Kawasaki Z1000SX 2014: sport tourer praticamente perfetta

Abbiamo provato in Austria la nuova versione di una delle Kawa più apprezzate dai “non solo smanettoni”: un gran motore, nuova elettronica efficace ma discreta, guida un po’ fisica ma divertente, buon comfort. Si capisce che ci è piaciuta?

Kawasaki z1000sx 2014: sport tourer praticamente perfetta

La vecchia (per così dire) Z1000SX era un’ottima moto e lo è ancora. Ma altrettanto è vero che la nuova versione è ancora migliore (qui la gallery). E difficilmente ci si poteva aspettare il contrario, visto che Kawasaki ha apportato una serie di modifiche chieste proprio dai molti clienti (è la Kawa più venduta nel Regno Unito!). Prima cosa: oltre che capienti, le valigie laterali sono finalmente belle e hanno attacchi integrati nel codone. Poi ci sono freni più pronti nella risposta, il motore cambia in molti particolari per avere più coppia e potenza, e c'è un elettronica completa: traction control regolabile e ABS. Per i dettagli di tutte le modifiche, la tecnica e i video c’è il nostro precedente articolo, ora vi diciamo come va la nuova sport tourer di Akashi, con le parole del nostro Fabio Meloni.

 

POTENZA ELETTRONICA

La maggior grinta del motore è avvertibile da subito. Precisiamo: non che il vecchio 4 cilindri fosse lento, era già un missile! Ora però metti la sesta a 50 all'ora e riprendi velocità rapidamente, PIÙ rapidamente. E se vuoi “tirare” ce n'è abbastanza per andare sulla luna. Potenza a fiumi: i CV dichiarati sono ora 142 (4 più di prima; aumenta marginalmente anche la coppia, +1 Nm). L'elettronica funziona ottimamente. L'ABS non è invasivo e permette di sfruttare senza ansie l’impianto frenante anteriore, potente e prontissimo (un filo troppo, in ottica di guida in relax, ma bellissimo per “tirare”); e lo stesso fa il TC. Tu pensa solo a dare gas, che ad accompagnarti fuori dalla curva tenendo sott'occhio l'aderenza ci pensa lui. Niente tagli bruschi: perfetto.

 

SPORTIVA IL GIUSTO

Per il resto la guida è quella ottima che tutti gli... zetamilleesseicsisti conoscono. Avantreno Kawasaki. Significa infilarsi in curva con una sensazione di precisione e sicurezza papabile. I curvoni veloci sono una festa, il misto stretto terreno di caccia. Si può andare forte, forte davvero, ovunque, godendosi una moto sempre sicura e sincera. La pignoleria ci impone di dire che andando forte, nei cambi di direzione si avverte una certa inerzia che sembra dovuta a un baricentro piuttosto alto; l'onestà ci impone di precisare che, più che rallentarti, la cosa ti invita a utilizzare una guida fisica, aiutando col corpo i movimenti della moto.

La posizione di guida è ottima, la protezione più che buona; ergo ci piace anche nei trasferimenti. C'è qualche vibrazione (davvero poco fastidiosa) a 130 all'ora, ma il succo della questione non cambia: è bella, bella e bella ancora.

 

COLORI, DISPONIBILITÀ E PREZZI

Disponibile da metà novembre 2013 nel classico verde, ma anche in nero e grigio grafite. Prezzi per ora non comunicati, ma indicativamente potrebbero subire una variazione pari a quella subita dalla quotazione della ZX-6R Ninja 636 rispetto alla 600. Quindi circa 200 euro in più. Attualmente la Z1000SX (in Italia disponibile solo con ABS) costa 12.800 euro c.i.m., 13.590 la versione Tourer, con valigie di serie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli