Test Husky 250 4T 2009

Ingombri da "ottantino" per il prototipo 250 4T Husqvarna.

Test husky 250 4t 2009




Sembra un motore da Minicross tanto è piccolo. Invece è il modernissimo 250 4T bialbero che cambierà i parametri del settore off road. Dai concessionari nell'estate 2008.

Quando questo motore dagli ingombri ridottissimi sarà pronto i tecnici avranno più libertà d’espressione e potranno dedicarsi alle geometrie dei telai per renderli sempre più efficaci
In Husqvarna lo stanno sviluppando e lo monteranno sui model year 2009. Quindi si vedrà dai concessionari solo nell’estate del 2008.
In ogni modo è possibile anticipare qualche caratteristica.

Le misure di alesaggio (79 mm) e corsa (50.9), lo rendono il più superquadro della categoria.
La riduzione delle dimensioni rispetto all’attuale 250 4T è di circa il 15%. Diminuito del 16% anche l’interasse tra l’albero motore e l’albero primario del cambio, e del 10% quello tra i due alberi del cambio.
Il motore della versione TC da Cross, quindi priva di avviamento elettrico, pesa 22 kg.

Il cambio è a 5 rapporti con frizione idraulica e sistema antisaltellamento.
Allo stadio di sviluppo attuale si sono visti 35/37 CV alla ruota.
La distribuzione è bialbero con 4 valvole in titanio ad angolo stretto, come ormai consuetudine in Husqvarna.
E’ nato e sarà messo a punto col carburatore. Ma la versione definitiva avrà l’iniezione.


Nel 2007 il collaudo nel Mondiale Enduro



L’anno prossimo sarà Bartos Oblucki a portare avanti la sperimentazione in gara. Ma questo motore porterà anche al grande rientro di Husky nel Cross: specialità dove il Marchio varesino deve tornare a lottare ai massimi livelli.


Su MotociclismoFUORIstrada in edicola dal 15 agosto

le impressioni di guida in esclusiva insieme ad altre notizie e commenti.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA