SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

VMax trasformata nella cafè racer CS_07 Gasoline

I customizzatori portoghesi di “it roCkS!bikes” hanno stravolto una Yamaha VMax secondo la filosofia "Yard Built Special", dando cosi vita a CS_07 Gasoline: una moto dal look retrò-sportivo ispirata alle gare di accelerazione. La livrea riprende quella delle moto che hanno fatto la storia della Casa di Iwata. Info, video e foto 

LA power CRUISER SI TRASFORMA

Per celebrare il 30° anniversario di Yamaha VMAX, la Casa di Iwata ha scelto di collaborare con i customizer di "it roCkS!bikes", per dare vita ad una nuova special della famiglia Yard Built“it roCkS!bikes” è un’officina creata ad Oporto (Portogallo) da Alexandre Santos e Osvaldo Coutinho ad inizio nel 2013, e non è un nome nuovo sulle pagine di Motociclismo.it. I più attenti ricorderanno infatti che abbiamo già parlato di loro in passato, quando vi abbiamo presentato alcune delle loro creazioni, come la Yamaha SR400 da flat track “CS_05 Zen” o la XJR1300 cafè racer CS_06 Dissident. Per questo nuovo lavoro i ragazzi portoghesi hanno realizzato “CS_07 Gasoline”, una special caratterizzata del design monoscocca (serbatoio-sella-codone) “firma” della loro officina.
Come potete vedere dalle foto presenti nella nostra gallery, il look della moto di partenza è stato stravolto: si è passati da una imponente power cruiser ad una café racer muscolosa che sfoggia una livrea classica, ispirata agli anni ’80. 
1/20 Sulla CS_07 Gasoline il serbatoio del carburante trova posto in una “botte” posta sotto alla sella del pilota e che riporta il logo di it roCkS!bikes su entrambi i lati.

ISPIRATA ALLE GARE DI ACCELERAZIONE

Non è però solo il look ad essere stravolto. Anche l’impostazione generale della moto è stata infatti... ritoccata. Ora troviamo una posizione in sella sportiva ed allungata, con due semimanubri al posto del manubrio largo di serie sulla VMax. Per la realizzazione della CS_07 Gasoline, i ragazzi di "it roCkS!bikes" si sono ispirati alle moto usate nelle gare di accelerazione sul quarto di miglio, da qui la carena aerodinamica, il “gommone posteriore” e numerosi altri particolari. Iniziamo dalla carena, che è stata realizzata in metallo battuto a mano e poi impreziosita con una livrea caratterizzata da una grafica bianco-giallo-nera (aerografata e poi trattata con finitura lucida), che riprende i famosi colori “60th Anniversary” di Yamaha, ovvero la grafica “Speed Block” che quest’anno è disponibile su tutta la famiglia Sport Heritage. Oltre alla carena, anche il finto serbatoio è realizzato a mano: al posto di quello originale, i due customizzatori ne hanno inserito uno più snello e filante, per donare alla moto un look più sportivo. Il vero serbatoio del carburante trova ora posto in una “botte” posta sotto alla sella del pilota, che riporta il logo di "it roCkS!bikes" su entrambi i lati. 

SUOND AGGRESSIVO

L'influenza data dalle moto da gara di accelerazione traspare dunque anche dal mastodontico pneumatico posteriore slick Mickey Thomson e dai collettori 4-in-2  fatti a mano in acciaio, che confluiscono nello scarico custom SC Project con silenziatori corti in carbonio. Questo nuovo impianto di scarico dona alla CS_07 Gasoline un sound davvero aggressivo e cupo, ascoltatelo nel video in fondo all’articolo, realizzato durante le fasi di assemblaggio della moto. I cerchi, realizzati artigianalmente, sono a raggi: l’anteriore da 3,5”x18” con pneumatico Dunlop 120/70x18 e posteriore da 6,0”x18”. La nuova sella è realizzata a mano, in cuoio nero con cuciture a vista. Il contagiri originale è stato mantenuto, ma è stato cambiato l'alloggiamento, ora in alluminio; la strumentazione invece trova posto ancora al centro del serbatoio. Completano questa nuova special le pompe freno e frizione Brembo, il tappo del carburante Rizoma, il filtro dell’aria K&N e numerosi componenti Motogadget, tra cui tra cui le manopole, i comandi sui semimanubri e le frecce (quelle anteriori sono integrate nell’estremità delle manopole).

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA