21 April 2018

"Non voglio i tarocchi, non mi fido della loro qualità!"

Scarichi, specchi, manopole, caschi, freni, accessori e abbigliamento per moto contraffatti… ormai il mercato è pieno di copie spudorate di prodotti di noti marchi, ma di dubbia provenienza. Per fortuna, dal nostro sondaggio è emerso che non vi fidate della loro qualità
1/10 Casco Shoei contraffatto acquistabile (a proprio rischio) su AliExpress alla "modica" cifra di 90 euro. Cioè... Uno Shoei a 90 euro! Come fa qualcuno a pensare di aver comprato un originale?
Nei mesi scorsi vi abbiamo dimostrato come acquistando su AliExpress sia facile imbattersi in prodotti contraffatti: abbiamo trovato “tarocchi” di SC Project, Rizoma, Ariete, Shoei, Dainese e Brembo. Forse acquistando dalla Cina te lo aspetti pure, ma ci sono siti che fanno dell'affidabilità e della reputazione la loro bandiera dove gli utenti spesso acquistano "ad occhi chiusi". Ma è tutto oro quel che luccica? Non sempre… Amazon ad esempio, vende direttamente migliaia di prodotti "regolari", ma fa anche da “market place” per tutta una serie di venditori esterni, presumibilmente difficili da gestire, per i quali inoltre specifica di non assumersi alcuna responsabilità. Ed proprio qui noi abbiamo trovato uno scarico "Akrapovič" contraffatto… leggete un po' com'è andata!

Per scoprire qual è il vostro tipo di rapporto con questo tipo di prodotti, e cosa ne pensate a riguardo, ad inizio settimana vi abbiamo proposto un sondaggio a tema. L'argomento ha suscitato enorme interesse, tanche che avete partecipato al sondaggio in quasi 5.000! Analizzando le risposte che ci avete dato notiamo con piacere che il motociclista italiano ci tiene alla qualità dei prodotti che acquista e non mette a rischio la propria pelle solo per risparmiare qualche euro.
1/11 L'annucio di vendita del terminale Akrapovič su Amazon
La stragrande maggioranza dei votanti ammette infatti di non aver mai acquistato prodotti di dubbia provenienza (72,4%) e mai lo farebbe (72,9%), nemmeno di fronte a forti sconti sul prezzo di listino; questo perché ritiene che siano dei delle copie illegali, dei “tarocchi” di cui non ci si può fidare (74,7%).

Un votante su quattro dichiara invece di aver acquistato prodotti di provenienza "asiatica" (19,9% su internet, 7,7% da un rivenditore fisico), in quanto secondo lui si tratta della stessa merce che le grandi marche vendono a cifre spropositate pur essendo fatta comunque in Asia (18,1%).

La cosa che ci lascia un attimo riflettere è il fatto che tra i motociclisti che hanno acquistato dall’oriente, ben il 19,9% sia poi rimasto soddisfatto del rapporto qualità/prezzo, solo il 7,2% insoddisfatto… Questo è un risultato difficile da commentare, anche perché gli esiti dei nostri test strumentali hanno messo in luce la scarsa qualità di questi prodotti e, in molti casi, anche la loro pericolosità!
1/9 Abbiamo deciso di far testare il paraschiena falso e l'originale dal CentroCot di Busto Arsizio (VA)
Attraverso il nostro sondaggio vi abbiamo chiesto poi “Che tipo di prodotto moto proveniente dal “far east” acquistereste e quale assolutamente no?”; le risposte ai due quesiti ci fanno capire, per fortuna, che con la sicurezza non si scherza! Gli unici prodotti che comprereste sono infatti quelli legati ad un tuning estetico della vostra moto (33,9%). Si tratta dunque di accessori che, in caso di scarsa qualità, non metterebbero a rischio in nessun modo la vostra sicurezza. La conferma del fatto che ci tenete alla vostra pelle arriva poi dal fatto che tre i prodotti che non comprereste stravince il casco!

Purtroppo però, dobbiamo anche segnalare che c'è pur sempre un votante su quattro che si dice pronto ad acquistare qualsiasi cosa a fronte di un risparmio consistente, di almeno il 70%. Non ci stancheremo mai di ripeterlo, fate attenzione, con la sicurezza non si scherza!
1/18 A sinistra il casco Shoei GT-Air originale. Sulla destra, il casco cinese contraffatto. Li abbiamo confrontati e i 511 euro di differenza di prezzo (600 euro lo Shoei, 89 il cinese...) si vedono tutti (e si sentono durante le prove a cui abbiamo sottoposto i caschi)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA