, va posta un po’ di attenzione nella cura della trasmissione finale (tende a rovinarsi nell’arco di 20.000 km) e durante il lavaggio della moto: la minuteria non tende più a ossidarsi come sul precedente modello, ma continua a esserci qualche lamentela tra i proprietari per quanto riguarda la tendenza dell’impianto elettrico a soffrire l’acqua, specie i blocchetti elettrici al manubrio se gli si punta diretto il getto della lancia. I collettori di scarico non si arrugginiscono né si rompono più, così come non si sono più verificati casi di ovalizzazione dei dischi freno. È buona cosa verificare la bontà dei cuscinetti delle ruote: la TRK è una crossover, le strade bianche sono alla sua portata ma non bisogna esagerare con l’offroad anche nel caso della versione X, nonostante l’aspetto da “adventure”.

  • Blocchetti elettrici: soffrono l’umidità e ancor di più il forte getto delle lance idropulitrici dei lavaggi fai da te.
  • Batteria: tende a scaricarsi se la moto resta ferma per più di una settimana.
  • Trasmissione finale: ha un consumo precoce e va cambiata intorno ai 20.000 km.
  • Mozzo ruota: i cuscinetti possono subire danni nell’uso off-road intensivo.

1/5

Questi sono tutti aspetti che dovrete controllare nel caso voleste acquistare da privato un esemplare di TRK 502. Oltre a questi, poi, verificate sempre che lo sterzo si muova liberamente da un lato all’altro (se sentite resistenza potrebbero esserci i cuscinetti da revisionare), che sotto il motore non ci siano segni di colpi ricevuti con eccessiva forza, che intorno alla testa del motore non vi siano dei trafilaggi d’olio e che lo stesso non faccia rumori sospetti una volta avviato e con la frizione tirata e il cambio in folle. Il bicilindrico negli anni si è dimostrato solido e affidabile, ma non si sa mai. E ancora, verificate che la moto “parta” subito e non tentenni: sembra che ci siano stati dei casi in cui la batteria abbia perso la carica dopo soste che hanno superato la settimana, specie se sulla moto sono presenti l’antifurto e i faretti supplementari.
Tutti controlli di routine quando si va ad acquistare un esemplare usato da un privato che non si conosce. Per ultimo, ma non meno importante, non va poi dimenticato di verificare che i tagliandi siano stati tutti eseguiti nei tempi stabiliti dalla Casa - all’incirca, non bisogna essere pignoli - meglio ancora da concessionarie ufficiali o meccanici autorizzati: questi vanno svolti spesso, ogni 6.000 km, ma almeno il costo
è contenuto.

POTENZA max alla ruota 39,6 (39,1) CV a 8.500 (8.200) giri/min
COPPIA max alla ruota 40,8 (40,0) Nm a 4.900 (4.500) giri/min
VELOCITÀ max 154,5 (152,7) km/h
ACCELERAZIONE 0-400 m 15,1 (15,3) sec.
RIPRESA da 50 km/h su 400 m 15,2 sec.
FRENATA da 90 km/h e 50 km/h 33,3 (32) m - 10,6 (10,1) m
PESO A VUOTO/ant-post%) 223,9/49,3-50,7 (231,9/49,2-50,8) kg
CONSUMO extraurbano 21,5 (21,2) km/litro
CONSUMO autostradale 21 km/litro

* Forniti dal nostro centro prove

Prezzo al pubblico principali ricambi

• Batteria 146,80 euro
• Freccia anteriore 30,50 euro
• Kit candele 44 euro
• Kit catena-corona-pignone 356,55 euro
• Leva freno 25 euro
• Leva frizione 34 euro
• Manubrio 70,75 euro
• Pastiglie freno anteriore 71,95 euro
• Pastiglie freno post 47,58 euro
• Paramano 24,40 euro
• Staffa paramano 24,95 euro
• Pedale leva freno 47,80 euro
• Pedale leva cambio 9,75 euro
• Pedane pilota 19,70 euro (x 2)
• Specchietto retrovisore 15,85 euro
• Silenziatore 964,50 euro

• 2021 da 2.800 a 3.500 euro
• 2022 da 3.500 a 4.000 euro
• 2023 da 3.800 a 4.500 euro

Per la Benelli TRK 502X vanno aggiunti 300 euro ai prezzi qui sopra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA