Yamaha guarda al futuro: display negli specchietti, radar e sensori

Sfruttando l’uso di sensori e radar, Yamaha brevetta nuovi avvisi e un sistema avanzato di aiuti per il pilota, con la moto che comunica attraverso display posti negli specchietti. Le novità approderanno su tutta la gamma nel futuro, ma verranno lanciate sulle ammiraglie dei diversi segmenti

1/3

Alcuni brevetti trapelati mostrano come Yamaha sia al lavoro per la creazione di sistemi che aiutano il pilota alla guida della propria moto. Dai disegni tecnici si notano infatti nuovi ausili elettronici, che permettono di avere sotto controllo quanto accade in strada e avvisare tempestivamente chi è in sella. Tra le tecnologie portanti in tal senso troviamo radar e sensori di bordo, che non si limitano a tenere la distanza dal mezzo che precede, ma fanno sapere a chi guida, attraverso un display presente negli specchietti, tutta una serie di informazioni sul mondo che circonda la moto. Le icone che vedete nelle immagini 2 e 3 della gallery qui sopra sono infatti un ottimo esempio di quali informazioni potrebbero essere visualizzate: avviso di collisione, distanza dal veicolo che precede, emergenza riguardante un veicolo proveniente da dietro, segnali relativi ai limiti di velocità, comunicazioni di servizio provenienti dallo smartphone, lavori stradali in corso, ecc. Ma non è tutto. Grazie alla comunicazione tra veicoli connessi sarà anche possibile sfruttare le informazioni provenienti dagli altri per prevenire possibili incidenti. La moto sfruttata nei disegni tecnici è una R1 (le supersportive sono spesso le prime della classe nello sviluppo dei sistemi elettronici), ma pensiamo che tali tecnologie possano essere impiegate sulle ammiraglie dei diversi segmenti, per poi approdare man mano, a cascata, su tutte le moto in gamma.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA