VIDEO SCOOP! Ecco la nuova BMW R 1200 RT raffreddata a liquido

Non è poi così facile immortalare i prototipi di modelli ancora lontani dalla commercializzazione. Ma a volte la fortuna aiuta e c'è chi è riuscito a riprendere con la videocamera la futura tourer BMW, tutta camuffata ma ben riconoscibile

Video scoop! ecco la nuova bmw r 1200 rt raffreddata a liquido

 

Nelle settimane scorse sono comparse in rete alcune foto rubate della nuova BMW R 1200 RT. Si trattava di due moto sorprese durante i collaudi e che mostravano alcune caratteristiche inedite sotto la solita pesante livrea… mimetica. Ma stavolta siamo ancor più fortunati. Il blog tedesco anscharius.net (che nulla ha a che fare con le moto) ha pubblicato un video dove la moto è sorpresa a Tenerife durante una "sosta caffé" dei collaudatori: si tratta proprio della nuova RT, camuffata ma ben riconoscibile in tutti i suoi più interessanti dettagli. Guardate il video e sfogliate la gallery, poi approfondiamo il discorso.

 

 

NON SOLO BOXER

Si vedono il motore boxer raffreddato a liquido col cardano a sinistra e l’inedito scarico (nonché, si presume, anche i 125 CV, sempre utili quando si viaggia in coppia e carichi di bagagli). C’era poi da aspettarselo ma, udite udite, compare il telaio! Insomma, la R 1200 GS ha fatto scuola, avrà lasciato in eredità anche le sospensioni semiattive? Di sicuro i freni con le pinze radiali.

 

FACCIA DA 1600

L’imponente carrozzeria mostra una carenatura molto estesa ed avvolgente, con linee inedite e movimentate con superfici complesse nell’alternanza tra pieni e vuoti. Sembrano essere sparite le tipiche “orecchie”, ma ovviamente l’impatto estetico finale dipenderà molto dalle livree. Il frontale ricorda quello delle giunoniche K 1600 (ci sarà il sistema di regolazione automatica dell’assetto fari?), ma anche la strumentazione è praticamente uguale a quella delle 6 cilindri, con tanto di navigatore integrato nel cruscotto. Scompaiono invece tutti i pulsantini della radio che stavano sul bordo superiore sinistro della carenatura, sostituiti in toto dal joystick coassiale alla manopola sinistra. A proposito: i blocchetti elettrici fotocopia di quelli delle sorelle più dotate fanno pensare al solito ricco menu irrinunciabile per una moto da viaggio, fatto di regolazioni elettriche ed elettroniche, di ABS e antipattinamento, di parabrezza elettrico e “riscaldamento”, ecc, ecc.

 

MA QUANDO ARRIVA?

Il resto divertitevi voi a scoprirlo, in attesa di vedere questa moto ai saloni autunnali del 2013 e poi dai concessionari nel 2014. C’è da dire che i tedeschi amano presentare le più grosse novità a casa propria, ma quest’anno non c’è il salone di Colonia (è biennale). Ci faranno aspettare un anno di più? Sinceramente, a vedere il grado di completezza di questi prototipi, la moto sembrerebbe proprio in dirittura d’arrivo.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA