07 novembre 2016

Yamaha TMax 2017: tutto quello che c'è da sapere (anche il prezzo)

Yamaha TMax 2017: dati, foto, video e prezzi. Lo scooter best seller di Iwata riceve aggiornamenti al motore, che lo rendono omologato Euro 4, telaio e trasmissione rivisti, un look più moderno e un’elettronica aggiornata, con traction control di serie. Sarà disponibile anche nella versione più sportiva SX e nella top di gamma DX, full optional  
  • Salva
  • Condividi
  • 1/44 Yamaha TMax DX 2017 nella livrea Phantom Blue

    NELLE CONCESSIONARIE AD APRILE

    Dopo sedici anni dal suo primo modello e oltre 233.000 unità vendute, lo scooter Yamaha TMax continua a conquistare i cuori degli scooteristi di tutto il Mondo. In occasione di Eicma 2016, la Casa di Iwata ha svelato l'ultima edizione di questo maxiscooter che porta con sé una serie di innovazioni su carena, motore, telaio ed elettronica, e tre diverse versioni: TMax “base”, TMax SX, e TMax DX (più sotto tutti i dettagli dei tre modelli, qui le foto).
    Yamaha comunica ora che tutte e tre le versioni saranno disponibili nelle concessionarie a partire da aprile 2017, ai seguenti prezzi:
    • TMax “base”: 11.740 euro c.i.m., disponibile nella sola livrea Midnight Black.
    • TMax SX: 12.540 euro c.i.m., disponibile nella livrea Matt Silver o Liquid Darkness.
    • TMax DX: 13.640 euro c.i.m., disponibile nella livrea Phantom Blue o Liquid Darkness.
     
    Vi ricordiamo che i prezzi presenti in questo articolo sono da intendersi con la formula "chiavi in mano" (c.i.m.), in cui il prezzo finale si ottiene aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro. 

    "NON HA NEMICI"

    YAMAHA TMAX SI FA IN TRE

    Pochi giorni fa Yamaha ha presentato il nuovo X-Max 300, la “via di mezzo” tra l'omonimo 250, dalla cui base è sviluppato, e il best seller dei maxiscooter, il TMax, dal quale trae la filosofia e i concetti (cliccate qui per i dettagli). Successivamente la Casa di Iwata ha rilasciato un video teaser che annunciava l’arrivo della nuova versione del proprio maxiscooter di successo; ed ecco che ora, dopo 15 anni dal primo modello e oltre 233.000 unità vendute, Yamaha toglie i veli al nuovo TMax 2017, proposto in tre versioni: la “base”, la più sportiveggiante SX e il top di gamma DX.
    Nella gallery trovate le foto della versione 2017 dello scooterone di Iwata, di seguito un approfondimento tecnico. 

    MOTORE RIVISTO ED ELETTRONICA MIGLIORATA

    Il motore resta il già conosciuto e apprezzato 530 cc, con 2 cilindri paralleli inclinati in avanti, raffreddato a liquido, 4 tempi, con distribuzione a doppio albero in testa, 4 valvole. Per il 2017 però arrivano alcune modifiche che lo rendono omologato Euro 4, interventi tra cui la posizione del catalizzatore rivista e una scatola del filtro dell’aria riprogettata. Nuovo anche il terminale di scarico, più corto e compatto del precedente.
    Questo propulsore è equipaggiato con una versione avanzata del YCC-T (Yamaha Chip Controlled Throttle), il sistema di gestione elettronica dell’acceleratore di Yamaha; il TMax 2017 è il primo maxi scooter Yamaha che adotta questa tecnologia. In pratica, una centralina a 32 bit controlla costantemente la azioni del pilota e regola l’apertura della farfalla per ottenere il funzionamento ottimale del motore. Il nuovo YCC-T, insieme alla nuova cinghia con rinforzi in materiale composito e alla puleggia di trasmissione più leggera, contribuisce ad incrementare l’accelerazione.
    L’adozione del nuovo YCC-T ha permesso ai tecnici Yamaha di equipaggiare il TMax 2017 anche con il controllo di trazione TCS (Traction Control System) che, quando rileva lo slittamento della ruota posteriore, interviene sulla fasatura delle valvole, sul volume dell'iniezione elettronica e sull'apertura del gas, per permettere al pilota di mantenere il controllo del mezzo. Il TCS può essere disinserito.

    cercando leggerezza si trova anche praticità

    Per il Tmax 2017 i tecnici Yamaha hanno sviluppato un nuovo telaio in alluminio pressofuso, con un nuovo forcellone, anch’esso in alluminio, più lungo del precedente di 40 mm. Caratterizzato da una geometria rivista e masse centralizzate, questo nuovo telaio, sommato a tutte le altre modifiche ricevute dallo scooter, permette un risparmio di peso di 9 kg rispetto al modello precedente. Il nuovo telaietto posteriore, in resina leggera, lascia ancora più spazio al sottosella, in grado di ospitare due caschi demi-jet.
    Troviamo poi un nuovo sistema a leveraggi progressivi per la sospensione posteriore, con l'ammortizzatore disposto orizzontalmente. Il setting dei leveraggi progressivi è pensato per offrire un'azione ammortizzante più morbida nella parte iniziale dell'escursione, per poi diventare più rigida all'aumentare del carico.
     
    Modifiche anche per la trasmissione, con cinghia secondaria realizzata in fibra di carbonio e nuove pulegge più leggere. La resistenza del carbonio ha permesso agli ingegneri di ridurre lo spessore della cinghia a 25 mm (sul modello precedente era di 40 mm). 
    Ogni componente è stato messo sotto la lente di ingrandimento nell’ottica di un risparmio di peso, così il nuovo TMax utilizza pneumatici con una nuova struttura interna, che  permette una riduzione dei pesi di 1 kg. Questi pneumatici hanno le stesse dimensioni del modello precedente: 120/70-15 davanti e 160/60-15 dietro, ma per ridurre ulteriormente il peso, la larghezza del cerchio posteriore è stata ridotta a 4,50 pollici

    LOOK Più MODERNO

    Aggiornato anche il design, che ora si presenta con linee più morbide e moderne, nonché alcuni dettagli rivisti, come la carena posteriore senza presa d’aria sul lato, un nuovo gruppo ottico anteriore, con fari a Led in stile motociclistico e dal design simile a quello visto sul fratellino X-Max 300, e nuovi indicatori di direzione, dal design più spigoloso.
    Nuova anche la strumentazione, composta da due strumenti analogici circolari, con bordo blu e sfondo nero (a sinistra il tachimetro e a destra il contagiri), e un display TFT centrale che include contachilometri, due trip parziali, consumo istantaneo, temperatura esterna e le indicazioni riguardanti il traction control e il D-Mode (quando presente). Il  sistema di avviamento senza chiave "Smart Key" è di seconda generazione. Tutte le nuove versioni del TMax sono predisposte per predisposta per l'installazione del sistema D-Air, l’airbag di Dainese

    IL NUOVO YAMAHA TMAX IN PILLOLE

    • Nuovo design della carena sportivo e dinamico
    • Nuovo telaio in alluminio
    • Nuovo forcellone in alluminio più lungo e compatto
    • Più leggero di -9 kg rispetto al modello 2016 (DX -6 kg)
    • Nuovo controllo di trazione (TCS)
    • Nuovo Yamaha Chip Controlled Throttle (YCC-T)
    • Vano sottosella più capiente
    • Avviamento senza chiave "Smart Key" di seconda generazione
    • Marmitta corta e compatta inclinata verso l'alto
    • Nuova strumentazione TFT
    • Sospensione posteriore a leveraggi progressivi
    • Pneumatici leggeri con minor resistenza al rotolamento
    • Predisposizione per l'installazione del sistema di sicurezza D-AIR
    • Nuovo blocco del cavalletto centrale
    • Nuovo cavalletto laterale in alluminio
    • Presa per ricarica batteria
    • Motore Euro 4

    YAMAHA TMAX SX

    La versione “SX” si contraddistingue per alcuni dettagli differenti e una livrea che ne enfatizza il carattere sportivo, nella colorazione nera Liquid Darkness oppure in Matt Silver, con cerchi e finiture blu. Gran parte dei componenti sono ricoperti da vernice lucida e nuovi materiali sono stati utilizzati per aumentare la sensazione di qualità. Troviamo poi delle finiture più pregiate della carrozzeria, soprattutto nelle aree del tunnel centrale e del portaoggetti.
    A livello di elettronica, la versione “SX” si arricchisce con il “D-Mode”, ovvero le mappature motore (il pilota può scegliere tra il più tranquillo “T-Mode” e lo sportivo “S-Mode”) e offre la possibilità al pilota di connettere il proprio smartphone allo scooter, attraverso l’app My TMax Connect. In questo modo è possibile visualizzare sul proprio telefono numerose informazioni riguardanti il veicolo, come la posizione GPS (grazie al GPS integrato), il livello della batteria, impostare allarmi per la velocità, il report del percorso effettuato… ed è possibile attivare da remoto le luci e l'avvisatore acustico.
     
    Ricapitolando, la versione “SX” offre in più rispetto alla base:

    • Colori esclusivi e finiture di maggior qualità 
    • Mappatura regolabile con D-MODE
    • App My TMAX

    YAMAHA TMAX DX

    La "DX" rappresenta la versione top di gamma della nuova famiglia di TMax. Oltre ai dispositivi presenti sulla SX, qui troviamo il cruise control (attivabile dai 50 km/h e regolabile con variazioni di ± 2 km/h), parabrezza regolabile elettronicamente (±135 mm, sulla versione “base” e SX è regolabile a mano con un escursione di 55 mm), sella e manopole riscaldate e sospensione posteriore regolabile nel precarico e in compressione
     
    Ricapitolando, la versione “DX” offre in più rispetto alla SX:

    • Cruise control
    • Schermo regolabile elettronicamente
    • Riscaldamento di manopole e sella del pilota
    • Sospensione posteriore regolabile

    LIVREE E DISPONIBILITà

    Il nuovo TMax sarà disponibile nella sola livrea Midnight Black; la versione SX in Matt Silver o Liquid Darkness; la DX in Phantom Blue o Liquid Darkness. L’arrivo sul mercato è previsto per marzo 2017, ma ancora non si conosce il prezzo.
     
    Qui sotto trovate una tabella riassuntiva che permette di confrontare le tre versioni del nuovo TMax 2017 ("Y"= dotazione o funzione presente)
     

    Funzioni  TMAX TMAX SX TMAX DX
    TCS Y Y Y
    Vano sottosella più capiente Y Y Y
    Strumentazione TFT Y Y Y
    Avviamento Smart Key senza chiave Y Y Y
    Blocco cavalletto centrale Y Y Y
    Presa ricarica batteria Y Y Y
    Predisposizione per D'Air Safety system by Dainese Y Y Y
    D-Mode   Y Y
    My TMAX Connect   Y Y
    Dettagli e finiture esclusive   Y Y
    Cruise Control     Y
    Manopole e sella riscaldate     Y
    Parabrezza regolabile elettricamente     Y

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news