27 March 2009

Abu Dhabi Desert Challenge: dopo la 4a tappa Coma di nuovo leader, ma in gara non brilla

Marc Coma, al termine della quarta tappa dell’Abu Dhabi Desert Challenge, si è ripreso la testa della classifica, ma senza aver brillato nella gara. La vittoria dei 314,95km di speciale è andata al pilota degli Emirati Arabi Obaid Echtibi, in sella ad un quad Honda TRX, che ha concluso la prova in 4:19’34”, precedendo il sudafricano Sean Gaugain, secondo con la Honda CRF 450X.

Abu dhabi desert challenge: dopo la 4a tappa coma di nuovo leader, ma in gara non brilla


Tal Mureeb, Abu Dhabi (EMIRATI ARABI) 26 marzo 2009 – Marc Coma, al termine della quarta tappa dell’Abu Dhabi Desert Challenge, si è ripreso la testa della classifica, ma senza aver brillato nella gara odierna. La vittoria dei 314,95km di speciale è infatti andata al pilota originario degli Emirati Arabi Obaid Echtibi, in sella ad un quad Honda TRX, che ha concluso la prova in 4:19’34”, precedendo il sudafricano Sean Gaugain, secondo con la Honda CRF 450X, ed il polacco Jakub Przygonski, che si è aggiudicato il terzo posto correndo con una KTM 690 R. Coma è arrivato solo ottavo, staccato da Obaid Echtibi di 6’14”. Dietro allo spagnolo Cyril Despres, che è arrivato nono con un ritardo di 2’52” su Coma e di 8’26” dalla testa. Il francese è sceso in seconda posizione nella classifica generale, guidata da Coma con 1’50” di vantaggio. Marc ha recuperato Cyril subito dopo la partenza e i due hanno corso praticamente accoppiati. Coma e Despres sono così vicini che nella gara di domani, l’ultima nel calendario del Desert Challenge, lo scenario sarà del tipo “chi vince piglia tutto”, naturalmente in una sfida all’ultimo sangue fra i due grandi rallysti. Despres nella partenza della quinta ed ultima tappa dovrà subito cercare lo ruota a ruota con Coma, perché gli basterebbe stargli 9 secondi di distacco verso la fine per poi agguantare la quinta vittoria nel Desert Challenge. Ha detto Coma: “Oggi non è stato affatto semplice. Il vento era forte e tutti avevano problemi di visibilità. È stato un caso riuscire a trovare il passo giusto. Domani è il grande giorno, si deciderà il rally, il vincitore. Tutto ciò che posso fare è correre nel migliore dei modi possibile. Se Despres mi prende vince lui, perciò farò in modo che non mi prenda”.
Depres e Coma sembravano il gatto ed il topo nei quattro passaggi cronometrati posizionati a km 78, 109, 154, 243. La quarta tappa era un anello tra il “Quartiere vuoto” di Abu Dhabi e le zone a Sud e a Est di Humeem. Al primo intertempo lo spagnolo aveva un vantaggio di 1’31” sul francese, estesosi al 1’47” al secondo controllo cronometrico, anche se a guidare al corsa è stato da subito il sudafricano Sean Gaugain, che ha tenuto testa a Ullesvalseter con 17” di vantaggio fino al secondo punto cronometrato. Il sudafricano Mark Ackerman ha aumentato il ritmo da metà gara in avanti e insieme con il connazionale Gaugain, leader provvisorio della gara, era il più veloce al terzo checkpoint. Coma ha continuato ad allontanarsi da Despres ed il suo vantaggio è cresciuto a 1’54”.
Echtibi and Husseini hanno adottato la strategia del correre accoppiati e alla fine della tappa erano rispettivamente primo e quarto, in sella ad un quad però.

Classifica di tappa 4

1. Obaid Echtibi (UAE) Honda TRX 4h 19m 34s*
2. Sean Gaugain (ZA) Honda CRF 450X 4h 19m 53s
3. Jakub Przygonski (PL) KTM 690 R 4h 20m 17s
4. Sébastien Husseini (NL) KTM 525 XC 4h 21m 33s*
5. Mark Ackerman (ZA) KTM 450 4h 23m 06s
6. Pal-Anders Ullesvalseter (N) KTM 690 R 4h 23m 57s
7. Dave McBride (GB) Honda CRF 450 X 4h 25m 01s
8. Marc Coma (E) KTM 690 R 4h 25m 48s
9. Cyril Despres (F) KTM 690 R 4h 28m 00s

*quad

Classifica generale
     
1. Marc Coma (E) KTM 690 R  16h 36m 23s  
2. Cyril Despres (F) KTM 690 R  16h 38m 13s  
3. Pal-Anders Ullesvalseter (N) KTM 690 R  16h 45m 58s  
4. Sean Gaugain (ZA) Honda CRF 450X  16h 58m 14s  
5. Jakub Przygonski (PL) KTM 690 R  17h 07m 36s  
6. Mark Ackerman (ZA) KTM 450  17h 09m 32s  
7. Dave McBride (GB) Honda CRF 450 X  17h 12m 15s

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA