SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Valentino Rossi: “buona gara, ma sono sempre quarto…”

Il pilota di Tavullia non aveva mai brillato a Silverstone, ma non può essere certo soddisfatto. Delusi anche Pedrosa e Crutchlow, mentre Marquez fa i complimenti ad un Lorenzo raggiante

Valentino rossi: “buona gara, ma sono sempre quarto…”

Jorge Lorenzo

È stata una delle mie migliori gare, sono davvero contento per questa importantissima vittoria. Ho spinto fin dall’inizio per cercare di fare un po’ di vuoto, molto più che nelle gare recenti, ma non è stato possibile. Marc non rinuncia mai, nonostante l’infortunio del warm up. Infatti mi ha passato a tre giri dalla fine, dandomi però la possibilità di studiarlo. Così ho visto che aveva difficoltà in certe frenate, quindi l’ho passato proprio nella curva dov’era caduto. Ha tirato al massimo nell’ultimo giro e io quasi sono caduto per un errore in frenata mentre cercavo di aumentare il vantaggio su di lui. Quando mi ha superato a tre curve dalla fine pensavo che sarei di nuovo finito secondo, ma poi lui mi ha aperto un po’ la porta all’ultima curva così ho pensato “ora o mai più”. Ci ho provato e ce l’ho fatta. Onestamente, non sto pensando al campionato, ma solo a godermi questa vittoria, importantissima per concentrarmi adesso su Misano.

 

Marc Marquez

Dopo il warm up pensavo che il mio fine settimana fosse terminato. Poi con qualche iniezione siamo tornati in sella. Non avevo troppa potenza soprattutto nei passaggi da sinistra e destra e questo ci ha penalizzato. La sfida con Jorge è stata fantastica e questa volta non è andata alla perfezione, ma 20 punti considerando le difficoltà sono incredibili. Non mi sono accontentato, ho provato ad attaccare fino all’ultimo, ma questa volta Jorge è stato più bravo.

 

Dani Pedrosa

All’inizio ho perso una gran possibilità di stare con i migliori, in partenza ero sesto ed ho dovuto spingere moltissimo per recuperare. Purtroppo le gomme si sono consumate in fretta così quando sono arrivato su Jorge e Marc ho provato a far riposare un po’ le gomme, ma non era più tempo. In ogni curva perdevo il posteriore o finivo fuori linea e negli ultimi giri ho commesso anche un errore che non mi ha permesso di lottare per la vittoria. Oggi sono un po’ deluso.

 

Valentino Rossi

Il risultato è leggermente più positivo rispetto a Brno. Qui non ho mai brillato ma questa volta abbiamo lavorato in maniera differente ed è andata meglio. Abbiamo fatto una modifica tra il warm up e la gara che mi ha dato un feeling migliore con l’avantreno. Il quarto posto è meglio di quello di settimana scorsa, ma rimane un quarto posto. Sfortunatamente dopo una buona partenza mi sono ritrovato con vari piloti molto più veloci di me tra il secondo e il settimo giro, ma la seconda parte di gara è andata molto meglio. Continueremo a lavorare duro, non molliamo perché non siamo così lontani. Abbiamo un ritmo costante ma dobbiamo essere leggermente più veloci per migliorare il nostro ritmo di gara.

 

Alvaro Bautista

Purtroppo ancora una volta sono stato costretto a cedere il passo a Valentino però ci siamo divertiti. L’ultimo giro è stato bellissimo perché ci siamo superati diverse volte ma poi mi ha battuto per soli 65 millesimi, peccato! Sono in ogni caso contento perché avevo un buon feeling con la moto. Nella prima parte ho superato diversi avversari e abbiamo confermato che stiamo attraversando un buon momento. Ci manca veramente poco per essere ancora più competitivi. Dobbiamo soprattutto arrivare alla gara più tranquilli perché qui per esempio fino a ieri avevamo ancora dei problemini da risolvere. Con tutto ciò sono felice e spero di poter disputare prossimamente a Misano, a casa del Team, una bella gara.

 

Stefan Bradl

Mi sento come se fosse la gara “fotocopia” di Brno perché abbiamo avuto gli stessi problemi. Anche qui non c’era grip a sufficienza alla massima inclinazione e poca trazione in uscita di curva. è frustrante perché io sono veramente forte in staccata e così non guido come vorrei. Dobbiamo analizzare il tutto perché non mi spiego come mai in prova con le gomme usate siamo costanti e veloci mentre in gara non è così. Senza dubbio ci aspettavamo un risultato migliore del sesto posto ma non c’è tempo per lamentarsi ora: dobbiamo lavorare ancora di più e fare un passo in avanti a Misano.

 

Cal Crutchlow

Sono contento che questo week end sia finito e che abbiamo finito la gara. Non è stata certo la mia più facile e sono deluso per non essermela potuta giocare. Dopo la caduta, però, non avevo forza per nulla al braccio destro e per giunta non avevo grip all’inizio della gara a gomme fredde. È quel che succede quando cadi tre volte in un fine settimana, dato che non ho fatto abbastanza giri per trovare il set up ottimale per la moto. Almeno siamo stati più veloci dello scorso anno, ma non è certo il risultato che mi aspettassi. Complimenti a Jorge, Marc e Dani, sono stati velocissimi e hanno offerto uno spettacolo fantastico. Mi sarebbe davvero piaciuto essere là con loro, ma ora l’unica cosa da fare è riposarmi per qualche giorno a casa prima di Misano, dove spero di poter lottare ancora coi primi.

 

Nicky Hayden

Stavo girando davvero forte nel warm-up del mattino ma purtroppo sono caduto ad alta velocità rovinando la mia Desmosedici GP13. Ho dovuto utilizzare la seconda moto per la gara, e anche se aveva un motore con più chilometri, ha funzionato benissimo e mi sono trovato subito a lottare con Bradley e Dovi. Prima della gara speravo di fare anche meglio, ma onestamente l’ottavo posto è il massimo che potevamo ottenere oggi. La squadra sta lavorando davvero sodo ed oggi siamo riusciti ad apportare delle migliorie alla moto. Continueremo in questo modo e cercheremo di fare altri passi in avanti.

 

Bradley Smith

Abbiamo deciso di correre con la morbida al posteriore perché per tutto il week end avevo avuto problemi di grip. Sono partito davvero bene ma ho capito subito dopo tre giri che la gara sarebbe stata difficile. Speravamo uscisse il sole ma purtroppo le temperature sono rimaste basse. Probabilmente la gomma dura sarebbe stata la scelta giusta, ma in prova non ho avuto abbastanza tempo per valutarla bene. Non volevo certo finire dietro Hayden, ma dopo che Dovizioso è caduto proprio di fronte a me ho deciso che sarebbe stato più sicuro finire la gara. Abbiamo fatto quello che abbiamo potuto. Tutto sommato è stata una gara dura, ma è stato bellissimo correre qui di fronte a 75.000 fans britannici.

 

Andrea Dovizioso

La caduta è stata un vero peccato, perché stavo adottando una buona strategia. Nicky ed io abbiamo spinto davvero tanto per stare con Smith per tutta la gara. Stavo cercando di arrivare all’ultima curva con un po' di margine su di loro, ma ho perso l’avantreno in un punto assolutamente inaspettato, alla curva dodici. Li ero molto veloce, e mi sentivo sicuro. Credo di non aver fatto niente di particolare, forse ero un po’ più veloce del solito, ma guidando sempre al limite mi si è chiuso l’avantreno. Mi dispiace molto perché potevo ottenere l’ottava posizione e l'avevo raggiunta, ed era il massimo che potevamo fare questo weekend. Ho perso un po’ di punti in campionato e mi dispiace molto per la squadra.

 

Michele Pirro
Nel warm up mi sentivo bene con la moto, ed è un peccato sia andata così. Avevo trovato un buon feeling ma sono scivolato inaspettatamente. Per la gara sono dovuto partire con la seconda moto e, i settaggi diversi, la confidenza appena guadagnata e i postumi della caduta della mattina hanno contribuito a far sì che il mio passo rallentasse nuovamente. Fortunatamente da metà gara in poi ho guadagnato un po’ di posizioni prendendo un buon ritmo. Ringrazio tantissimo il team per avermi messo in condizioni di fare la gara, e spero di poter fare decisamente meglio a Misano.

 

Andrea Iannone
Questo è stato davvero un weekend duro. Ad ogni turno ho provato a fare del mio meglio ma non è stato facile. Sono sempre stato abbastanza lontano dai primi ma anche dai miei compagni di marca. Sicuramente il problema più grande al momento è la spalla che mi fa veramente male. Sto prendendo da ormai quasi un mese tante medicine ed antidolorifici, che ora credo non facciano nemmeno più il loro effetto. Non sono contento per come è andata, ma so di aver fatto il possibile ogni volta. Ora approfitterò dello stacco prima di Misano, lavorerò molto con il mio fisioterapista per recuperare forza e mobilità della spalla, e spero di riuscire a sfiammarla per poter essere a Misano almeno all’80/90% della condizione. Mi piacerebbe essere in forma anche per il pubblico di casa.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA